Coltivare aglio

Come coltivare aglio-1

L'aglio è un'ortaggio che si pianta nell'autunno, alla fine di novembre o ai primi di dicembre; altrimenti nella primavera, nei mesi di febbraio e marzo. Bisogna ricordarsi che i fiori sono sterili, come pure i semi. L'unica via che potete seguire per la sua propagazione è la divisione e l'interramento dei singoli bulbetti, dopo averli attentamente selezionati. Questo farà sì che le future piante siano maggiormente resistenti alle malattie e qualitativamente migliori. Dovrete interrare i bulbetti ad una profondità compresa fra i 2 e i 4 cm., con le cime rivolte verso l'alto, con queste distanze: sulla fila dai 10 ai 15 cm. e tra le file 20 o 30 cm. Ottima cosa le consociazioni, come coltivare aglio insieme a rose, lamponi, camomilla, fragole, zucchine, barbabietole, pomodori, lattuga, cipolle; no, invece, con fagioli, piselli e cavoli.
Un'immagine suggestiva di bulbi

Fertilizzante da 5 kg fertilizzante di potassio fertilizzante per autunno verdura fertilizzante – fertilizzante rende le vostre piante da giardino invernale fisso contiene idrosolubile Potassio ossido, ossido di magnesio e zolfo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,95€


Come coltivare aglio-2

aglio E' un ortaggio che ama il clima temperato, ma si adatta bene anche alla collina; persino alla montagna, anche se dovete fornirgli un posto al riparo. Potete anche coltivare aglio in uno o più vasi capienti, se volete coltivarlo sul balcone di casa vostra. Non ha grandi fabbisogni in fatto di irrigazioni, perché resiste bene alla siccità. Per l'aglio in vaso fate un pò di attenzione in più: di tanto in tanto bagnate il terreno con un paio di bicchieri d'acqua, se il terreno è asciutto; lasciandolo asciugare anche per quindici giorni, prima di annaffiare nuovamente. State attenti a non eccedere mai con le annaffiature: è un errore che a volte si commette quando si coltiva l'aglio. Sospendetele quando le foglie cominciano a seccarsi e piegarsi, questo è il segnale che i bulbi stanno maturando e sono quasi pronti per la raccolta.

    3 pezzi Sessola In Plastica Alimentare Paletta Rinforzata 19 CM Per Farina Cereali Legumi e Altro

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


    Come coltivare aglio-3

    Aglio pronto per l'immagazzinamento Il terreno dovrebbe essere neutro o leggermente alcalino, fresco, permeabile e sciolto. Ricordatevi della posizione: coltivare aglio al sole diretto. Per la sua concimazione va usato del concime per bulbose con l'acqua delle innaffiature; ogni una quindicina di giorni, a partire dalla primavera. Meglio, sarebbe, attuarla prima di procedere con l'impiantamento. Poiché l'odore dell'aglio è dovuto ai composti dello zolfo che contiene, è utile una concimazione con esso. Gli steli fiorali recideteli subito, altrimenti comprometteranno la crescita del bulbo. Raccoglietelo quando la parte aerea si sta seccando ed è completamente piegata , seccatelo sul posto, per un paio di giorni. Quando i bulbi saranno ben asciutti metteteli in un posto che sia arieggiato, riparandoli dal sole per 15 o 20 giorni, infine nella cantina.


    Coltivare aglio: Curiosità

    Tenere lontani i vampiriNelle leggende europee l'aglio teneva lontani i vampiri, per cui lo si portava con sè, in un sacchetto intorno al collo, oppure si appendevano corone d'aglio nelle case. Questa usanza sembra spiegata dalle ultime ricerche: il professor Wayne Tikkanen, docente di chimica alla California State University ha una sua teoria: i vampiri sarebbero veramente esistiti, erano persone affette da porfiria. Malattia che causa una lenta erosione delle gengive con la conseguenza che i canini sono molto più evidenti. Inoltre rende iper sensibili alla luce, provocando ustioni alla pelle esposta ai raggi solari; per questo motivo chi soffriva di questa patologia usciva solo al tramonto. Ma c'è di più: in questi individui l'aglio intensifica l'azione delle tossine nel sangue aggravandone la salute, quindi non possono cibarsene.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO