Potatura limoni in vaso

Potatura dei limoni in vaso

La potatura dei limoni in vaso è una importate pratica colturale, che ci permette dia vere costantemente una pianta sana, rigogliosa e folta. L'intento è quello di permettere alla luce solare di raggiungere ogni punto della chioma, alleggerendola dei rami più vecchi e di quelli più sottili. La potatura avviene verso la fine dell'inverno, prima della ripresa vegetativa. Se avete dei limoni a fioritura continua, in febbraio-marzo potrebbero essere già in fiore, quindi potateli a fine estate. Si procede rimuovendo prima di tutto i rami rotti, rovinati o molto sottili; quindi si rimuovono i rami contorti, o che si sviluppano verso il centro della chioma. Se il limone presenta delle gemme già ingrossate, o dei frutticini, evitate ovviamente di tagliare i rami che li portano. I limoni coltivati sono tutti innestati; lungo il fusto potete notare una sorta di ispessimento, che indica il punto in cui il portainnesto è stato innestato: tagliate qualsiasi ramificazione che parte al di sotto di questo punto, perché i rami del portainnesto crescono forti e vigorosi, impedendo a quelli dell'innesto di svilupparsi.
Pianta di limoni

Tubo irrigazione estendibile: 30mt (in pressione max) X-ORIGINALE Rivoluzionario. Fornito con 2 raccordi finali + sempre IN OMAGGIO FORBICE DA GIARDINO (forbice da potare) e a volte anche [vedi se foto attuale inserito] spruzzino OMAGGIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26€


Limone che non fa frutti

Limone in vaso Capita spesso di sentire di piante di limone adulte che non fanno frutti; il limone è una pianta originaria dell'Asia, ormai diffusa in tutta l'area mediterranea; in Italia viene coltivata lungo tutta la penisola, anche in zone dove gli inverni sono eccessivamente freddi per queste delicate piante. Spesso i limoni che non fanno frutti in inverno vengono tenuti in casa, come piante da appartamento: la scarsa luce solare diretta, e il clima costantemente primaverile, rende impossibile la fioritura, o anche l'impollinazione da parte delle api. Oltre che di luce solare diretta e di un clima invernale fresco, i limoni necessitano anche di un buon terreno profondo, ricco di sali minerali: se tenete una pianta nello stesso vaso per molti anni, il terriccio tenderà a depauperarsi dei sali minerali fondamentali per lo sviluppo delle piante. Risulta quindi necessario sostituire ogni 3-4 anni tutto il terriccio contenuto nel vaso; ogni anno invece forniremo alla pianta del fertilizzante granulare a lenta cessione, a fine inverno, scegliendone uno specifico per agrumi.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Ramo di Ulivo L’olivo appartiene alla famiglia delle Oleaceae comprendente circa 30 generi, tra cui Fraxinus, Jasminum, Phillyrea Syringa, Ligustrum ed Olea. La specie Olea europaea presenta diversi aspetti morfolo...
  • Vite con uva La vite europea (Vitis vinifera sativa) appartiene al genere Vitis, famiglia delle Vitaceae, che è distinto in due sottogeneri: Muscadinia (comprendente le specie Vitis rotundifolia, Vitis munsoniana ...

Forbice cesoia x potatura vigna vite professionale Sikurotech 30005

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


I limoni in inverno

Piccolo limone in vaso Nelle zone di coltivazione, nelle zone costiere italiane, i limoni vengono coltivati all'aperto per tutto l'arco dell'anno. Nel resto d'Italia, e soprattutto al nord, si coltivano in vaso per poterli spostare in luogo riparato all'arrivo dei primi freddi autunnali. Questi piccoli alberi possono sopportare un clima abbastanza freddo, ma le gelate anche più lievi possono rovinare la vegetazione, causando rapidamente la caduta di tutti i boccioli e degli eventuali frutticini. Per questo motivo, se vivete in una zona dove in inverno le temperature possono scendere sotto lo zero, già a partire da novembre dovrete ricoverare il vostro limone in una zona idonea. Importante risulta trovare una zona riparata dal gelo, ma comunque fresca, evitando di portare le piante in casa: altrimenti le costringerete ad una costante primavera sintetica, che non si addice al corretto sviluppo. In genere una serra fredda risulta perfetta, così come una zona posta a sud della casa, con la luce solare diretta: la parete della casa assorbirà il calore del sole, e manterrà la pianta in un microclima esente da gelate. In caso di freddo molto intenso, coprite con agritessuto.


Potatura limoni in vaso: Le insidie del limone in vaso

Limone in vaso Spesso capita che i limoni in vaso soffrano eccessivamente al passare degli anni, e tendano ad ingiallire, a smettere di fiorire, e ad avere una vegetazione stentata. Oltre a fornire costantemente un terriccio ricco e un buon fertilizzante, risulta importante imparare ad annaffiarli con regolarità. La regolarità non deve basarsi su una corretta scansione degli intervalli di tempo tra due annaffiature, ma sull'umidità presente nel terreno: questa deve essere sempre costante e regolare. Quindi, in estate dovremo annaffiare spesso, anche ogni giorno in caso di giornate molto soleggiate: il terreno dovrà risultare fresco e umido, ma non inzuppato di acqua. Durante la primavera e l'autunno il clima ci aiuta; ma se la nostra pianta è ancora coperta con agritessuto, o posizionata sotto una tettoia o in serra, dovremo fare in modo che riceva l'acqua delle piogge, oppure sarà compito nostro annaffiare il terreno. I limoni, anche se in serra, soffrono molto per la siccità; quindi anche in pieno inverno, quando le temperature non sono eccessivamente rigide, controlliamo il terriccio del vaso, e in caso bagniamolo con piccole dosi di acqua.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO