Tisana finocchietto

Introduzione

Le tisane sono dei rimedi erboristici ottenuti dall’ebollizione di parti di pianta fresca o essiccata. Tante le erbe usate per preparare tisane dagli effetti depurativi, drenanti, rilassanti,antinfiammatori ed antispastici. Tra le più utilizzate, anche quella al finocchietto, ottenuta dal decotto dei semi di finocchio selvatico. Preparare una tisana al finocchio selvatico è semplice e veloce: basta aggiungere pochi semi di finocchio in un pentolino pieno d’acqua. La tisana a base di finocchietto è ampiamente usata da molte persone, sia da adulti e bambini, per le sue riconosciute proprietà carminative ed antispastiche. I più piccoli la bevono per sedare le “classiche” colichette, mentre gli adulti, per placare manifestazioni dolorose ben più importanti e spesso provocate dalla nota “sindrome del colon irritabile”. Nei prossimi paragrafi, ci soffermeremo proprio sulle virtù e sugli effetti della tisana a base di finocchietto, non trascurando alcuni iniziali cenni alle caratteristiche di questa pianta.
tisana_finocchio

Mellin Naturfen Bevanda a Base di Finocchietto - 200 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,17€


Caratteristiche

finocchio<p />Come già detto al paragrafo precedente, la tisana di finocchietto si prepara con i semi del finocchio selvatico, pianta il cui nome botanico è foeniculum vulgare. Il finocchio è una pianta erbacea tipicamente mediterranea, che cresce spontaneamente in diverse regioni del Sud Italia. Appartenente alla famiglia delle ombrellifere, il finocchio si presenta con un fusto ramificato alto circa due metri, foglie verdi sottili, simili al fieno, e da cui deriva il nome botanico della pianta, fiori gialli e frutti impropriamente chiamati semi. La parte basale del fusto, conosciuta come grumolo, è una struttura compatta formata da guaine fogliari dure e di colore bianco verdastro. Il finocchio è coltivato sia per scopi erboristici che per fini ornamentali. I rimedi erboristici comprendono, oltre alla tisana, anche estratti secchi in forma di capsule, mentre le parti fresche della pianta, quali il grumolo e le foglie, sono ampiamente usate in cucina per preparare gustose insalate e come condimenti di sughi. I semi del finocchietto, oltre che per la tisana, vengono anche usati come spezie e condimenti di piatti a base di carne. Molto apprezzata è la famosa salsiccia siciliana ai semi di finocchio.

    Hampstead Tea - Tisana Biologica Biodinamica Demeter con Finocchietto e Liquirizia - 20 Filtri

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€


    Proprietà

    La tisana di finocchietto è usata in caso di fastidi gastrointestinali e di colite. I principi attivi del finocchio hanno la proprietà di rilassare la muscolatura liscia dell’intestino e di calmare gli spasmi dolorosi provocati dalla colite. La tisana di finocchietto possiede, infatti, proprietà carminative, cioè di assorbimento dei gas intestinali, effetti che si rivelano utili anche in vaso di gonfiori e di meteorismo. La riduzione dei gas riduce sensibilmente la principale sintomatologia dell’intestino irritabile, ovvero il dolore. I semi di finocchio, grazie anche al loro contenuto di oli essenziali, da cui dipende in parte l’aroma del finocchio, hanno effetti benefici anche sulle secrezioni catarrali tipiche delle malattie che si manifestano durante l’inverno.


    Preparazione

    La tisana di finocchio si prepara aggiungendo un cucchiaino di semi della pianta in una tazza d’acqua. Il composto va fatto bollire per circa tre minuti, dopo di che lo si copre e lo si lascia in infusione per circa dieci minuti. Trascorso questo tempo, si procede a filtrare la bevanda ed a berla. La tisana di finocchietto può essere zuccherata con miele. La modalità di assunzione consigliata è di una tazza mezz’ora dopo i pasti.


    Controindicazioni

    La tisana al finocchietto è un rimedio erboristico che va utilizzato in caso di effettiva necessità e che non si presta a usi terapeutici o prolungati. Anche se non viene indicata alcuna tossicità relativa ai principi attivi del finocchio, si consiglia sempre di rivolgersi al medico qualora si intendesse assumere la tisana in gravidanza o allattamento. In genere, durante questi periodi così delicati per la vita di una donna, è fortemente sconsigliato ricorrere al fai da te o a rimedi (sia erboristici che farmaceutici) senza il consiglio del medico. Per la sua bassa o nulla tossicità, la tisana di finocchietto può essere data anche ai bambini piccoli per placare le colichette causate da accumulo di gas intestinali, ma anche in questo caso, visto che non esiste alcuna certezza sui possibili effetti collaterali della tisana di finocchio, è meglio ricorrere al preventivo parere del pediatra.


    Tisana finocchietto: Avvertenze

    Gli effetti della tisana a base di finocchio possono anche essere molto soggettivi. Questa bevanda viene spesso consigliata in caso di sindrome del colon irritabile, patologia, conosciuta anche come colite, che causa dolore, gas nello stomaco e fenomeni di stipsi e diarrea. Secondo alcuni consumatori di rimedi a base di finocchio, i preparati a base di estratto secco darebbero dei miglioramenti solo in caso di colite associata a stipsi, mentre nelle coliti associate a diarrea si otterrebbe un peggioramento della sensazione dolorosa e delle scariche diarroiche. Non sappiamo però se gli stessi effetti siano possibili anche con la tisana. Le capsule a base di finocchio sono spesso associate ad altre erbe coadiuvanti, ecco perché è consigliabile preparare la tisana esclusivamente con semi di finocchio e senza aggiunta di altre erbe. In tal modo si possono evitare effetti indesiderati o il peggioramento dei sintomi che si intende curare. E’ anche utile ricordare che un percorso terapeutico a base di assunzione di tisana di finocchietto per lunghi periodi va esclusivamente autorizzato dal medico.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO