Tisana rilassante

Servirsi della natura

La natura è la madre Creatrice di tutto quello che vediamo intorno a noi, ed ovviamente anche di noi stessi. Molto spesso l'uomo crede, e ripetiamo crede, di essere praticamente onnipotente e si sente, e ripetiamo si sente, colui che ha creato il mondo così come attualmente ci circonda. Bisognerebbe ricordare che non è affatto così, perché noi siamo coloro che usufruiscono di quanto la natura ci ha donato e che al massimo abbiamo costruito o assemblato qualcosa, nient'altro. Bene, chiarito questo non ci resta da dire che la natura ci ha messo a disposizione un pianeta perfetto ed in equilibrio tra le sue tante e diversissime parti. Noi invece stiamo intervenendo con le nostre idee e qualcosa lo stiamo rovinando, perchè è vero che bisogna sfruttare ciò che la natura ci offre (in termini di energia e fonti energetiche, di cibo, di materiali) ma esagerando non si potrà che ottenere l'effetto che il tutto, questo giochino conveniente, finirà. Quando parliamo di servirsi della natura intendiamo effettivamente non solo lo sfruttamento delle risorse naturali già citate, ma anche quelle piccole cose che l'uomo prende dalla natura e che lo aiutano a condurre una vita migliore, come per esempio quelle piante i cui estratti si sono confermati con l'utilizzo millenario come efficacissimi in vari aspetti della cura del nostro corpo.
tisana di erbe

Farmacie serenità da tè lavanda – Valeriana Melissa. Il giorno, godere nella notte dormire bene. Vantaggio confezione 2 x 20 BTL (80g).pharmazentralnummer: 09738486

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,8€


Piante officinali

macchina per estratti Da sempre, forse anche da prima che nascesse la vera scienza, l'uomo prova ad esplorare e conoscere tutto il creato, sia esso il mondo animale, quello vegetale o anche semplicemente quello dei materiali (metalli, pietre e liquidi) presenti naturalmente sopra o sotto la superficie terrestre. Durante questa opera conoscitiva uno degli obiettivi dell'essere umano è classificare tutto ciò che vede e nella grande e straordinaria famiglia delle piante c'è un raggruppamento non scientifico ma di utilizzo che va sotto il nome di piante officinali". Questo gruppo, e molti lettori lo sapranno perché è parte dell'attuale moda dell'erboristeria, rappresenta quelle piante da cui con facilità si riesce ad estrarre una o più sostanze nutritive che hanno un effetto positivo sul funzionamento del nostro organismo. Il loro nome " officinali " deriva da una parola latina che indica come queste piante fossero le prime medicine, quando non esisteva l'attuale biotecnologia e si cercava rimedio ai malanni attraverso l'estrazione di sostanze naturali in luoghi, precursori degli odierni laboratori, chiamati "officinae" in latino. Oggigiorno le piante officinali sono la base dell'erboristeria, una scienza che punta ad utilizzare solo sostanze naturali e derivate dalle piante (da qui il nome) per migliorare la regolarità di funzionamento del corpo umano e, in alcuni casi, per curarne alcuni malanni (purtroppo solo quelli considerati più "leggeri").

  • tisana Le tisane sono composte da una miscela vegetale diluita in acqua. La miscela, a sua volta, è composta dalle stesse parti delle diverse piante utilizzate. Queste parti, foglie o fiori, vengono spezze...
  • teverde Le tisane dimagranti sono delle miscele erboristiche composte da due o più specie di piante con effetti depurativi, diuretici e lassativi. Queste proprietà, unite alla presenza di fibre naturalmente c...
  • tisanadrenante_zps29832946 I ritmi forsennati della vita moderna ci costringono ad assumere abitudini frettolose ed altamente dannose per la nostra salute, come posizioni scorrette ed errata alimentazione. Quest’ultima, caratte...
  • mal-di-testa_zps3821c27b Soffrite di acne, gonfiori addominali, pallore e stanchezza? Se la risposta è sì il vostro organismo potrebbe aver accumulato nel tempo sostanze tossiche che vanno adeguatamente eliminate. Quando erra...

RELAX tisana naturale rilassante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,7€


La tisana rilassante

Uno dei pezzi forti dell'erboristeria è quello delle tisane, considerate il modo migliore per assumere le sostanze estratte da varie parti di alcune specifiche piante. Ebbene, una tisana è una infusione di un estratto naturale e di acqua, generalmente calda. L'estratto naturale può essere in varie forme, ma tra quelle più comuni in erboristeria c'è quella in polvere, quella in compresse e quella in gelatina. Molto spesso la compressa è polvere pressata che può assumersi sia direttamente e sia sciogliendola in acqua calda per ottenere direttamente una tisana. Ora esistono un grandissimo numero di tisane diverse, che possono avere potere spurgante e lassativo (famosissima quella alla liquirizia) oppure che possono agire contro inestetismi della pelle quali la cellulite (cara al pubblico femminile), come le tisane di Aloe vera o anche di malva. Nonostante ciò la più famosa e diffusa tisana, quella con cui questa moda (perché è certamente anche una moda, ma abbastanza più utile e sana di tante mode tipiche dei nostri giorni) è nata è la tisana rilassante : tutti abbiamo avuto bisogno almeno una volta nella nostra vita di una tisana di camomilla quando, o per qualche preoccupazione o per un momentaneo mal di pancia, non riuscivamo a riposare. Lì interveniva la saggezza amorevole della mamma o della nonna, pronte a prepararci un classico infuso di un'erba il cuore estratto è un forte calmante e rilassante, perchè capace di agire sui centri nervosi di controllo dei muscoli, per ordinar loro di distendere le tensioni, la qual cosa ha uno straordinario effetto calmante generale.


Tisana rilassante: Erbe e consigli

Ma quali sono le erbe, le piante ed i fiori più indicati per preparare una tisana rilassante? Bisogna dire che quasi tutti gli estratti vegetali hanno questa ottima proprietà, proprio per una caratteristica delle piante, ma ce ne sono alcune che hanno questa qualità ancora più evidente, e sono quelle che tratteremo. Il classico esempio è la camomilla, ovvero l'estratto dei fiori di una pianta abbastanza simile alle margherite bianche che è ormai molto diffusa. A questa si aggiungono piante come la malva, un caposaldo dell'erboristeria che ha un particolare effetto sugli stati di agitazione derivati da ansia o comunque da pensieri negativi che assalgono la mente e attraverso i ben noti meccanismi della somatizzazione riescono spesso a produrre dei terribili riverberi sulla salute del corpo, come ad esempio i dolori di pancia (l'intestino è molto sensibile allo stress) oppure anche i diffusi cerchi alla testa. Oltre a queste tisane, c'è quella di tiglio, la quale è utilizzata anche per curare e tutelare la salute della pelle, sia in casi come la cellulite ma anche per quelli come la secchezza.



COMMENTI SULL' ARTICOLO