Cancelli scorrevoli

I vantaggi dei cancelli scorrevoli

La scelta del tipo di cancello da installare a protezione e delimitazione della propri abitazione o della propria azienda si basa in larga parte sulle caratteristiche estetiche, ma esse non sono le uniche da tenere in considerazione: in particolare per le strutture lavorative, la funzionalità è fondamentale, così come uno sfruttamento ottimale dello spazio a disposizione. I cancelli ad ante battenti richiedono, solitamente, ampio spazio per poter compiere l’intero arco di apertura, mentre i cancelli scorrevoli richiedono solamente uno spazio laterale equivalente alle dimensioni del cancello stesso. L’azionamento, per lo più automatico, garantisce la massima comodità di utilizzo e il pieno sfruttamento del terreno a disposizione. I cancelli scorrevoli possono anche presentare più ante, garantendo in linea generale una possibilità di apertura maggiore rispetto ai cancelli battenti, permettendo facilmente il transito anche di grandi veicoli. I vantaggi pratici dei cancelli scorrevoli si uniscono alla possibilità di selezionare strutture in grado di soddisfare anche dal punto di vista estetico: a seconda del materiale di realizzazione, anche i cancelli scorrevoli possono presentare elementi decorativi che impreziosiscano l’intera abitazione e ne costituiscano una elegante e gradevole cornice.
Cancello scorrevole

Cancello Scorrevole bullone da fissare al pavimento Track

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,99€


Cancelli scorrevoli con supporto a muro

Cancello scorrevoleLa solidità e la sicurezza dei cancelli scorrevoli è garantita dal sistema di guide poste a terra che permettono il corretto movimento della struttura, anche se di ampie dimensioni, nonché dal posizionamento a muro di supporti che offrano ulteriore stabilità al cancello scorrevole. Ad oggi, i sistemi di funzionamento sono variegati e non tutti comportano l’installazione di supporti a muro, che tuttavia restano tra le soluzioni più diffuse e privilegiate. L’intervento, seppure leggermente più invasivo rispetto all’installazione di cancelli scorrevoli autoportanti, garantisce la massima solidità del cancello anche con il passare del tempo, nonostante l’esposizione alle intemperie e agli ambienti esterni e nonostante l’usura legata ai frequenti utilizzi. I supporti a muro, infatti, non solo favoriscono il corretto movimento, ma aiutano a contrastare le eventuali deformazioni che potrebbero insorgere con il passare del tempo. Ad ogni modo, i cancelli scorrevoli sono realizzati con diversi materiali che vengono accuratamente trattati per evitare che la struttura possa subire danneggiamenti nonostante l’esposizione in spazi esterni.

  • Cancelli in acciaio Tra i materiali più diffusi per la realizzazione di cancelli vi è l’acciaio, che presenta caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto all’utilizzo per strutture pensate per il posizionamento...
  • Cancello elettrico I cancelli elettrici sono strutture in grado di offrire una notevole comodità e funzionalità aggiunta rispetto ai tradizionali cancelli che devono essere aperti e chiusi manualmente da chi ne fa utili...
  • Cancello in legno Acquistare un cancello in legno significa affidarsi ad un elemento che possa conferire all’interno spazio circostante un aspetto ancor più naturale, costituendo un inserimento poco aggressivo e dall’a...
  • Motore per cancello La presenza di un cancello ad apertura manuale e il desiderio di renderlo automatico possono facilmente coincidere senza la necessità di sostituire l’intera struttura: a questo proposito sono disponib...

BORDO SENSIBILE DI SICUREZZA COSTA MECCANICA X CANCELLO SCORREVOLE BASCULANTE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35€


Cancelli scorrevoli autoportanti

Cancello scorrevoleSe si desidera provvedere all’installazione di cancelli scorrevoli che costituiscano un intervento il meno invasivo possibile sulla recinzione e i muri già presenti, è possibile optare per l’installazione di cancelli autoportanti. Si tratta in questo caso di strutture che non necessitano di supporti a muro per garantire il corretto funzionamento, ma richiedono solamente il posizionamento a terra della guida che ne permetta lo scorrimento laterale. I cancelli scorrevoli autoportanti presentano solitamente dimensioni contenute e sono realizzati con materiale leggero, anche se una buona struttura sarà in grado di garantire massima efficienza e stabilità anche su grandi dimensioni. A seconda delle dimensioni del cancello, varierà anche il numero di ruote, per garantire la stabilità anche dei cancelli più ampi: fondamentale, per il corretto funzionamento, la manutenzione e la pulizia della guida posizionata a terra, che costituisce il principale supporto e consente il movimento della struttura. In questo modo, le ruote non incontreranno ostacoli e si eviteranno inceppamenti e malfunzionamento del cancello stesso, che dalla presenza di ostacoli potrebbe risultarne danneggiato.


Cancelli scorrevoli a due battenti

Cancello scorrevoleI cancelli scorrevoli sono spesso individuati quale soluzione ideale per aziende o strutture che necessitano di ampi ingressi: la loro praticità, tuttavia, li rende sempre più diffusi anche per uso privato. Solitamente, in questo caso si prediligono cancelli ad anta singola che consentono comunque un’ampia apertura, senza richiedere eccessivo spazio laterale per il completamento del movimento d’apertura. In alcuni casi tuttavia, e in particolare per le aziende e le strutture produttive, si potrebbe presentare la necessità di una più ampia apertura, che consenta ad esempio il pratico scorrimento di mezzi pesanti nel corso della giornata. In questo caso è possibile optare per un cancello scorrevole molto ampio oppure per una struttura scorrevole che presenta due ante a scorrimento opposto: in questo modo sarà possibile godere della massima apertura con la garanzia di una struttura comunque solida e poco ingombrante, che non richiede ampi spazi libero per compiere archi di apertura ma solamente il posizionamento di guide laterali e spazio sufficiente a completare lateralmente lo scorrimento di entrambe le ante. I cancelli a doppia anta possono essere realizzati in diversi materiali, tutti comunque in grado di garantire la massima resistenza e sicurezza.


Cancelli scorrevoli senza guida

Installare un cancello scorrevole significa solitamente doversi prendere cura di una delle sue parti più delicate e fondamentali per il corretto funzionamento della struttura, ovvero la guida posizionata a terra, che serve da pista per lo scorrimento del cancello. Essa deve essere mantenuta libera da ostacoli che potrebbero inceppare il cancello e comprometterne il corretto funzionamento, e deve essere posizionata su terreni sufficientemente piani da garantire il perfetto scorrimento. Non tutti i cancelli scorrevoli, però, necessitano di guida a pavimento: sul mercato vi sono numerosi modelli che permettono l’installazione del cancello anche senza pista a terra. Si tratta di cancelli scorrevoli che hanno una limitata capacità di apertura (che può comunque superare i 10 metri), realizzati in materiale leggero e pensati per luoghi che richiedono frequenti aperture. Silenziosi ed efficienti, i cancelli scorrevoli senza guida possono garantire la stessa durata e funzionalità delle strutture dotate di guida, con tutta la praticità di un cancello che necessita di pochissima cura e manutenzione. Al di sotto del cancello, naturalmente, il pavimento o il terreno devono comunque essere mantenuti privi di ostacoli che potrebbero arrivare sino alla struttura ed impedirne il corretto scorrimento.


I materiali

I cancelli automatici possono essere realizzati in diversi materiali, che però devono rispondere a precise caratteristiche. Le strutture devono essere pensate per la prolungata esposizione agli agenti atmosferici, dunque si tratta di materiali che devono poter garantire massima resistenza e ottima conservazione nel tempo. Dal momento che i cancelli scorrevoli sono per lo più dotati di automazione e permettono un’ampia apertura, essi devono essere realizzati con materiali leggeri, seppur resistenti. Per questo, i più diffusi sono l’alluminio e l’acciaio, entrambi estremamente resistenti ma allo stesso tempo sufficientemente leggeri da garantire la realizzazione di ampie strutture con apertura di diversi metri. E’ comunque possibile acquistare cancelli scorrevoli realizzati anche in diversi materiali o con la commistione di più materiali, come il ferro e il legno, che accuratamente trattati risultano comunque idonei alla prolungata esposizione in ambienti aperti. Anche nel caso di cancelli scorrevoli, dunque, la scelta può essere variegata e non occorre necessariamente rinunciare alla soddisfazione dal punto di vista estetico: il cancello può essere selezionato anche in base alle caratteristiche che permetteranno di inserirlo in un contesto armonico e il più naturale possibile.


Manutenzione

Essendo strutture il cui funzionamento si basa principalmente su dispositivi automatici, la corretta manutenzione del cancello scorrevole è fondamentale per garantirne la massima funzionalità nel tempo. Nel caso dei cancelli automatici particolare attenzione si dovrà fare al giusto utilizzo e all’eventuale pulizia dei meccanismi che ne permettono il funzionamento, in linea con le disposizioni fornite dal punto vendita e dalla ditta produttrice: non tutti i cancelli, infatti, richiedono uguali attenzioni ed interventi, per cui è bene informarsi accuratamente al momento dell’acquisto. Tra le attenzioni comuni richieste dai cancelli scorrevoli dotati di guida, comunque, vi è appunto la pulizia della pista a terra: per garantire il corretto funzionamento deve essere mantenuta libera da ostacoli. Particolare attenzione quindi è richiesta nel periodo autunnale, quando è più probabile l’accumulo di foglie e rami secchi. I cancelli in ferro devono essere protetti dalla ruggine: meglio controllarne periodicamente lo stato di conservazione e provvedere all’intervento tempestivo, se necessario, in modo tale da limitare i danni e provvedere alla sostituzione solo del modulo danneggiato.


Acquisto e installazione

Come visto, l’acquisto di un cancello scorrevole comporta la valutazione di numerosi fattori, tra i quali le dimensioni d’apertura necessarie per l’utilizzo del passaggio e lo spazio laterale a disposizione per lo scorrimento, elemento essenziale per il funzionamento della struttura. Dal momento che i cancelli scorrevoli possono presentare diversi sistemi di funzionamento, più o meno adatti a seconda delle esigenze dell’acquirente, si consiglia di prendere in esame più aziende e punti vendita prima di effettuare il proprio acquisto, in modo tale da essere certi di individuare la soluzione più indicata. Tra gli elementi da prendere in esame non vanno poi dimenticate le condizioni di installazione ed assistenza garantite dal punto vendita o dalla ditta produttrice presso la quale si effettua l’acquisto: l’installazione autonoma, infatti, non è solitamente possibile in quanto si tratta di strutture dal complesso funzionamento. E’ importante, inoltre, affidarsi ad un’azienda in grado di garantire un affiancamento al cliente in caso di eventuali problemi o malfunzionamenti del cancello installato, senza abbandonare il cliente subito dopo l’acquisto.


cancelli : Cancelli scorrevoli ideali per te

Cancelli scorrevoliSe l’obiettivo che ti sei posto è chiaramente quello di ottenere maggiori informazioni su un argomento come quello dei cancelli da giardino, troverai senza ombra di dubbio estremamente utili le informazioni che ti forniremo all’interno di questa pagina a proposito di un argomento specifico come quello che investirà alcune delle specifiche tipologie di prodotto.

In tal senso, riteniamo molto utile soffermarci, ad esempio, su un tema come quello dei cancelli scorrevoli, particolarmente adatti per coloro che puntano con decisione su un prodotto estremamente stabile e in grado di durare negli anni, ma soprattutto per chi ha la possibilità di poter sfruttare molto spazio per un nuovo cancello da giardino.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO