Salicone

Generalità

Il Salicone (Salix capea) è un piccolo albero oppure un arbusto, che raggiunge al massimo i 12-15 m di altezza appartenente alla famiglia delle Salicaeae. La corteccia è verdastra nelle fasi giovanili, diventa screpolata e grigio bruna con il passare del tempo. La chioma è slanciata. Le foglie sono decidue, alterne, di forma ovale oppure ellittica. La pagina superiore è verde e opaca, quella inferiore biancastra, vellutata al tatto a causa della tormentosità che la copre e con le nervature in rilievo. Il margine fogliare è intero oppure dentellato in modo irregolare, la foglia è lunga in media 5-8 cm e larga circa 3-4 cm. La fioritura avviene tra febbraio e aprile, su piante dioiche cioè a sessi separati. Il Salicone maschio presenta numerosi amenti eretti e di forma ovoidale, densi, coperti di peli argentei lunghi circa 2-4 cm, composti di singoli fiori caratterizzati dai due stami gialli, mentre il Salicone femmina ha gli amenti più lunghi e cilindrici, che da eretti si incurvano nel tempo, i cui fiori presentano l’ovario verde sormontato dal pistillo. I frutti sono capsule allungate di forma conica color verde grigiastro, contenenti numerosi semi molto piccoli, provvisti del un pappo cotonoso per la disseminazione anemocora. Non è un albero molto longevo, come tutti i salici. La sua fioritura è molto preziosa per le api, che la visitano volentieri per riacquistare vitalità dopo l’inverno.
salicone

Proster LCD Igrometro Digitale Misuratore Umidità Tester Rilevatore Umidità Legno 2 Pin Auto Spegnimento per Misurazione Umidità di Parete Legna da Ardere Carta - Colore Arancione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 15€)


Clima e terreno

salicone varietà pendulaIl Salicone è diffuso in tutta la Penisola, con l’unica eccezione della Sardegna, da 0 a 1800 metri sul livello del mare. Ato specie pionira, il suo habitat tipico è quello del bosco ripariale, greto montano oppure macereto in vicinanza di una sorgente, nelle radire delle faggete. Spesso si accompagna a Sorbo montano e Pioppo tremolo. Il suolo ideale su cui vegeta è quello fresco e argilloso, pesante, a reazione basica, ma si adatta anche a suoli più aridi. E’ rustico e predilige il pieno sole, ma può vivere bene anche in mezzombra. Resiste a inquinamento e aria salmastra, se necessario. Soffre a causa di gelate tardive, forti nevicate, siccità o sommersioni prolungate.

100 semi Un Sacchetto Nuovo arrivo! Semi Paulownia tomentosa albero, fiori viola Per la casa giardino e bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,07€


Impianto e tecniche di coltivazione

Il Salicone si propaga più che altro per seme, dato che le talee non radicano bene quanto quelle di altri salici. I semi vanno raccolti e seminati immediatamente, in primavera, dato che perdono molto in fretta tutta la loro vitalità. Volendo si può provare comunque a far radicare in contenitore delle talee semilegnose in estate, tra Giugno e Agosto, oppure legnose prese dai rami dell’anno e messe direttamente a dimora o in luogo riparato tra novembre e febbraio, curando la pacciamatura. Il Salicone viene usato nei rimboschimenti nella fascia climatica di faggio e castagno, nelle aree più umide e soleggiate. Come tutti i salici di dimensioni medio piccole può essere allevato in contenitore, specialmente nella sua varietà pendula, per creare composizioni invernali con, ad esempio, Gaultheria procumbens, crochi, edera, oppure composizioni primaverili con bulbose quali tulipani, iris o narcisi oppure primule e Myosotis. In piena terra è un salice adatto al mixed border all’inglese, alle siepi libere e informali specialmente in contesti naturali o di giardino a vocazione biologica in cui si desideri fornire una fioritura molto precoce alle api. Le cultivar pendule possono dare con la loro fioritura precoce un tocco davvero originale al giardino proprio alla fine dell’inverno, stagione in cui il resto delle piante non danno il meglio. Ideale accostato a altri salici, cornus da ramo, corylus avellana contorta,oppure riunito in piccoli gruppi, o circondato da galanthus. Riesce bene anche vicino a conifere nane.


Parassiti e malattie

Sensibile ai funghi che possono causare Tracheomicosi, Marciumi radicali, e Mal bianco. Può essere attaccato dai rodilegno e da vari tipi di insetti defoglia tori. I picchi hanno la tendenza a scavare fori nel suo tronco.


Caratteristiche del legno

Il legno del Salicone è tenero e elastico. I suoi giovani rami, come nel caso di molti altri salici, vengono usati per confezionare cesti. In alternativa il legno viene usato per confezionare oggetti di vario tipo (zoccoli, imballaggi), produrre truciolati, come combustibile o per produrre del carbone di buona qualità.


Salicone: Varietà e ibridi

Tra le cultivar di Salicone segnaliamo le seguenti varietà:

“Pendula” cultivar femmina a portamento piangente.

“Kilrmarnock” cultivar maschile a portamento piangente, alto circa 5 m, può essere innestato su Salix smithiana e fatto ricadere oppure coltivato su un muretto che andrà a ricoprire con un effetto generale molto bello.

“Select” rami giovani rosso-bruni, foglie larghe.

Inoltre come molti salici anche il Salicone ibridizza facilmente con i congeneri. Tra gli ibridi di Salicone segnaliamo:

Salix x sericans (S. caprea x S. viminalis) con corteccia dei giovani getti rossastra o giallastra, prima pelosa e poi liscia.

Salix x Reichardtii (S. caprea x S. cinerea) coi getti simili a quelli del Salice cenerino e le foglie pelose nella pagina inferiore come nel Salicone.



COMMENTI SULL' ARTICOLO