Potatura mimosa

Mimosa

Il nome scientifico della Mimosa è Acacia dealbata ed è un pianta appartenente alla famiglia delle Mimosacea. Essa ha origini australiane ed è il simbolo per eccellenza della festività dell’8 marzo, ovvero la Giornata Internazionale della Donna. La Mimosa è molto conosciuta per i suoi inconfondibili fiorellini gialli di forma globosa e molto apprezzata per i suoi utilizzi a scopo ornamentale. In molte zone dell’Italia, la Mimosa, ha trovato le condizioni ideali per svilupparsi infatti sono in molti che la ritengono una pianta mediterranea nonostante le sue origini. Questa pianta venne portata in Europa circa nel 1800 per la bellezza della sua chioma e, le zone con un clima mite, si rivelarono degli habitat ideali per la propria crescita. La pianta di Mimosa si presenta come una sorta di albero con dimensioni non eccessive, raramente supera i 10 metri di altezza. Le dimensioni appena scritte valgono per gli esemplari che crescono nel nostro paese ma, nel loro luogo di origine, possono raggiungere anche i 30 metri di altezza. La chioma delle Mimose si sviluppa in ampiezza e non è mai troppo fitta, le loro foglie hanno una forma bipennata e sono di colore verde scuro opaco tendenti all’argentato.
potatura mimosa

FORBICI DA POTATURA PROFESSIONALI - Cesoie per Potare da Giardino per la Cura di Piante, Siepi ed Alberi da Frutto, Comoda e Versatile Cesoia Manuale ideale per piccoli & grandi Lavori di Giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Coltivazione

mimosa La Mimosa è una pianta molto esigente per quanto riguardano le temperature. Non è in grado di affrontare degli inverni troppo rigidi, soffre i venti invernali e quindi va tenuta al riparo. Preferisce essere esposta in luoghi soleggiati, ed anche per questo motivo che cresce bene nelle nostre zone. Il terreno ideale per questi tipi di piante deve essere ben drenato in modo tale da non causare marciumi all’apparato radicale. Inoltre, le Mimose, prediligono terreni freschi e con un pH neutrale o tendente all’acido. Al contrario, non amano la formazione di ristagni idrici e i terreni calcarei. Per quanto concerne le irrigazioni, le piante di Mimosa, non necessitano di annaffiature eccessive o effettuate troppo spesso. Per gli esemplari coltivati in piena terra, le annaffiature, sono addirittura superflue dato che hanno la capacità di soddisfare i proprio bisogni da sole. Durante il periodo estivo è buon uso annaffiarle ogni due/ tre settimane, mentre nel periodo invernale vanno sospese completamente. Le piante di Mimosa vanno concimate periodicamente durante i periodi caldi, mentre vanno sospese nei periodi più freddi. Questo perché le gelate invernali rischiano di distruggere i nuovi germogli della piantina.

  • potare3-1 Per ottenere una maggiore resa estetica e produttiva, si ricorre spesso a delle tecniche colturali che prevedono l’asportazione di alcune parti della pianta. L’asportazione delle parti vegetali, come ...
  • vite a spalliera Un giardino di casa è un luogo talmente personale che ogni proprietario (o comunque ogni persona che lo abita e lo gestisce) è libero di arredarlo in qualsiasi modo desideri, così come è libero di col...
  • ortensia in fiore Un giardino, tra le sue tante facoltà positive, ha quella importantissima di donare una nuova luce ed un nuovo splendore a tutta la casa; secondo statistiche sull’argomento, tanti possessori di giardi...
  • risultati buona potatura Gli alberi sono una parte dell’incredibile mondo vegetale che ci circonda; essi sono tra le manifestazioni più complete e maestose della Natura, capaci di superare le dimensioni dei nostri moderni gra...

Growth Technology Profi Bonsai & orchidee Forbici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,95€


Potatura

Le piante di Mimosa sono piante caratterizzate da una crescita piuttosto rapida e, oltre a crescere in altezza, crescono anche in larghezza. In questo modo, la nascita di nuovi rami laterali tende ad appesantire la pianta compromettendo non solo la stabilità di essa stessa ma alterando la forma della chioma facendola risultare disordinata. Inoltre, è bene sapere che i rami troppo lunghi e fitti tendono ad ostacolare la luce del sole che penetra favorendo l’attacco da parte delle cocciniglie. Per favorire la fioritura e per restituire alla chioma una forma dignitosa si effettuano delle potature. Le potature delle mimose devono essere annuali e vanno effettuate solo se la pianta è già adulta. Le potature vanno effettuate nel periodo post fioritura in modo tale da evitare che la pianta subisca il peso dei nuovi germogli e uno sradicamento in caso di venti forti e piogge abbondanti.La fioritura delle piante di Mimosa avviene in periodi differenti variando a seconda delle condizioni climatiche. Generalmente le fioriture si hanno in un periodo di tempo che va dal mese di novembre al mese di marzo.


Potatura mimosa: Come potare

La potatura delle Mimose va effettuata in due momenti diversi: il primo consiste nel dare forma alla chioma, il secondo serve per mantenere la forma data. La forma che generalmente si da a queste piante è una forma piramidale, più gonfia ai lati e a punta alla cima. Per dare forma alla pianta bisogna cominciare quando ancora raggiunge completamente l’età adulta. I rami vanno eliminati con un coltellino tagliando solo la punta del rametto da rimuovere, il resto va staccato con le mani con un colpo secco. Per far sì che la pianta mantenga la forma che le è stata attribuita bisogna tagliare i rami che sono diventati troppo lunghi. I rametti vanno accorciati per metà della loro lunghezza nei pressi del nodo. Inoltre vanno rimossi anche i rami ormai secchi o quelle parti di pianta ormai danneggiate. Si ricorda di utilizzare sempre degli strumenti puliti e disinfettati per le potature. Gli attrezzi vanno puliti sia prima dell’uso che dopo e preferibilmente vanno disinfettati alla fiamma. Le ferite che vengono provocate dai tagli vanno curate in modo tale da non causare infezioni alla pianta. Le ferite più piccole si cicatrizzano da sole in poco tempo mentre per quelle più grandi si consiglia di utilizzare dei prodotti specifici per favorire la cicatrizzazione e per proteggere la pianta dagli attacchi di parassiti come pulci, tripidi e afidi. Le potature vanno effettuate sia sugli esemplari coltivati in piena terra che su quelli coltivati in vaso.


Guarda il Video
  • potatura mimosa E’ una delle piante simbolo delle donne e viene donata loro proprio in occasione dell’omonima festa che cade l’otto marz
    visita : potatura mimosa

COMMENTI SULL' ARTICOLO