Decotto di betulla

Effetti del decotto di betulla

In tre settimane, il decotto di betulla può mettere in moto i processi fisiologici di depurazione. È importante integrare, al decotto, l’assunzione di liquidi che rientra nel concetto di alimentazione sana. Dunque è indicato e opportuno bere da due a tre litri di acqua al giorno. Il decotto di betulla dovrebbe essere assunto, nella quantità di un cucchiaino da tè, tre volte al giorno, diluito in acqua, in una tisana o all’interno di succhi di frutta, per un periodo di tre settimane circa, così da espellere le scorie prodotte dal metabolismo acido.Inoltre, decotti, infusi ed estratti di betulla sono ben indicati durante la sindrome premestruale, nella prevenzione della calcolosi renale e nella renella, negli edemi da insufficienza cardiaca, in presenza di ipertensione arteriosa e vertigini. L’assunzione di questo tipo di preparati è da evitare in caso di allergia all’aspirina, insufficienza cardiaca e renale, durante la gravidanza e durante l’allattamento.
Bosco di betulle

WELEDA BIO DECOTTO di BETULLA 200ml depurativo drenante vie urinarie biologico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,38€


Informazioni generali sulla betulla

Nome comune: Betulla

Famiglia: Betulaceae.

Parti utilizzate della pianta: foglia,corteccia,gemme.

Le sue attività principali: diuretica,depurativa,antisettica,antinfiammatoria.

Impieghi terapeutici:litiasi renale,disturbi reumatici, gotta, renella,cellulite.

Gli infusi di foglie di betulla possono essere usati, esternamente, contro la caduta dei capelli. Con la corteccia è possibile preparare pediluvi utili contro il sudore dei piedi.Nei paesi nordici le proprietà del decotto di betulla sono noti sin dall’antichità, come elisir con proprietà rigeneranti e depurative.La betulla, dunque, aiuta a depurare i tessuti corporei in profondità, liberandoli dalle scorie ed evitando le infiammazioni, responsabili della comparsa di alcune fra le patologie degenerative più gravi, persino del cancro.

    PUKKA - Tisana con Limone , Zenzero e Miele di Manuka Biologici - Stimolante per le Difese Immunitarie - Antibatterico - BIOLOGICO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€


    La linfa di betulla

    La raccolta della linfa La linfa di betulla ha la funzione di raccogliere liquidi e materiale di scarto, come le tossine, veicolandole verso gli organi di depurazione. Può capitare che il sistema di drenaggio linfatico non funzioni bene e, in questo modo, si possono accumulare grandi quantità di liquidi negli spazi cosiddetti interstiziali, provocando ritenzione idrica e cellulite, trattenendo sostanze dannose per l’organismo.La linfa di betulla contiene inoltre calcio, fosforo, magnesio, potassi. Per questo il decotto di betulla è consigliabile per mantenersi o ritornare in forma, per la bellezza della pelle, per combattere la cellulite, per favorire la riduzione delle scorie. Per queste sue caratteristiche, inoltre, la betulla rientra nei programmi terapeutici del trattamento del sovrappeso. Agisce, poi, anche come stimolante delle naturali difese dell’organismo.


    Decotto di betulla: Come si prepara il decotto di betulla

    Decotto di betulla Il decotto di betulla va preparato con le foglie più giovani della pianta. Nel caso in cui queste vengano acquistate in erboristeria, è opportuno accertarsi che provengano da coltivazioni biologiche certificate. Solo così si può godere delle più importanti proprietà benefiche presenti naturalmente nella pianta.Per rendere più dolce il decotto si può ricorrere all’aggiunta di succo di limone o di qualche dolcificante (miele o zucchero di canna).Un buon decotto si può ottenere anche utilizzando le gemme di betulla. In questo caso: versare 100 grammi di gemme di betulla in 700 ml di acqua. Fare bollire il decotto, finché la quantità dell’acqua non si sia ridotta a 500 ml. Procedere poi con il filtraggio. Il dosaggio del decotto così ottenuto non dovrà superare i tre bicchieri al giorno.Il decotto si può realizzare anche utilizzando sia delle foglie che le gemme. In questo caso occorre procurarsi venti o venticinque grammi di foglie e di gemme, da versare in un litro d’acqua. Fare bollire il tutto e filtrare poi il composto.Aggiungere, sempre, un grammo di bicarbonato di sodio.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO