Legno da esterno

Caratteristiche del legno

Per arredare lo spazio esterno, quella del legno risulta una scelta tra le più diffuse, proprio grazie alle caratteristiche naturali del materiale che permettono di creare continuità tra elementi spontanei ed elementi artificiali che decorano e rendono confortevole lo spazio verde. L’arredamento da giardino in legno viene ampiamente prediletto anche per via delle caratteristiche tecniche del materiale, in grado di offrire ottima resistenza a fronte di un peso contenuto. Se opportunamente trattato, il legno può infatti adattarsi all’esposizione anche in spazi del tutto aperti, protetto dall’azione aggressiva dell’umidità e degli agenti atmosferici. Facile da lavorare, il legno lascia inoltre massima libertà dal punto di vista estetico, rafforzata dalla possibilità di scegliere tra infinite tipologie di legname, tutte con caratteristiche tecniche ed estetiche peculiari ed individuali. Che si opti per mobili da esterno realizzati interamente in legno o che si preferisca mischiare anche altri elementi, il legno sarà comunque in grado di valorizzare l’aspetto armonico e naturale del giardino, fondendosi con esso e dando vita ad uno spazio equilibrato e gradevole nel quale rilassarsi e ricevere i propri ospiti dopo una lunga giornata di lavoro.
Mobili da giardino in legno

Vanage - Edge, Set di 27 piastrelle da esterni, in legno di acacia, 30 x 30 x 2,4 cm, colore: Marrone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 58,35€


Arredo classico

Mobili da giardino in legnoPer un giardino dall’aspetto elegante ma tradizionale, il legno costituisce una delle scelte più indicate: utilizzato da sempre per dare vita a mobili per interni e per esterni, il legno sarà in grado di far apparire qualsiasi inserimento all’interno del giardino come un discreto complemento in equilibrio con l’atmosfera generale dello spazio. Quando si decide di realizzare un giardino arredandolo con mobili in legno, si consiglia di fare attenzione al tipo di materiale prescelto, in modo tale che possa soddisfare ogni esigenza tecnica ma anche adattarsi a livello estetico ad eventuali mobili già presenti e alla tipologia di coltivazioni presenti nello spazio libero. Si consiglia solitamente di sfruttare la stessa tipologia di legno per tutti i mobili che comporranno lo spazio verde, in modo tale da ottenere un’area uniforme ed armonica. Tuttavia, con le dovute accortezze è possibile inserire qualche ulteriore tocco di originalità, tramite l’utilizzo di mobili di due o più tipologie di legna. Il suggerimento, in questo caso, è quello di fare particolare attenzione agli equilibri legati ai richiami e ai giochi visivi, senza esagerare con gli inserimenti diversi, per evitare l’effetto di uno spazio caotico e dalla costituzione casuale.

  • Divano per esterni Il giardino è uno spazio verde non solo del quale prendersi cura, ma anche dal quale farsi accogliere per trascorrere nel confort e nel relax il proprio tempo libero, in una dimensione tranquilla e ri...
  • Complemeti d'arredo Chi desidera vivere il proprio giardino appieno, rendendolo parte integrante della propria abitazione e luogo della quotidianità domestica, non può non prendersi cura della disposizione dei mobili da ...
  • Accessori da esterno Una volta investiti risparmi ed energie nella decorazione e nell'arredamento del proprio spazio verde, è naturale il desiderio di poterlo vivere appieno per il maggior tempo possibile. Certamente i cl...
  • Gazebo in legno Per gli amanti del giardino, poter godere dei propri spazi verdi in qualsiasi stagione è una desiderio preminente; il tempo trascorso nel giardino deve essere tempo di qualità, che permetta il relax e...

Vanage - Edge, Set di 9 piastrelle da esterni in legno d'acacia, 30 x 30 x 2,4 cm, colore: Marrone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,17€


Arredo rustico

Mobili da giardino in legno All’interno dei giardini e degli spazi verdi dall’atmosfera più rustica un arredo in legno è pressochè immancabile: lo stile può ricalcare quello degli antichi elementi da esterno realizzati manualmente e in modo artigianale, con rifiniture grezze e l’aspetto “vissuto”. Solitamente per ambienti di questo tipo vengono prediletti tipologie di legname autoctone o comunque di provenienza vicina alla zona di utilizzo: questo per rispettare l’atmosfera contadina e casereccia che caratterizza lo spazio e mantenersi in linea con la filosofia del recupero e dell’autocostruzione, se non altro a livello stilistico e visivo. Più accettabile, in questo tipo di ambienti, la mescolanza di legnami diversi, anche se meglio non esagerare, per evitare l’effetto caotico e di arredo casuale di cui si è precedentemente parlato. Un arredamento da giardino in stile rustico non significa per forza dalle rifiniture e dai dettagli poco curati: al contrario, i decori possono essere ampiamente presenti e richiamare magari motivi già presenti in altri punti della casa e del suo esterno, per un gioco di richiami dal sapore sofisticato.


Arredo zen

Di crescente diffusione anche in Europa è la costituzione di giardini e spazi che richiamino lo stile e la filosofia zen: dare vita ad un giardino di questo tipo è davvero semplice e può dare grandi soddisfazioni a livello estetico. Il giardino zen si compone di pochi e semplici elementi, che combinati offriranno un aspetto il più naturale possibile e in grado di valorizzare lo spazio circostante esaltandone dimensioni e profondità. All’interno di un giardino zen il legno si combina con la pietra, per dare vita ad uno spazio nel quale l’intervento umano è percepibile ma il più possibile vicino alle composizioni naturali presenti negli spazi aperti. La realtà geometrica viene riportata attraverso materiali semplici, con legname che può provenire da terre esotiche, per ricreare con ancor maggiore verosimiglianza ambienti dal classico gusto orientale. I mobili che compongono il giardino zen potranno essere realizzato con lo stesso tipo di legno utilizzato anche per le fontane e gli elementi di decoro dello spazio circostante, per un effetto ancor più uniforme, con elementi d’arredo dal gusto elegante e dalle linee essenziali.


Design all'aria aperta

Specchio dell’abitazione e della personalità di chi lo vive, il giardino può essere arredato secondo gusto classico oppure riflettere l’attenzione per le più recenti novità in fatto di design. In quanto prolungamento dello spazio interno, anche il giardino può infatti essere caratterizzato da un arredamento moderno che sappia valorizzare al meglio l’area circostante ed accogliere gli ospiti con il giusto mix di praticità ed eleganza. Proprio gli stili più moderni sono quelli che offrono la maggiore varietà anche dal punto di vista dei materiali, selezionati in base all’aspetto ma anche alle caratteristiche tecniche, per elementi d’arredo dalla massima resistenza. Nei giardini caratterizzati da arredamento di design, il legno si fonde con altri materiali, creando uno spazio pluriforme e dai dettagli estremamente curati, che proprio grazie al legno mantiene un forte legame con l’aspetto naturale che predomina nello spazio circostante. Il giardino otterrà così un aspetto elegante ed armonico, in perfetto equilibrio con tutti gli elementi presenti nella zona verde. Anche in questo caso la tipologia di legno scelto per la realizzazione dei mobili può variare notevolmente, sia in base alle caratteristiche tecniche sia in base a quelle più legate al punto di vista estetico. Si va dunque dal legno naturalmente presente nelle zone di produzione e di acquisto fino alle tipologie esotiche più caratteristiche, per un giardino dalle influenze variegate e caratterizzato da uno stile del tutto personale e inconfondibile.


La scelta del legno

Scegliere i mobili per arredare il proprio spazio esterno significa dover prendere in considerazione molti fattori ed individuare il perfetto compromesso tra tutte le necessità e i requisiti estetici ritenuti fondamentali. Tali criteri caratterizzano anche la scelta del materiale che compone il salotto da giardino o i mobili per esterno: all’interno della categoria dei mobili in legno, ancora si possono effettuare moltissime valutazioni per individuare il tipo più adatto. A seconda della pianta di provenienza, infatti, le caratteristiche proprie del tipo di legname utilizzato possono variare notevolmente e richiedere differenti operazioni di cura e manutenzione per la perfetta conservazione dell’elemento d’arredo. Dal punto di vista estetico, il colore del legno può comportare altrettante variazioni, ma si può anche scegliere di verniciare il mobile secondo la tinta che più si adatta allo spazio che esso andrà ad occupare. Legna particolarmente resistente sarà preferibile in caso di mobili da posizionare in spazi aperti e totalmente privi di copertura, in modo tale da non far loro subire eccessivi danneggiamenti. Per aree coperte o protette, come ad esempio sotto a porticati o all’interno di gazebi, sarà invece possibile optare per qualsiasi tipo di legno, mentre mobili che si desidera poter spostare facilmente saranno scelti in materiale ligneo leggero, di maggiore praticità.


Cura e manutenzione

La cura e la manutenzione dei mobili in legno può variare a seconda dei trattamenti adoperati in fase di lavorazione e a seconda del tipo di legno utilizzato. Per questo, al momento dell’acquisto, è importante informarsi adeguatamente ed assicurarsi di acquistare un prodotto per il quale si è pronti a compiere tutte le dovute operazioni di cura. In questo modo il mobile acquistato potrà durare nel tempo e mantenersi nel migliore stato anche con il passare del tempo. In linea generale, l’elemento al quale sarà necessario prestare maggiore attenzione sarà l’umidità, che potrebbe far marcire il legno: per questo, i mobili da esterno vengono accuratamente trattati durante la fase di produzione. Meglio attenersi, tuttavia, alle indicazioni del produttore o del rivenditore poiché le precauzioni necessarie e i prodotti da utilizzare per la pulizia potrebbero variare a seconda del trattamento e del tipo di legna utilizzato. Alcune tipologie di mobili in legno potrebbero risentire, inoltre, di eccessivi sbalzi termici: anche in questo caso si consiglia di attenersi alle disposizioni del rivenditore, valutando se necessario la possibilità di conservare i mobili da esterno in legno in luoghi riparati nel corso dell’inverno o comunque durante lunghi periodi di inutilizzo.


Legno da esterno: L'acquisto

La scelta dei mobili in legno da esterno deve essere effettuata tenendo conto sia delle esigenze estetiche sia di quelle legate allo spazio e alle caratteristiche tecniche del materiale: prendere visione di più modelli è il primo passo verso l’individuazione di quello più adatto al proprio spazio verde, conservando inoltre l’attenzione al budget. Mobili economici possono essere acquistati anche presso ben forniti centri commerciali e punti vendita dedicati al fai da te e al giardinaggio, mentre per mobili dal gusto più ricercato e più elaborati si consiglia di rivolgersi presso centri specializzati nella vendita di elementi d’arredo per esterni, presso i quali sarà possibile effettuare la propria scelta anche sulla base di una maggiore varietà di prodotti. Prima di effettuare l’acquisto è bene informarsi anche relativamente alle modalità di consegna e alle condizioni di garanzia e assistenza, fondamentali soprattutto qualora ci si accinga a comprare mobili di notevoli dimensioni e dal costo elevato. I mobili per esterno in legno possono essere acquistati in blocco, per un giardino dallo stile unitario, oppure dilazionati nel tempo, facendo attenzione ad acquistare comunque prodotti in grado di combinarsi armonicamente tra loro e con lo spazio nel quale verranno inseriti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO