Pomodori neri

I pomodori neri: l'irrigazione

I pomodori neri, come le altre varietà, necessitano di un apporto idrico aggiuntivo perché le normali precipitazioni atmosferiche generalmente non ne soddisfano il fabbisogno. Le annaffiature vanno effettuate fin dall'inizio del ciclo vitale della giovane piantina, bagnando il terreno del semenzaio senza tuttavia esagerare. Quando la pianta verrà messa a dimora bisogna comunque intervenire se le piogge si fanno più rare, anche durante la primavera. Man mano che ci si avvicina all'estate è indispensabile aumentare la frequenza delle irrigazioni passando prima ad un paio di interventi per settimana fino alle annaffiature quotidiane nei mesi più torridi. Il pomodoro nero deve ricevere dall'acqua i nutrienti necessari, soprattutto in fase di fioritura e di fruttificazione, quando le annaffiature diventano indispensabili pe lo sviluppo di frutti belli e buoni.
Pomodori neri sulla pianta

Semi Premier diretto ORG 214 Pomodoro Brandywine semi neri organici (pacchetto di 60)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,76€


Come prendersi cura del pomodoro nero

Pomodori neri in maturazione Il pomodoro nero, come tutte le altre varietà, si può distinguere in una serie di sottocategorie anche molto diverse fra loro. Alcuni frutti sono rotondi e di più grandi dimensioni, altri sono allungati, altri ancora sono i piccoli ciliegini. Le raccomandazioni, dunque, variano a seconda del tipo di pomodoro nero che abbiamo scelto. Quasi tutte le specie, ad eccezione per i pomodorini neri tipo ciliegino, necessitano di un supporto su cui svilupparsi, che può essere la semplice canna di bambù. La legatura va effettuata solo quando inizia ad essere necessaria e la giovane piantina è meglio lasciarla crescere liberamente. L'operazione di legatura va effettuata con materiale che non comprometta il fusto, evitando il filo di ferro e preferendo o lo straccio di stoffa o il filo apposito di nylon acquistabile in negozio. Come gli altri pomodori anche per il pomodoro nero è importantissima la sfemminellatura che consiste nell'eliminazione dei getti ascellari. Questa operazione garantisce un migliore sviluppo alla pianta ed una produzione più generosa.

  • Pomodoro_O1 E’ utilizzato per preparare gustosi sughi e insalate. Famosissimi sono anche gli spaghetti al sugo che fanno di questo prodotto uno dei più amati e apprezzati in cucina. Stiamo parlando del pomodoro, ...
  • Dorifora La dorifora è uno dei principali nemici degli orti: si trova in terreni coltivati soprattutto con patate o melanzane, in quanto particolarmente attratta dalle solanaceae. Non è semplice eliminarla e d...
  • pomodori colpiti da ragnetto rosso Appartenente alla famiglia delle Solanacee, il pomodoro, è una pianta erbacea perenne introdotta in Europa dall’America latina. Il pomodoro da vita a dei frutti molto succosi ed utilizzati in cucina p...
  • Trapiantare le piantine a 30 cm di distanza. Coltivare i propri pomodori è di sicuro un'esperienza soddisfacente ed emozionante. Si può partire dai semi di pomodoro, acquistati in bustine e seminati in semenzaio, oppure si possono acquistare del...

100 semi / pacchetto rari semi neri pomodoro molto gustoso nutritivi Heathy verdure Semi di Bonsai per il giardino domestico Piantare Facile Grow Red

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Concimazione e terreno

Coltivazione di pomodori neri Il pomodoro nero predilige un terreno fertile che deve essere preventivamente preparato con una lavorazione profonda che consenta alle radici di svilupparsi bene. Si può concimare in precedenza, ricorrendo al granulare se stiamo coltivando in vaso o con lo stallatico per le colture in pieno campo. L'aggiunta di compost naturale come quello casalingo può favorire la crescita della pianta quando verrà messa a dimora. Può essere utile anche una seconda concimazione per aiutare la pianta a fruttificare sviluppando pomodori neri di più grandi dimensioni. La miglior cosa è ricorrere sempre a concimazioni naturali avendo l'accortezza di rispettare le rotazioni. Il pomodoro nero non deve andare almeno per un arco temporale di 4 anni nello stesso posto dov'è stata coltivata una pianta analoga o appartenente alla famiglia delle solanacee.


Pomodori neri: Esposizione, malattie, clima

Pomodori neri raccolti Il pomodoro nero si ammala come tutte le altre specie. Il marciume può presentarsi sotto la corona del frutto e può essere causato da una cattiva irrigazione, magari troppo abbondante. Le foglie della pianta possono ingiallire iniziando dal basso. In questo caso non bisognerà preoccuparsi troppo. A meno che non si tratti di un'operazione di annaffiatura fatta male, magari durante il giorno quando i raggi del sole sono diretti e bruciano le foglie, il problema si risolverà da solo. È normale che in fase di fioritura la pianta ingiallisca nella zona inferiore e non occorre, generalmente, intervenire lasciando che le foglie, eventualmente, cadano da sole. Gli interventi possono essere effettuati con prodotti appositi contro la muffa grigia, la ruggine e i parassiti, oppure con decotti naturali. Il pomodoro nero per crescere bene ha bisogno di un'esposizione a tutto sole, cercando di evitare di anteporre altre piante che possono ombreggiare la zona. La pacciamatura può essere utile, ma non indispensabile, per trattenere l'umidità e per evitare sbalzi idrici.


Guarda il Video
  • pomodori neri L'apporto idrico indispensabile per la crescita dei pomodori è lo stesso di quello necessario per le varietà classiche.
    visita : pomodori neri

COMMENTI SULL' ARTICOLO