Cancelli automatici

Cancelli automatici ad anta doppia

I cancelli automatici offrono indubbia praticità, consentendo l’apertura senza richiedere la discesa dal veicolo: questo senza che si debba effettuare una scelta tra praticità ed estetica, dal momento che i cancelli possono essere acquistati già pensati per l’automatizzazione oppure resi automatici successivamente. Solitamente i cancelli ad anta doppia permettono un notevole sviluppo verticale, garantendo al contempo un’ampia apertura; se l’automatizzazione avviene in un secondo momento, tuttavia, è bene accertarsi che dimensioni e di conseguenza il peso del cancello non siano eccessive. I cancelli ad anta doppia sono ideali per coloro che desiderano fare della struttura un elemento di protezione dell’intera proprietà, senza dover rinunciare per questo all’eleganza e all’estetica: la massima privacy verrà garantita da una struttura con pannelli chiusi, mentre cancelli composti da listelli permetteranno di godere di una barriera sicura ma allo stesso tempo non opprimente. Essi, infatti, possono essere realizzati in diversi materiali, al pari dei cancelli ad apertura tradizionale, ed essere forgiati secondo i più diversi stili e gusti, adattandosi quindi a qualsiasi ambiente.
Cancello automatico

lampeggiatore a Led 120/230 V AC per cancelli automatici CAME

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,6€


Cancelli automatici scorrevoli

Cancello automaticoPer coloro che non hanno a disposizione ampio spazio all’interno del giardino, il cancello scorrevole risulta una soluzione particolarmente pratica e funzionale: si tratta di una struttura in grado di aprirsi scorrendo lateralmente, e che dunque non richiede profondità e molto spazio da lasciare libero all’interno del giardino. L’unica condizione necessaria all’installazione di un cancello automatico scorrevole è quella di avere a disposizione, lateralmente, uno spazio di scorrimento pari alle dimensioni del cancello stesso, che si muoverà lungo l’apposita guida garantendo apertura e chiusura. I cancelli automatici scorrevoli offrono la possibilità di un’ampia apertura, ideale anche per chi necessita di far circolare grossi mezzi, e possono essere realizzati in qualsiasi materiale utilizzato solitamente anche per i cancelli ad apertura manuale, tenendo conto solamente del fatto che il cancello non deve presentare un peso eccessivo in rapporto al meccanismo che lo deve azionare e far regolarmente funzionare. I cancelli ad apertura laterale presentano solitamente un’unica anta e si muovono lunga una guida posizionata a terra che quindi deve essere mantenuta libera e pulita, senza elementi che possano far inceppare il meccanismo di funzionamento del cancello.

  • Recinzione Delimitare gli spazi può essere un modo per rendere più personale il proprio giardino; altre volte invece si tratta di una vera necessità, legata a questioni di privacy e sicurezza. Qualunque sia la r...
  • Cancello in ferro Ogni spazio recintato necessita di ingressi, che possono essere lasciati liberi o delimitati con cancelli che vanno a completare il risultato finale. Acquistati contemporaneamente o separatamente al r...
  • Cancello in ferro I cancelli in ferro sono strutture che possono trovare spazio in qualsiasi tipo di giardino o di proprietà grazie alla varietà di modelli presenti sul mercato: le caratteristiche principali da tenere ...
  • Recinzione in ferro Definire gli spazi e i confini del proprio terreno è un’esigenza da sempre diffusa: si può desiderare di avere a propria disposizione una barriera che precluda la vista e protegga da eventuali intrusi...

Kit per cancello battente fino a 2 mt per anta - Byou by Benincà

Prezzo: in offerta su Amazon a: 400€


Cancelli automatici ad anta singola

Cancello automaticoI cancelli automatici ad anta singola non devono necessariamente essere scorrevoli: possono presentare anche un sistema di apertura simile a quello dei cancelli ad anta doppia, con raggio verso l’interno del giardino o della proprietà. In questo caso, i cancelli battenti ad anta singola sono solitamente più piccoli di quelli ad anta doppia, per garantirne un corretto funzionamento. Sono cancelli che possono comunque consentire un relativamente ampio ingresso, anche per le vetture, mentre molti modelli sono invece pensati per semplificare l’ingresso pedonale. Anche nel caso dei cancelli automatici ad anta singola, poche sono le limitazioni relative a tipo di materiale, struttura e carattere estetico: l’unico vincolo resta quello del peso, che deve essere proporzionale al tipo di meccanismo che attiva il cancello. Come tutti gli altri tipi di cancello, anche quelli automatici ad anta singola possono comunque venire azionati anche manualmente: questa possibilità risulta provvidenziale in caso di guasto del meccanismo, in modo tale che il cancello non resti inesorabilmente bloccato fino all’intervento dei tecnici.


Cancelli e recinzioni

Cancello automaticoIl cancello da inserire a delimitazione del proprio giardino può venire acquistato nel momento della scelta dell’intera recinzione oppure separatamente, in un secondo tempo, magari a sostituzione di una struttura non più funzionante o comunque datata. In entrambi i casi la scelta del cancello non dovrebbe prescindere da valutazioni tecniche ed estetiche che tengano in considerazione anche le caratteristiche dell’intera recinzione presente sul perimetro. Solitamente il cancello viene scelto dello stesso materiale della recinzione, meglio ancora se con motivi decorativi simili, per dare vita ad una recinzione unitaria ed armonica. Se il cancello viene acquistato in concomitanza con la recinzione, la maggior parte delle strutture in vendita permetterà il perfetto abbinamento, con elementi dai richiami e dai decori simili. Se invece l’acquisto avviene in tempi separati, potrebbe rivelarsi necessario il confronto di più modelli e la ricerca presso più centri dedicati all’arredamento da giardino, oppure la realizzazione su misura. L’acquisto può eventualmente essere dirottato verso cancelli tradizionali, ai quali far applicare in seguito tutti gli automatismi necessari. In caso di presenza di recinzione, è naturalmente fondamentale prendere le accurate misure sia dell’apertura sia dello spazio necessario al movimento del cancello, in modo tale da poter garantire il corretto funzionamento e da compiere un acquisto che non richieda interventi troppo complessi di adattamento dello spazio circostante.


Funzionamento

I cancelli automatici possono essere attivati al passaggio tramite la presenza di fotocellule oppure con apposito telecomando, in modo tale da garantirne massima e totale sicurezza. In caso di cancello automatico a scorrimento laterale, sul terreno verrà posizionata una guida in metallo sulla quale il cancello compirà il proprio percorso: si tratta di una guida che deve essere mantenuta libera da ostacoli per poter garantire il corretto funzionamento dell’impianto. Il cancello automatico può essere collegato al citofono dell’abitazione, in modo tale da poter essere azionato con un semplice pulsante dall’interno e favorire l’ingresso controllato dei propri ospiti o dei familiari. Il telecomando può invece essere consegnato alle persone della casa, per poter entrare attraverso il cancello senza nemmeno dover scendere dalla propria vettura. Solitamente i cancelli automatici presentano un’apertura a tempo, trascorso il quale il cancello provvederà autonomamente a chiudersi, per poi bloccarsi e riaprirsi se invece incontra un ostacolo e dunque se il tempo non è stato sufficiente per effettuare l’ingresso. In questo modo il cancello automatico è in grado di garantire massima sicurezza ed impedire allo stesso tempo le intrusioni esterne, a tutto vantaggio anche della comodità e della praticità di tutti gli abitanti della casa.


Il materiale

I cancelli automatici possono essere realizzati, esattamente come quelli tradizionali, con vari materiali in grado di resistere alla continua esposizione agli agenti atmosferici. L’unico elemento al quale occorre prestare attenzione in caso di automatizzazione successiva all’acquisto è che il sistema di apertura sia in grado di fronteggiare il peso della struttura. Solitamente i cancelli vengono realizzati in ferro o alluminio, ma non mancano le strutture miste o misto legno, che conferiscono allo spazio un tocco più naturale e permettono alla struttura di integrarsi maggiormente con l’ambiente circostante. L’alluminio viene solitamente preferito in quanto estremamente resistente e necessario di poche cure, mentre il ferro offre maggiori proprietà decorative grazie alla malleabilità che permette di forgiarlo secondo le più dettagliate e variegate forme. Qualche attenzione in più saranno invece richieste dalle parti in legno, che è più rapidamente soggetto a deterioramento, anche se il trattamento in fase di lavorazione ne garantisce la lunga durata e la buona conservazione.


L'acquisto

Come visto, i cancelli automatici possono essere acquistati in diversi momenti. In concomitanza con la recinzione, la scelta risulterà più semplice, mentre in caso di acquisto successivo alle dovute valutazione si aggiungeranno anche quelle relative allo spazio a disposizione. In ogni caso, considerare lo spazio necessario per l’apertura è un passo fondamentale per effettuare un acquisto efficace e privo di intoppi. Dal momento che ci si prepara ad effettuare una spesa importante, si consiglia di prendere visione di più modelli prima di effettuare la propria scelta, informandosi anche riguardo alle condizioni di trasporto, consegna e montaggio, dal momento che difficilmente sarà possibile effettuare tali operazioni in modo autonomo. Meglio informarsi, inoltre, riguardo alle condizioni di assistenza e manutenzione, in modo tale da avere la certezza di poter contare sul supporto di personale specializzato anche nel corso del tempo. Al momento della scelta sarà possibile farsi guidare dal personale addetto alla vendita anche per l’individuazione del modello più in linea con le proprie esigenze e per il cancello che meglio si può adattare allo spazio a disposizione.


Cura e manutenzione

Una volta acquistato il proprio cancello automatico, per garantirne sempre il corretto funzionamento e per far sì che la struttura si mantenga al meglio nel tempo, occorre informarsi riguardo alle operazioni di pulizia e manutenzione richieste dal cancello stesso. I meccanismi di apertura, ad esempio, potrebbero necessitare di regolare oliatura, mentre i cancelli in ferro dovranno essere tenuti sotto controllo per evitare l’insorgenza di ruggine, così come è bene assicurarsi che le parti in legno non siano soggette a deterioramento. I cancelli automatici scorrevoli rappresentano la soluzione che necessita maggiormente di attenzioni, poiché il corretto scorrimento del cancello è garantito dalla presenza di una guida disposta sul terreno. Essa deve essere in posizione lineare e non presentare elementi che possano creare ostruzioni: in tal caso il cancello potrebbe bloccarsi e potrebbe rivelarsi necessario l’intervento di operai specializzati per ripristinarne il funzionamento. Particolare attenzione, dunque, va fatta nella stagione autunnale, con la caduta di foglie e rametti secchi, e in caso di nevicate invernali. Ogni cancello, comunque, può presentare peculiari esigenze a seconda del materiale, delle dimensioni, della tipologia di funzionamento e della collocazione: meglio informarsi accuratamente prima dell’acquisto, per essere certi che non venga richiesto troppo impegno.




COMMENTI SULL' ARTICOLO