Bonsai acero rosso

vedi anche: Acero rosso

Bonsai Acero rosso

Originario dalla Cina e dal Giappone il bonsai Acero rosso o Acero giapponese è tra i più diffusi e apprezzati dagli appassionati coltivatori. Sono diverse le varietà che possono essere allevate in vaso e tutte si contraddistinguono per il particolare fogliame. Infatti, in base alle stagioni cambia colorazione assumendo intensi toni dal rosso cremisi al rosso porpora. L'Acero palmatum rappresenta la specie più impiegata per la coltivazione di bonsai, eleganti e molto ornamentali, appartenente alla famiglia delle Aceraceae, sono diverse le varietà ottenute da selezioni e incroci genetici. Il compatto fogliame si caratterizza esteticamente per la forma palmata a cinque punte dalle profonde venature, può essere di diverse dimensioni in relazione alle differenti specie di bonsai Acero rosso.
Bonsai Acero rosso

Kit trio Bonsai di Plant Theatre - 3 diversi alberi Bonsai da coltivare - Ottimo regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Coltivazione del bonsai Acero rosso

Acero rosso bonsaiLa coltivazione dell'Acero rosso non richiede eccessive attenzioni se non quelle basilari che servono a mantenere la crescita rigogliosa e longeva. Sono piante che gradiscono un'esposizione soleggiata ma devono essere poste al riparo dalle temperature troppo calde e secche. In casa non devono essere posizionate vicino alle fonti di calore che aiutano a fare deperire il fogliame dalla caratteristica colorazione. Per aiutare a mantenere la giusta umidità, è consigliabile nebulizzare le foglie, soprattutto in estate. Come ogni specie di bonsai l'Acero rosso teme i ristagni d'acqua e le eccessive irrigazioni che possono portare facilmente alla creazione di marciume all'apparato radicale. Annaffiature costanti e regolari durante la stagione estiva mentre in autunno ed inverno, basterà controllare per mantenere regolare l'umidità del terreno.

    Acero palmato rosso, Bonsai, 8 anni, 34cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 58,3€


    Potatura e concimazione del bonsai Acero rosso

    Bonsai Acero rosso In generale tutti i bonsai, compreso l'Acero rosso, hanno bisogno di interventi e potature dei rami e delle fronde. Il periodo ideale è verso la fine dell'inverno, prima che ricominci lo stato vegetativo. È opportuno accorciare i rami che crescono troppo in altezza, per mantenere la forma arrotondata della chioma fogliare. Inoltre, vanno eliminate le ramificazioni che tendono a spuntare alla base del tronco di bonsai Acero rosso. Durante l'anno sono opportuni piccoli interventi di potatura, per conservare la forma della pianta e per ottenere forme più ordinate. Si possono utilizzare fili di rame dotati anche di pesi e tiranti per stabilizzare o modificare la forma dei rami dell'Acero rosso. Per quanto riguarda la concimazione, è importante scegliere il giusto fertilizzante, ad esempio un concime per bonsai a foglia caduca, da somministrare dalla primavera all'autunno, in maniera regolare e periodica.


    Bonsai acero rosso: Varietà di bonsai Acero rosso

    Bonsai Acero rossoL'Acero palmato si caratterizza per il fogliame dalla colorazione rossa, coltivato come bonsai, cresce facilmente seguendo semplici cure di manutenzione. La bellezza di questa specie è riconoscibile anche nelle diverse varietà. Come ad esempio l'Acero nomura dalle foglie a cinque punte che mantengono per tutto l'anno una colorazione rossa. Un'altra varietà esteticamente molto interessante e diffusa tra i coltivatori di bonsai, è l'Acero deshojio, il fogliame nasce rosso in primavera, trasformandosi in verde durante l'estate e tornando ai toni rossi con l'arrivo dell'autunno, prima di staccarsi dai rami della pianta. L'Acero kiyohime è un bonsai che non richiede eccessive potature data la sua capacità di mantenere un portamento globuloso della chioma, fitta e compatta. Le foglie cambiano colore passando dal verde al porpora tra la primavera e l'autunno.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO