Orchidea dendrobium

Orchidea Dendrobium, generalità

La Dendrobium è un tipo di Orchidea epifita ( che vive come "ospite" sugli alberi, attaccata alla loro corteccia e nutrendosi grazie ad essa ) appartenente alla famiglia delle Orchidaceae, in natura originarie di India, Cina, Giappone ed Australia. La particolarità dei Dendrobium è di avere fusti simili a canne di Bamboo, chiamati pseudobulbi, la cui lunghezza varia da qualche centimetro a più di un metro. Gli steli possono essere eretti o ricadenti. Le foglie, di colore verde scuro, sono solitamente poste a coppia lungo lo stelo. Sempre lungo lo stelo trovano posto i boccioli e quindi i fiori, dalle forme e colori più particolari varianti anche e soprattutto in base al tipo di Dendrobium. Tipi di Dendrobium sono : Dendrobium Nobile, Dendrobium Phalaenopsis e Dendrobium Chrysanthum tanto per citarne alcuni.
Fiori di Dendrobium Phalaenopsis

TERRICCIO PER ORCHIDEE DA 12 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Orchidea Dendrobium, innaffiature e temperature

Dendrobium Chrysanthum Molte sono le specie di Dendrobium che amano la luce, soprattutto nel periodo vegetativo. Per quanto riguarda le innaffiature e le temperature, esse variano a seconda del tipo di Dendrobium. Per semplicità e per generalizzare li divideremo in : Dendrobium con periodo di riposo vegetativo e senza periodo di riposo vegetativo. I Dendrobium con periodo di riposo vegetativo ( Nobile, Chrysanthum ecc ) necessitano di innaffiature più o meno regolari nei periodi vegetativi, primaverili ed estivi. Al contrario, nei periodi autunnali ed invernali ( quando la pianta perdere i fiori ),le innaffiature devono essere rare, quasi nulle. Le temperature ottimali nel periodo di riposo vegetativo si aggirano intorno ai 10-15°C. Nei periodi vegetativi possono variare dai 22 ai 25°C. I Dendrobium senza periodo di riposo vegetativo (Phalaenopsis ecc ) necessitano di innaffiature regolari nei periodi primaverili ed estivi, mantenendo sempre il substrato umido. Nel periodo invernale invece, le innaffiature vanno diminuite lasciando asciugare il substrato fra un'innaffiatura e l'altra. Le temperature minime variano da 18 a 20 °C,le massime si aggirano intorno ai 30°C.

  • Clivia Gli amanti dei colori caldi e dei più accesi arancioni non potranno che innamorarsi della clivia, pianta d'appartamento dalle dimensioni contenute ma dalla vivace fioritura, che costituisce un element...
  • Dracena marginata La dracena è una pianta che sviluppa una chioma caratteristica e molto decorativa, ma che non richiede moltissimo spazio per crescere e il suo sviluppo può essere facilmente contenuto: per queste ragi...
  • Gerbera Difficile non cedere al fascino delle gerbere: i fiori dalle ampie dimensioni e dalla forma molto semplice, simile a quella della margherita e della comune prataiola, si accompagnano all'allegria sgar...
  • Ipomea Gli amanti dei colori accesi non potranno non cedere al fascino dell'ipomea, pianta tropicale che sa coniugare tutta l'attrazione del colore con l'eleganza e la poesia della forma dei delicati fiori. ...

Terra Brill – Speciale terriccio per orchidee 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Orchidee Dendrobium, propagazione e tecniche di rinvaso

Dendrobium Keiki La particolarità di tutte le Orchidee Dendrobium è quella di originare dei "keiki", ovvero delle nuove piantine che una volta divenute abbastanza grandi possono essere "staccate" e rinvasate autonomamente. Questa è la tecnica di propagazione più semplice ed efficace, utilizzata per avere delle piante perfettamente uguale alla pianta madre. Nel caso in cui la Dendrobium abbia la necessità di essere rinvasata ( non sono piante bisognose di grandi vasi, essendo in natura "costrette" a spazi molto ristretti ), prima di procedere al rinvaso è consigliato bagnare il substrato qualche giorno prima dell'operazione in modo da facilitare l'uscita dell'Orchidea stessa dal "vecchio" vaso. Molto importante è prestare attenzione a non rovinare l'apparato radicale, poiché l'Orchidea ne risentirebbe. Rinvasare la Dendrobium utilizzando terriccio per Orchidee, posizionando la pianta appena rinvasata in un luogo a riparo dagli sbalzi di temperatura. Non effettuare innaffiature per almeno un paio di giorni, poi riprendere lentamente la normale routine di coltivazione.


Orchidea dendrobium: Dendrobium, malattie e parassiti più comuni

Dendrobium Nobile Le malattie più comuni alle Orchidee Dendrobium sono dovute alle irregolarità nelle innaffiature. Ad esempio, innaffiature troppo costanti, soprattutto se la pianta non gode di substrato che riesce a drenare bene l'acqua, possono portare a marciume radicale, ingiallimento o cadute delle foglie. Al contrario, innaffiature troppo rare nel tempo, possono portare a mancata fioritura o perdita di boccioli. La mancata fioritura può essere determinata anche da un'insufficienza di illuminazione. L'ustione delle foglie invece, è determinata da un'eccessiva esposizione alla luce solare. Fra i parassiti più comuni abbiamo le cocciniglie, che causano macchie scure o presenza di batuffoli simili a cotone sulle foglie. Per eliminare, passare sulla zone interessata un batuffolo di cotone imbevuto in alcool o utilizzare prodotti contro gli acari.



COMMENTI SULL' ARTICOLO