Infuso di tiglio

Il biologico

L’uomo, nel suo percorso evolutivo e storico che l’ha portato da essere praticamente una scimmia a quello che è (che siamo) tuttora, è passato dall’essere un frutto straordinario della potenza della natura a volerla combattere. In realtà non è una lotta, sia perché la natura ovviamente non combatte e sia perché l’uomo vorrebbe semplicemente dominarla e controllarla, ma ciò non può essere fatto perché è la natura ad aver creato noi ed anche tutti quei mezzi con cui vorremmo combatterla. Recentemente però alcuni gruppi di persone si sono accorti che non tutto ciò che produciamo artificialmente è buono, anzi: si parla di vestiti (dove si prova a privilegiare ogni fibra naturale e non trattata, come per esempio il cotone, il lino, la seta, la lana e poche altre), ma soprattutto di cibo, dove la mano “artificiale” dell’uomo era arrivata davvero a livelli assurdi. Parte di questa che a tratti è una moda è arrivata a toccare anche la cura del corpo, sia esteticamente che medicalmente, rivoltando le creme super efficaci e sostituendole con naturalissimi estratti naturali, senza aggiunte nemmeno di un colorante, figuriamoci di principi attivi derivati. Tutto ciò, che è una vera cultura ed uno stile di vita, va sotto il nome di “biologico”, più noto al grande pubblico ed ai mass media come “bio”: colture bio, agricoltura bio, creme bio, cibo bio e tanto tanto altro.
estratto e foglie di tiglio

Yogi Tea Calma Interiore - 30.6 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,98€


Le tisane della natura

preparazione infusoUna parte della cultura biologico che ha dimostrato davvero una grandissima efficacia, unita all’economicità, tanto da superare di gran lunga le sostanze artificialmente prodotte, è il mondo delle tisane, degli estratti e degli infusi. Tutte e tre le classi di prodotti appena citate fanno esclusivo riferimento alla natura vegetale, quella delle piante e dei fiori, che sono una miniera di sostanze sempre benefiche per il nostro corpo e per la mente. Ad esempio, tutti sanno che esistono efficacissime tisane per combattere due grossi problemi del nostro tempo, lo stress e la stipsi (o stitichezza); non solo, alcune tisane persino energizzanti, sono parte della cultura da decenni, già al tempo dei nostri nonni, e ci riferiamo esplicitamente al thé, che altro non è che un infuso di una pianta particolare contenente la caffeina, una proteina energizzante (che quando è contenuta nel thé viene chiamata “teina”, ma è la stessa cosa). Un’altra tisana naturale, stavolta non energizzante ma calmante, è la camomilla: essa viene estratta da varie parti del fiore di camomilla, molto simile ad una margherita e ad una gerbera, le cui sostanze agiscono da rilassanti e sono molto efficaci sui bambini in vari frangenti, dal mal di pancia all’irrequietezza che non li fa riposare.

  • infuso Gli infusi sono sempre delle varianti erboristiche delle tisane, dove l’estrazione dei principi attivi vegetali avviene immergendo una miscela di piante sminuzzate o di parti di esse, all’interno di a...
  • infusodrenante1 Un’alimentazione troppo ricca di sale e di grassi può essere alla base dell’eccessivo accumulo di liquidi all’interno del corpo, con comparsa di gonfiori diffusi o, peggio, di cellulite. I danni estet...
  • infusortica E’universalmente conosciuta sia per le sue proprietà benefiche che per il suo effetto urticante. Stiamo parlando dell’ortica, pianta perenne appartenente alla famiglia delle urticacee ed ampiamente ut...
  • Infuso di rosa canina Anche nel periodo invernale la natura ci offre preziose risorse da sfruttare per il benessere fisico e per la cura di piccoli disturbi e sintomi che possono colpire l'organismo. La rosa canina, in par...

Pompadour - Fiori di Tiglio, per Infuso Lenitivo e Rilassante, Pacco da 20X1.75 g, totale: 35 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,96€


L'infuso di tiglio

La pianta di tiglio è una pianta erbacea – arbustiva che risulta essere diffusa in gran parte del continente europeo ma non solo, perché cresce spontanea anche nelle Americhe ed in buona parte dell’Asia. Ciò che rende famosa questa semplice pianta è l’infuso che si ricava con varie sue parti (sostanzialmente fiore e foglia), dagli effetti straordinari. Diciamo innanzitutto che l’effetto generico è di tipo calmante (tanto per contrapporlo ai prodotti simil-thé), ma gli utilizzi specifici sono molto vasti: antispasmodico, ipotensivo, sedativo, lassativo ed anche espettorante. Il fatto è che come altre piante appartenenti al gruppo delle Malvaceae il tiglio contiene delle proteine che agiscono sui centri nervosi del nostro corpo, rilassandoli ed aiutando quindi sia la fase psicologica che quella fisica. Innanzitutto l’infuso di tiglio è un rilassante tipo la camomilla, da prendere in stati di agitazione, nervosismo oppure solo per rilassarsi prima di andare a riposare e provare a farlo al meglio. Questi effetti possono essere anche utilizzati quando il nervosismo e la tensione provocano somatizzazioni, come ora vedremo nel prossimo paragrafo.


Infuso di tiglio: Somatizzazioni e preparazione

La somatizzazione è il trasferimento di un malessere psicologico verso una o più parti del corpo, che cominciano a dolere o comunque a mal funzionare. Un classico esempio è il classico vomito da nervosismo oppure le palpitazioni da ansia: entrambi questi fenomeni non sono pericolosi (tranne se associati ad altre carenza funzionali o patologie già presenti) per la salute, ma sono fastidiosi ed evidenti sintomi di una profonda sofferenza di tutto l’organismo. In questi casi nulla è meglio di una calda tisana di tiglio, preparata col metodo dell’infusione. I produttori di tisane di miglio raccolgono i fiori e le foglie di questa pianta in primavera e nei primi mesi dell’estate (fino a giugno inoltrato per intenderci), poi li lasciano seccare lentamente al sole ed all’aria ed in seguito il tutto viene macinato per produrre una polverina non troppo sottile che verrà posta in filtrini non troppo diversi da quelli della camomilla. Questi, immersi in acqua bollente e lasciati scaricare per qualche minuto, daranno colore, sapore e soprattutto efficacia alla tisana risultante. Se abbiamo la fortuna di conoscere ed incontrare una pianta di tiglio possiamo noi stessi raccogliere i fiori e le foglie, seccarli e poi immergerli nella pentola di acqua quasi bollente per far scaricare l’efficacia, poi filtrando prima di consumare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO