Geranio parigino


partecipa al nostro quiz su: Il geranio e le sue caratteristiche
Il geranio e le sue caratteristiche

Geranio parigino

E' la pianta più amata per decorare balconi con i suoi rami a foglie che danno vita ad una cascata di fiori dagli innumerevoli colori. Il geranio parigino appartiene alla famiglia delle Geraniacee e presenta un'ottima resistenza al caldo e al freddo. Proveniente dal Sudafrica è "abituato" alle alte temperatura, ma di fatto l'eccessiva esposizione al sole non è benefica. L'ambiente ideale per questa particolare pianta in vaso è a mezz'ombra e mai in luoghi senza luce perché le foglie si ingiallirebbero rapidamente. Se posizionate in zone d'ombra le fioriture diminuiscono a favore di un fogliame più folto. Sopporta bene le basse temperatura ma non al di sotto dei 4° gradi e in generale sopporta male il vento che ne disturba la crescita. Per evitare la sofferenza della pianta bisogna muovere spesso la terra anche con un piccolo rastrello in modo da scoraggiare il ristagno di acqua dovuto alle croste che la terra tende a fare nella parte superficiale e favorire il corretto drenaggio.
Geranio in vaso

Terriccio terra substrato GERANI GAIA vasi piante fiori giardino 50lt con argilla

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,89€


Coltivazione in vaso o terra

Geranio parigino in fiorituraPianta che in generale richiede poche cure il geranio parigino ha una coltivazione in vaso che può essere fatta anche da chi non ha mai praticato giardinaggio ma vuole comunque avere delle belle piante in balcone. Solitamente vengono scelti vasi rotondi, fioriere rettangolari o cassette. Le dimensioni ideali considerando il diametro sono intorno ai 40 cm. Ciascun geranio ha bisogno di uno spazio vitale che misura minimo 20 cm per poter crescere e alimentarsi nel modo giusto. Il terriccio ideale è acido, ricco di sostanze minerali e che permette un buon drenaggio. Importante l'innaffiatura, che durante i periodi più caldi deve avvenire giornalmente. Assolutamente vietato è il ristagno dell'acqua, che farebbe marcire le radici. E' una pianta che accetta bene le concimazioni se fatte ogni 15-20 giorni, ma non in estate, con concimi specifici per gerani disponibili sia in granuli che liquidi da diluire in acqua. Si può riprodurre in modo semplice per "talea", ovvero asportando un rametto e collocandolo in una soluzione di acqua e ormoni radicanti fino a quando non si cominciano ad intravedere le radici per poi trasferirlo in un nuovo vaso con terriccio soffice.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

Closer to Nature Elite all'aperto Planter con gerani appesi e / Bianco 36 cm edera artificiale gialle

Prezzo: in offerta su Amazon a: 85,03€


Malattie e cura

Foglie di geranio malate Pur essendo una pianta abbastanza resistente anche il geranio parigino ha malattie che la debilitano fino a farla essiccare. Il geranio parigino è soggetto all'attacco di parassiti dannosi che ne succhiano la linfa, e la presenza di questi insetti dannosi è facilmente riconoscibile perché sulla pianta sono presenti parti appiccicose dal colore giallo ideali per la proliferazione dei funghi. Questi parassiti possono essere combattuti con prodotti insetticidi specifici. Inoltre durante la primavera o nei periodi con pioggia frequente si possono sviluppare altri funghi e muffe, un esempio è la ruggine riconoscibile dalle macchie color mattone sulle foglie del geranio ma che si può curare utilizzando prodotti a base di zolfo. E' bene scegliere con cura questi prodotti disponibili nei negozi di giardinaggio, chiedendo anche consiglio al personale specializzato. Se il geranio parigino presenta foglie e fusto ingialliti e sbiaditi bisogna solo spostare la pianta in una zona più luminosa.


Potatura

Fiori di geranio parigino Tanti e dettagliati sono i consigli sul geranio parigino e potatura che permettono di mantenere sempre viva e rigogliosa la pianta anche in inverno. La potatura del geranio è bene farla prima di tutto in primavera, eliminando la vegetazione che risulta in eccesso e i rami che risultano intaccati dal freddo dell'inverno. Particolari accorgimenti, invece, si devono avere durante il periodo di fioritura per mantenere sotto controllo la crescita delle foglie. Bisogna eliminare i rami in eccesso e i boccioli che risultano troppo numerosi su uno stesso ramo in modo che il geranio dia una fioritura duratura ed equilibrata nel tempo. Quando i fiori appassiscono è bene rimuoverli, sia per mantenere la pianta sempre bella e colorata, sia per evitare che il geranio impieghi le sue energie nella maturazione dei semi. Più che di potatura si tratta quindi di un'operazione di eliminazione delle foglie. Se si tratta di piante giovani, è bene eliminare le cimette in modo da favorire e stimolare la ramificazione laterale. L'oggetto utilizzato per il taglio, ad esempio le forbici, devono essere disinfettati alla fiamma per evitare di infettare altre parti del geranio.



  • gerani parigini Questo genere di pianta appartiene alla famiglia delle Geraniacee, ordine geraniales, classe magnoliopsida, divisione ma
    visita : gerani parigini
  • geranio parigino L’equivoco sul loro nome è nato in Europa; qui sono stati portati dai colonialisti inglesi all’inizio dell’Ottocento e
    visita : geranio parigino

COMMENTI SULL' ARTICOLO