Quando potare le piante

Quando potare le piante mese per mese

La potatura delle piante, effettuata nel periodo di dormienza, è un appuntamento importante, nel quale la pianta esce dal suo risveglio rinvigorita e rinforzata. Ma quando potare le piante? Ecco una panoramica delle nostre piante da giardino maggiormente diffuse. Gennaio e febbraio sono i mesi del melo, del kiwi e del pero. Sono piante che germogliano già a marzo e quindi è bene potarle ancora in pieno inverno. A fine febbraio-inizio marzo è possibile concedere le nostre attenzioni anche alla vite, all'albicocco e al susino. Entro i primissimi giorni di aprile è giunto il momento di potare il pesco, mentre a maggio i germogli sono nel pieno del loro ciclo ed ovviamente vanno lasciati sbocciare. A giugno si concentra il clou del raccolto e fino a ottobre dovreste limitarvi a potare solo le parti morte. A novembre e dicembre il lavoro scarseggia, ma potreste iniziare a tener d'occhio i meli ed i peri per stabilire il periodo della prima potatura.
Ramo di melo carico di frutti

Voilamart Bonsai Tools Kit Filo di taglio a taglio a forbice in acciaio carbonio da 14 pezzi con lo strumento della pianta di cassa per la

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,99€


Gemme da fiore e da frutto

Splendidi frutti maturi Nella potatura, è molto importante distinguere le gemme che produrranno un frutto dalle gemme che genereranno le foglie. La loro distinzione è molto importante poichè solo così potrete essere sicuri di lasciare sul ramo un numero di gemme sufficiente al fine del raccolto. Nei rami nascono due tipi di gemme: le gemme a fiore sono quelle da cui nasceranno i frutti della pianta mentre le gemme a legno saranno i futuri rami e le future foglie. Al momento della potatura risulta fondamentale constatare il numero di gemme in rapporto alla struttura della pianta. Una pianta carica di frutti è sicuramente il sogno di ogni coltivatore ma nel caso in cui la pianta fosse troppo carica, ciò porterebbe ad un indebolimento e all'attacco di insetti e parassiti. Ecco perchè un buon potatore dev'essere anche in grado di eliminare l'eccesso di gemme da frutto.

  • Potatura Ficus Benjamin Il Ficus Benjamin è una pianta perenne sempreverde dall'aspetto semplice eppure elegante, adatto a decorare i più diversi ambienti senza invadere gli spazi ma allo stesso tempo rendendoli più raffinat...
  • Il caratteristico fiore bianco della bouganville racchiuso da coloratissime brattee La Bouganville (o Bougainvillea) è una pianta della famiglia delle Nyctaginaceae, originaria del Sud America, in particolare del Brasile. Il suo habitat naturale sono gli ambienti molto caldi dove viv...
  • Vite potatura Il momento migliore per eseguire la potatura della vite, così come per molti alberi da frutto, è il tardo autunno o il pieno inverno. Quando la pianta, terminato il periodo della raccolta, rallenta il...
  • Potatura alberi melo L'albero di melo necessita di differenti interventi di potatura nell'arco del suo ciclo vitale. Infatti, esistono diverse modalità di potatura melo, che si discostano tra di loro in relazione a vari a...

CESOIE TELESCOPICHE DA 56 CM - Affilate e facili da usare - Cesoie da giardino in acciaio resistenti agli urti e alla ruggine - Forbici professionali per lavori di giardinaggio, potature e rifiniture - SODDISFAZIONE GARANTITA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,45€


Quando potare le piante da frutto

La potatura di un albero da frutto Sapere quando potare le piante da frutto è necessario per dare nuovo vigore alla pianta e per supportare un'abbondante raccolto. Una pianta giovane spesso necessita di un'azione orientata a conformarne lo sviluppo, mentre sugli esemplari già formati basterà eseguire uno sfoltimento e la rimozione dei rami vecchi e improduttivi. L'azione della potatura dev'essere mirata ad asportare i rami deboli, soprattutto se colpiti da malattie. Allo stesso modo è necessario diradare anche le zone più fitte e con rami intrecciati. Una buona potatura dovrebbe anche orientarne i rami, i quali dovrebbero crescere orizzontalmente piuttosto che verticalmente. In numero di gemme dovrebbe essere equilibrato in modo da non pesare troppo sui rami e gli stessi dovrebbero essere controllati nella loro lunghezza in quanto potrebbero affaticare la pianta.


Suggerimenti per neofiti

Una buona potatura genererà un buon raccolto I neofiti del settore dovrebbero seguire alcune semplici regole per effettuare una buona potatura. Innanzitutto è bene azzeccare il periodo giusto, ovvero quando la pianta è a riposo. La potatura dovrebbe avvenire facendo molta attenzione al numero di gemme da fiore e da legno presenti sul ramo. Se l'albero sarà giovane ed esile potrebbero bastare anche poche gemme in modo tale che esso l'anno dopo cresca sano, forte e produttivo. Il taglio deve essere eseguito a circa un centimetro sopra la gemma, con un'angolazione di 45° verso il basso, dalla parte opposta della gemma. La scelta dell'arnese di potatura dipende soprattutto dal diametro del ramo. Qualora stiate usando delle forbici, ricordate di effettuare il taglio con la base delle lame e non con la punta, le forbici devono essere ben affilate e il taglio è importante che sia netto e pulito.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO