Pergolato

Come costruirne uno in giardino

Costruire un pergolato in legno dove proteggersi dal caldo estivo e ritemprarsi dopo estenuanti giornate lavorative, è un'idea semplice e facile da realizzare. Prima di acquistare il materiale necessario per la costruzione, bisogna misurare il perimetro dove collocare la struttura e delineare il progetto. In un negozio specializzato si devono acquistare i pilastri portanti (quattro) e del cemento per fissare i pali al suolo. Dopo aver formato un quadrato con i quattro pali bisogna scavare delle buche dove inserirli, ed in seguito ricoprirli con il cemento per fissare la struttura al suolo; terminata la struttura portante bisogna realizzare la copertura del pergolato con delle travi in legno o con dei tralicci in metallo da fissare ai quattro pali. Per risparmiare tempo ed essere sicuri di realizzare una struttura resistente, potete acquistare dei kit di montaggio per pergolati.
Progetto pergolato legno

Blumfeldt Pantheon struttura gazebo pergolato autoportante da giardino (3 x 2,5 x 4 metri, fissaggio a pavimento con picchetti, struttura in alluminio)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 579,99€
(Risparmi 40€)


Quali piante scegliere

Pergolato circolare piante rampicanti Per realizzare un pergolato rigoglioso ed esteticamente elegante e raffinato, bisogna decidere quali piante collocare sulla struttura portante. Tra le più utilizzate per ricoprire i pergolati troviamo quelle rampicanti che si avvolgono alle travi per formare archi e geometrie particolari. Le piante rampicanti più usate sono la vite che crea una rinfrescante area ombreggiata durante l'estate e si ricopre di frutti durante i mesi autunnali e l'edera, una pianta molto resistente alle intemperie che si arrampica velocemente ed il cui fogliame è verde durante tutto l'anno. In alternativa si può optare per delle piante rampicanti che producano fiori colorati e profumati, come le rose rampicanti (Edmund Proust, Climber, Levigata e Alberatine), le bouganville, il rincospermum, la passiflora, il caprifoglio e il plumbago.

  • gazebo a pergola Il gazebo è un elemento fondamentale in uno spazio all’aperto perché esso consente di creare un’area al coperto sotto cui ripararsi dal sole cocente e godere del fresco e dell’ombra durante le giornat...
  • pergola fai da te. Se andiamo ad analizzare tutta la storia del rapporto tra l’essere umano ed il suo giardino di casa, vediamo che esso ha un andamento altalenante e vario a seconda di quale epoca storica va ad attrave...
  • pergola in ferro. Il giardino di casa è per moltissime persone uno dei luoghi più importanti della loro vita; la sua fondamentale nomea risale al fatto che esso è molto spesso vissuto come rifugio, non del corpo (tipo ...
  • Costruzione di un pergolato Per chi ha una casa propria che ama sempre personalizzare con piccoli accorgimenti non può di certo mancare la costruzione dei pergolati che possono essere costruiti in ambienti esterni che sono a vi...

Blinky 9694970 Gazebo, Modello Garbo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 119€
(Risparmi 15,3€)


Tipi di pergolato

Pergolato legno I pergolati vengono suddivisi in due categorie: pergolati indipendenti e pergolati addossati. I pergolati indipendenti sono strutture che possono essere collocate in ogni spazio del giardino e non necessitano di mura portanti, mentre i pergolati addossati sono delle strutture che vengono appoggiate ad una parete dell'abitazione, per ampliare il portico o coprire una zona della casa per proteggersi dal sole. Il pergolato può essere ricoperto con delle piante o con delle tegole. Durante i mesi invernali per ripararsi dagli agenti atmosferici si possono utilizzare dei teli in pvc rimovibili. Per una copertura integrale si possono installare anche dei teli laterali che garantiscano un maggiore riparo dalle intemperie. Se lo spazio all'interno del pergolato è sufficiente, si possono collocare degli arredi da giardino per renderlo più confortevole: tavolini, pouf, sedie e poltroncine.


Pergolato: Permessi comunali

Pergola piante rampicanti Prima di costruire un pergolato è necessario ottenere dal proprio Comune di residenza un permesso per realizzarlo, di conseguenza per conoscere quale adempimenti ottemperare bisogna rivolgersi ad un tecnico specializzato. Secondo la normativa generale contenuta nei regolamenti edilizi comunali il pergolato deve essere costruito da pilastri ancorati al suolo o da travi in legno e la copertura deve essere costituita da vegetazione oppure da teli retrattili altrimenti viene assoggettato ad una diversa normativa. Se il pergolato da costruire corrisponde alla definizione generale dei regolamenti edilizi comunali è necessario effettuare una Comunicazione di Inizio Lavori rientrante nella categoria di manutenzione straordinaria o una Segnalazione Certificata di Inizio Attività. In alcuni Comuni per poter costruire un pergolato è opportuno presentare anche il progetto strutturale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO