Come piantare aglio

Varietà di aglio

Prima di descrivere come piantare l'aglio e il periodo in cui lo si vuole coltivare, bisogna sapere che i periodi cambiano a seconda delle varietà che si utilizzano. Se l'aglio lo si preferisce fresco e viene coltivato in una zona dove l'inverno è freddo e umido, conviene utilizzare una varietà di aglio rosa o rosso, che piantati a marzo danno i loro frutti a luglio. Se invece si vuole ottenere un aglio da conservare nel periodo invernale bisogna allora piantare ad ottobre, prima delle gelate, varietà d'aglio bianco, poiché passano nel terreno l'inverno per fiorire poi in primavera ed essere pronti d'estate, anche se tuttavia questo è un tipo d'aglio un pò più amaro.Il terreno dove si pianta l'aglio dev'essere ben drenato, fertile, in posizione assolata e non usato di recente. Questo vale anche per altre piante aromatiche.
Vari tipi di aglio

Il Kit ortaggi stravaganti di Plant Theatre - 5 straordinari ortaggi da coltivare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


La scelta dei bulbi

Giusto posizionamento dello spicchio d'aglio Per piantare l'aglio al meglio, bisogna saper scegliere i bulbi più adatti da piantare.Bisogna prima di tutto staccare gli spicchi d'aglio, scegliendo i più grossi e sani, poiché la fioritura avviene solo se le riserve e i nutrienti dei bulbi saranno sufficienti alla crescita ottimale della pianta. Bulbi più grandi e sani daranno vita a piante più grandi e forti. Interrare gli spicchi a circa tre o cinque centimetri di profondità, lasciando la punta verso l'altro stando ben attenti a non capovolgerli. Distanziarli di almeno trenta centimetri l'uno dall'altro. La temperatura è molto importante, quella migliore è intorno ai 15 e i 20 gradi centigradi. Questo è un fattore essenziale per sapere come piantare l'aglio in modo ottimale. Evitare che la pianta d'aglio destinata alla cucina vada in fiore.

    AmgateEu 2-Pack – Sacca per la coltivazione di ortaggi, vasca con patta di accesso per raccolta, Eco-friendly impermeabile pe

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,16€


    Tecniche per una corretta germinazione

    Bulbi di aglio Questa è una delle cose fondamentali da sapere su come piantare l'aglio, poiché bisogna capire che la pianta durante la fioritura richiede molti nutrienti che andrà a sottrarre ai bulbi che sono il nostro interesse primario.Si consiglia quindi di strappare gli steli prima che questi fioriscano.Per completare l'informazione aggiungo che se invece il nostro intento è quello di decorare il nostro orto si possono lasciar crescere queste infiorescenze caratterizzate dalla loro forma ad ombrello.Sono esse molto decorative e sfociano in raffinati colori tra il rosa, il viola e il bianco secondo la varietà.La raccolta di questa pianta, come quella di qualsiasi altra pianta, è molto delicata, non deve essere fatta con superficialità, ma con cura.Prima di cogliere i bulbi, in genere, le foglie devono essere completamente secche.


    Come piantare aglio: Conservazione dell'aglio

    Treccia di aglio La pianta non va conservata subito dopo essere stata raccolta ma bisognerà lasciarla per una settimana all'aperto, al riparo e al sole per completarne l'essiccazione. Dopodiché una volta essiccata la parte esterna per bene, in modo da presentare un aspetto simile alla carta, si potrà procedere alla pulitura e alla conservazione. Se si vuole sapere come piantare l'aglio bisogna anche saperlo conservare per bene.Togliere il terriccio dai bulbi e tagliarne le radici. Si possono unire i bulbi intrecciandoli tra loro tramite le foglie appendendoli in cucina, il posto ideale per conservarli al meglio durante il periodo invernale. Questo vale però per l'aglio bianco che piantato in autunno verrà raccolto l'estate successiva. Mentre quelli rossi e rosa, che vengono piantati in primavera devono essere consumati freschi, lasciando passare poco tempo dal loro raccolto.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO