Efedra

Che cos'è l'Efedra

L'Efedra è una pianta che cresce spontaneamente in natura nelle zone con clima mite e temperato come l'Europa, l'Asia, l'Africa e il nord e sud America. Caratterizzata da rami nodosi e sottili di colore verde accesso e da foglie grigio scuro, produce falsi frutti costituiti da un insieme di brattee e da infiorescenze ermafrodite, in cui coesistono contemporaneamente strobili sia maschili che femminili. La pianta contiene il 90% di alcaloidi di efedrina e pseudoefedrina, soprattutto nei ramoscelli più giovani di colore verde brillante; i principi attivi sono estratti industrialmente, utilizzati farmacologicamente ed erboristicamente per le loro proprietà vasocostrittrici, analettiche, espettoranti, ipertensive e tonico-muscolari.Essendo considerate droghe naturali e sostanze dopanti, oltre che pericolose per gli effetti collaterali con frequenti casi di morte improvvisa, l'efedra e l'efedrina sono state ritirate dal mercato sia erboristico che farmacologico e sono considerate illegali a meno che non esista richiesta esplicita del medico, con relativa specifica ricetta. Nella tradizione popolare, gli indigeni la utilizzavano anche come diuretico, per la febbre e per calmare l'asma.
Piante di Efedra con brattee

Stacker 4 100 caps

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,13€


Le proprietà dell'Efedra

Effetti dimagranti dell'efedra Il principale utilizzo dell'Efedra, risiede nelle sue proprietà antiasmatiche, in quanto, dotata di potente azione broncodilatatrice; agisce sul centro del respiro, migliorando l'asma essenziale e l'asma allergica. Il suo effetto si estende alla cura delle bronchiti croniche e delle dispnee permanenti.Avendo azione vasocostrittrice, l'Efedra è utilizzata localmente nelle riniti, con l'inconveniente di avere un effetto sistemico, in quanto entra in circolo e determina, con la vasocostrizione, anche ipertensione arteriosa.Al pari dell'adrenalina, ma non prodotta naturalmente e quindi assunta per via esogena, l'efedra stimola la risposta tonica muscolare, migliorandone l'efficienza e per questo considerato doping sportivo in qualsiasi federazione nazionale ed internazionale.Ha effetto anoressizzante con abbattimento del senso di fame, e proprietà dimagranti con stimolazione del metabolismo basale, per questo gli atleti del body building ne fanno uso per ridurre la massa grassa a favore della massa muscolare.Usata come decongestionante nella febbre da fieno, questa pianta officinale ha un effetto molto simile a quello di un antistaminico. Trova uso nell'incontinenza urinaria del cane.

  • Efedra sinica Con il termine Efedra si fa riferimento ad un intero genere di piante arbustive appartenente alla famiglia delle Ephedraceae. Si tratta di piante cespugliose dall'altezza variabile tra i trenta centim...
  • pianta di efedra L'efedrina deve essere assunta per via orale, questa agisce a livello periferico e centrale. Tra gli effetti terapeutici si può evidenziare una vasocostrizione con relativo aumento della pressione san...
  • Olio di tea tree L'olio di tea tree è un prezioso estratto di pianta arbustiva (nome botanico Melaleuca Alternifolia), ottenuto tramite distillazione a vapore delle foglie dell’arbusto: le qualità migliori vengono dis...

Premier One - Efedra-Libero decaffeinato estremo di energia grezza - 100 Capsule

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,15€


Controindicazioni ed effetti collaterali dell'Efedra

Struttura chimica di Efedrina, Amfetamina e Metamfetamina L'utilizzo dell'Efedra non è esente da rischi, anzi, per la sua potente attività sul sistema cardiocircolatorio, sul cuore e sull'apparato respiratorio, riscontra numerosi effetti collaterali, alcuni dei quali potenzialmente letali. Sono stati descritti, infatti, numerosi casi di morte improvvisa per infarto cardiaco.Bambini, anziani, donne in gravidanza, cardiopatici, persone con disfunzioni tiroidee ed ipertesi non possono farne uso perché gli effetti sulla pressione arteriosa e sul cuore, potrebbero comportare sbalzi pressori anche fatali o morte per aritmie, ischemia cerebrale e infarto.L'assunzione di Efedra, se richiesto da un preciso motivo terapeutico e se il soggetto non rientra nelle categorie di persone particolarmente a rischio, può essere utilizzata solo sotto stretto controllo medico.Pur rientrando nella categoria dei dopanti e degli stupefacenti, l'Efedra non altera il sistema neurosensoriale e la percezione della realtà, non comporta alterazioni del sonno perché di contro è un eccitante e, sopratutto, non da dipendenza ed assuefazione, caratteristica che lo rende un prodotto nonostante tutto legale, ma sottoposto a ferrei controlli.


Efedra: Interazioni farmacologiche dell'Efedra

Compresse di efedrina pura E' bene sapere che l'Efedra, data la sua forte attività vasocostrittrice ed eccitante, può potenziare i suoi effetti e risultare ancora più dannosa se associata a particolari sostanze o farmaci, con i quali aumenterebbero i fattori di rischio ad essa legati. Sarebbe opportuno non farne mai un uso domestico sconsiderato e inconsapevole e, in particolare, l'Efedra non va mai associata ad altri eccitanti quali: caffeina, sinefrina , yohimbina, teofillina e reserpina. L'attività eccitante di queste sostanze, sommata a quella già di per sè potente dell'efedrina, risulterebbe eccessiva e dannosa, provocando nervosismo, insonnia, ansia, palpitazioni cardiache, aumento della pressione sanguigna e tachicardia. L'Efedra non va nemmeno associata agli ipotensivi perché ne ridurrebbe l'efficacia avendo attività contraria, nè alla tiroxina o derivati tiroidei perché altererebbe negativamente la funzionalità di una ghiandola tiroidea già compromessa.Ovviamente, si escludono anche tutti quei farmaci che agiscono sul controllo dell'asma e del cuore, gli antidepressivi, in corso di diabete e nel glaucoma. L'uso dell'Efedra deve sempre essere oculato e giustificato da motivi accertati dal medico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO