Potare ortensie - Hydrangea macrophylla

vedi anche: Ortensia

Le piante da fiore

Un giardino, tra le sue tante facoltà positive, ha quella importantissima di donare una nuova luce ed un nuovo splendore a tutta la casa; secondo statistiche sull’argomento, tanti possessori di giardini non negano di aver deciso di averne uno soprattutto per aumentare la bellezza di tutto il complesso casa, e quindi per trovare soddisfazione nel vedere quanto di bello possiedono, compiacendosene. Di piante da arredamento ne esistono tantissime, ma per i giardini esistono alcune piante da fiore che davvero possono trasformare la resa estetica del tutto e riuscire anche ad elevare all’improvviso il risultato del giardino. A seconda dei propri gusti si può decidere di installare, coltivare e curare delle piantine piccole, da posizionare classicamente a schiera o come piccole aiuole sparse in giro per il giardino; non solo, c’è poi che ama le grandi piante da fiore, che riempiono di colore anche parte del cielo e delle pareti della nostra casa. Una buona soluzione è la combinazione di entrambe le cose, che se posizionate con cura e con un po’ di buon gusto (ognuno ha il proprio, perciò è importante dedicarsi in prima persona al giardino) ci soddisferanno pienamente. Oggi parleremo di una pianta da fiore bella e tanto apprezzata, oltre che diffusissima: l’ortensia.
ortensia in fiore

Gelsomino - Siepo 1 Metro (sempreverde) - 3 Vasi 1,5 litro (Pianta rampicante - 3 Gelsomino/1 Metro - Pianta adulta) - Muri e recinzioni, Pergola, Balconi e terrazze - Colore del fiore: Bianco | ClematisOnline - clematidi e rampicanti più economiche

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,5€


L'ortensia

ortensia in vasiL’ortensia è una pianta da fiore che ha la sua origine nelle zone asiatiche estreme (ovvero Cina e Giappone) ed in alcune zone del continente americano, soprattutto nella sua parte più umida. Il nome scientifico è Hydrangea, e la famiglia che compone include tantissime piante, tutte “ortensie”, con poche caratteristiche a differenziarle. Diciamo immediatamente che l’ortensia è così apprezzata e ricercata per le sue spettacolari infiorescenze a sfera: i fiori sono piccoli e colorati, ma soprattutto sono raggruppati in mazzettini naturali dalla forma semisferica, che insieme alla forma a cespuglio della pianta può garantire un aspetto davvero bello all’interno di un giardino curato (o anche di un appartamento, in cui sono spesso usate). In realtà esistono varie specie di ortensia, alcune delle quali non sono da vaso ma rampicanti; quelle da vaso presentano un fusto abbastanza tozzo e robusto, da cui si diramano fittamente rami verso l’esterno, su cui sorgeranno foglie verdi e mazzettini di fiori coloratissimi. A proposito, i colori dell’ortensia variano tra l’azzurro-violetto ed il rosa-rosso, con alcune sfumature intermedie; in generale il colore dei fiori è una combinazione di due fattori: la genetica della pianta ed il terreno su cui cresce, con quelli acidi tendenti all’azzurro e quelli alcalini tendenti al rosa-rosso.

  • ortensie Non sono proprio delle piante da vaso, piuttosto occorre dire che sono adatte ad essere coltivate a pieno campo e ad essere ammirate all’esterno, magari in giardino. Nulla vieta di piantarle per la p...
  • ortensia L’ortensia è una pianta dal fascino intramontabile. Circondata da un alone romantico, per via delle sue origini e della sua storia, l’ortensia è anche particolarmente apprezzata per la bellezza dei su...
  • Hydrangea macrophylla Le piante di hydrangea macrophylla vengono chiamate comunemente ortensie, e sono molto diffuse in Italia; questa specie proviene dagli altipiani della Cina, e dalle zone montuose del Giappone; giunse ...
  • Ortensia rampicante Le ortensie rampicanti sono degli esemplari vegetativi originari delle regioni della Cina e del Giappone e appartenenti alla famiglia delle Hydrangeaceae. Questi esemplari sono conosciuti anche con i ...

Nemaxx MT62 5-in-1 Decespugliatore a benzina - Multifunzione 52 cc e 3 CV di potenza a due tempi - potatori attrezzo da giardino tagliasiepi decespugliatore, sega circolare e motosega

Prezzo: in offerta su Amazon a: 198,98€


Potatura ortensie

La potatura dell’ortensia è una operazione che risulta fondamentale per far sì che la pianta riesca ad esprimere tutto il suo potenziale di fioritura ogni anno; infatti l’ortensia fiorisce una volta all’anno nel mese di aprile, e questa fase può durare al massimo otto settimane se le condizioni di coltura sono perfette. In generale si devono eliminare i fiori ed i rami secchi, evitando però i rami cresciuti nell’ultimo anno (ovvero quelli che presentano gemme) perché essi l’anno successivo porteranno già fiori, non ne hanno bisogno. Per le specie rampicanti la potatura è inutile oltre che dannosa, perché la natura della pianta provvede autonomamente a rinnovarne le varie parti. In generale si deve potare l’ortensia dopo la sua fioritura, quando essa finisce; c’è da dire che però nelle specie che crescono in clima rigido in inverno è bene potare alla fine della stagione più fredda, in modo che i rami vecchi proteggano i giovani (più interni) dagli sbalzi termici. Dove invece il clima è più mite è bene potare appena la fioritura finisce, evitando di eliminare le gemme che stanno già formandosi, ma concentrandosi sui rami secchi e più aridi.


Potare ortensie: Tecnica, annaffiatura, concimazione

Coltivare le ortensie è un’operazione abbastanza semplice se perseguita in giardino, mentre richiede parecchi accorgimenti mirati se fatta in appartamento; infatti l’ortensia, per poter fiorire in un luogo chiuso, deve poter sostare in un luogo luminoso ma senza raggi solari diretti, fresco e ventilato ma soprattutto con temperature non superiori ai diciotto gradi centigradi, altrimenti ci sarebbe l’arresto della fioritura. Nonostante ciò comunque la pianta fiorirà per un anno soltanto, mentre per i successivi è bene travasarla in giardino. L’annaffiatura deve essere regolare ed abbondante, soprattutto d’estate; il terreno deve essere sempre umido (ma mai inzuppato) ed è buona norma procedere con vaporizzazioni sulla chioma, per creare un clima perfetto per questa pianta dalle origini tropicali umide. Per quanto riguarda la concimazione, i risultati migliori si ottengono concimando la pianta con concime liquido una volta a settimana nel periodo estivo, preferendo un concime con una maggior quantità di potassio, sostanza nutritiva di cui l’ortensia fa un grande uso e che quindi, senza adeguata concimazione, rischierebbe di mancare nella terra sia del vaso che del giardino. Per il resto giusti quantitativi di azoto e fosforo nella norma andranno bene e completeranno il quadro nutritivo della pianta.


Guarda il Video
  • potatura ortensie Le ortensie sono piante di origine asiatica, molto rustiche e di facile coltivazione, a foglia caduca. Queste piante pro
    visita : potatura ortensie
  • potare ortensie La potatura delle ortensie (Hydrangea), fiori tra i più spettacolari ed apprezzati nei giardini e nelle case, si diversi
    visita : potare ortensie

COMMENTI SULL' ARTICOLO