Bonsai acero rosso, consigli per la cura

vedi anche: Acero rosso

Come e quanto irrigare il bonsai acero rosso

Per riuscire ad ottenere i risultati voluti nella cura del bonsai acero rosso, è necessario seguire le indicazioni giuste di irrigazione, concimazione e potatura. Questa bellissima specie di pianta nana, è tipica di zone dove le piogge non sono molto frequenti, non necessita quindi di annaffiature particolari ed insistenti, anche perché ne soffrirebbe. Il rischio è che marciscano le radici. Oltre a queste condizioni importanti, bisogna considerare la grandezza del vaso, del bonsai, la qualità del terriccio ed altri piccoli fattori. In inverno potrebbero bastare le tre annaffiature mensili, mentre durante la stagione estiva si può arrivare ad irrigare anche tutti i giorni. Il consiglio che vi diamo è quello di annaffiare ogni volta che il terriccio si presenta asciutto, ricordate che muoiono più bonsai acero rosso per eccesso d'acqua che per carenza.
Bonsai acero rosso

Bonsai di Olmo in vaso cm. 18

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,4€


Come curare il bonsai

Potare il bonsai acero Il bonsai acero rosso, come tutte le specie di piante nane, necessita di interventi di potatura, irrigazione, rinvaso e concimazione. Sopporta molto bene le basse temperature, l'importante è non lasciarlo in balia delle gelate invernali, vicino a fonti di calore. Gli interventi di potatura sono molto importanti, visto che oltre a sfoltire la chioma, serve a mantenere la forma che si vuole dare al bonsai. Il periodo migliore per potare la pianta è fine febbraio o inizio marzo, eliminando i rametti che crescono alla base del tronco e quelli spezzati. Vi consigliamo di utilizzare gli attrezzi specifici per la potatura dei bonsai, ovvero forbicine e tronchesino. Una volta tagliato il rametto aiutate la pianta ad evitare infezioni, spalmando una sostanza cicatrizzante che la aiuta a guarire più velocemente.

  • Bonsai Acero rosso Originario dalla Cina e dal Giappone il bonsai Acero rosso o Acero giapponese è tra i più diffusi e apprezzati dagli appassionati coltivatori. Sono diverse le varietà che possono essere allevate in va...
  • Le tipiche foglie dell'acero rosso L’acero rosso, detto anche acero palmato, è una delle piante più adatte per creare degli splendidi bonsai. La caratteristica principale di questa specie è l’aspetto delle foglie: hanno una forma parti...
  • ficusginseng1. Il Ficus ginseng è una delle tante specie di piante appartenenti al genere Ficus. Il nome botanico di questa specie è Ficus retusa o microcarpa, ma è stato sostituito con il termine “ginseng” per via ...
  • Forbici giardinaggio Nonostante la tecnologia venga spesso in soccorso degli amanti del giardinaggio, per i più fini lavori di precisione la manualità svolge ancora un ruolo preponderante: nessuno strumento elettrico è in...

Secchiatori a Cricchetto Forbici da Giardino - Giappone SK5 Lama Inox Design Ergonomico Potatura per Rami Bonsai Rose Fiori Olivo Siepi Vigna Uva …

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 2€)


La concimazione per il bonsai acero rosso

Curare bonsai acero rosso Per dare al bonsai acero rosso tutte le sostanze di cui ha bisogno per vivere e svilupparsi, è molto importante provvedere a periodiche concimazioni. Esistono concimi solidi e liquidi, quelli solidi hanno la particolarità di essere assorbiti dal terriccio lentamente e nel tempo, quelli liquidi vengono mescolati con acqua e versati direttamente nel terreno. Come per le altre specie di bonsai, la concimazione va effettuata lontano dai periodi estivi molto caldi e dai periodi invernali molto freddi. In media gli interventi vanno ripetuti circa ogni venti giorni nella stagione primaverile e in quella autunnale. È molto importante affidarsi a rivenditori autorizzati, seguendo passo per passo le direttive ed i consigli su come usare il concime ed i fertilizzanti, ovviamente attenzione a non esagerare.


Bonsai acero rosso, consigli per la cura: Malattie bonsai acero rosso

Malattie bonsai acero rosso Le malattie più diffuse nel mondo dei bonsai sono i funghi, gli afidi e le cocciniglie. Tutte queste patologie sono aggressive e minacciano la salute del bonsai acero rosso, l'importante è utilizzare sostanze chimiche per prevenirle o nel peggiore dei casi debellare. Il primo campanello d'allarme sono le macchie sulle foglie e la caduta delle stesse. Presso i rivenditori autorizzati potrete trovare tutte le risposte alle vostre domande riguardo le quantità ed il modo di utilizzo delle sostanze chimiche nate per sconfiggere le malattie che attaccano i bonsai. L'importante è accorgersi per tempo se la vostra pianta nana è stata vittima di attacco parassitario o di funghi, in modo da intervenire in suo soccorso, visto che la maggior parte delle situazioni in cui il bonsai si ammala possono portare alla sua morte.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO