Simbologia dei fiori

L'origine del linguaggio dei fiori

Quando è nata l'usanza di associare a ciascun fiore un significato e un messaggio ben preciso? Forse, con l'uomo stesso: certo è che se ne hanno testimonianze fin dall'antichità. I greci e i romani erano usi dare un significato ben preciso all'essenza di ogni pianta. Anche nel Medioevo questa tradizione non venne meno: ad esempio, i cavalieri erano soliti, al momento della partenza, indossare una viola del pensiero, che era una richiesta alla propria dama di non essere dimenticati. Ma l'esatta teorizzazione della simbologia dei fiori avvenne in epoca vittoriana, in Inghilterra, sulla base degli scritti di Mary Wortley Montagu, moglie dell'ambasciatore inglese a Costantinopoli. Di lei rimangono delle lettere, scritte sul finire del 1.700, in cui si parlava del significato delle varietà floreali. Da queste lettere derivarono numerose pubblicazioni.
Dipinto raffigurante lady Montague, la prima teorizzatrice del linguaggio dei fiori

La simbologia delle piante. Magia, leggende, araldica e curiosistà del mondo vegetale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,25€
(Risparmi 3,75€)


Il linguaggio dei fiori

Una pagina illustrata del linguaggio dei fiori Perchè è nata l'usanza di dare un significato ad ogni fiore? Questa tradizione deriva dal fatto che si pensa che, attraverso un'essenza floreale o arborea, si possano comunicare sensazioni e sentimenti difficilmente esprimibili a parole. Ancora oggi è rimasto, in parte, questo modo di sentire, anche se molte delle attribuzioni sono andate perdute con il tempo. Ad esempio, una rosa rossa resta ancora simbolo di amore e passione, così come quella bianca è un simbolo di candore e purezza. I libri in cui si possono ritrovare descritti nel dettagli i significati attribuiti ai fiori sono Le Language des Fleurs, del 1819, arricchito da bei disegni, o Flowers: their use and beauty, del 1818, edito a Londra. Non solo ogni varietà, ma ma ogni colore ha un suo significato specifico: conoscerli tutti consente di esprimere davvero una vasta gamma di sentimenti.

  • Tulipani rossi in Turchia I tulipani rossi, come tutti i tulipani, sono originari della Turchia, di cui sono persino simbolo nazionale per il loro vasto significato nella storia del paese, amati com'erano dal sultano Solimano ...
  • ciliegi in fiore Fiori come il sakura ed i crisantemi, sono simboli nazionali del Giappone. Questi, hanno il potere di richiamare alla mente forti emozioni e sono profondamente radicati nel pensiero asiatico. Il fiore...
  • fiore di ibisco rosso Il fiore di ibisco è il simbolo nazionale delle Malesia e si ritiene sia stato portato lì nel dodicesimo secolo, attraverso degli scambi commerciali con Cina, Giappone ed altre isole del Pacifico. L’i...
  • Pescatore cinese Prima di scegliere come soggetto del vostro tatuaggio i fiori di pesco, è bene esplorarne i significati tradizionali ma anche quelli meno noti, come ad esempio questa antica leggenda. Si narra che l'o...

Simbologia ed esoterismo della natura. Miti, leggende, fantasie, riti di piante e fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,1€
(Risparmi 6,9€)


La simbologia dei fiori

Le rose rosse, simbolo di amore passionale Nel dettaglio, così, si può scoprire che regalando un mazzo di certi fiori, di un certo colore, o esponendolo nel salotto di casa, si esprimono dei concetti e dei significati ben precisi. Come si diceva, ad esempio, ancora oggi il simbolo dell'amore appassionato è la rosa rossa, che gli innamorati regalano alle loro amate. La rosa bianca, a sua volta, indica l'amore, ma un amore di tipo spirituale; la rosa di colore rosa invece simboleggia l'amicizia, e quella gialla la gelosia. Anche il girasole è avvolto da una particolare simbologia. Secondo la mitologia greca, si tratta di una ninfa, Clizia, che era innamorata del dio Sole, non ricambiata. Per poterlo sempre seguire, si trasformò in questo fiore che segue sempre il corso dell'astro diurno. Per questo il girasole rappresenta un amore non ricambiato; ma spesso si regala ad una laurea o ad un diploma, perchè celebra un traguardo raggiunto.


Simbologia dei fiori: Dirlo con i fiori

Una pianta di crisantemo, simbolo di morte in occidente e di vita in oriente Regalare un mazzo di fiori dunque è molto più impegnativo di quello che si potrebbe pensare, perché si potrebbero mandare dei messaggi sbagliati, o viceversa comunicare qualcosa di molto più profondo di quello che non si potrebbe fare a parole. Secondo la simbologia dei fiori, però, ci possono anche essere diverse interpretazioni, a seconda del Paese in cui ci si trova. Basti pensare al crisantemo, che nei paesi occidentali è il fiore del lutto e dei morti. Il suo nome però viene dal greco e vuol dire fiore d'oro: in Giappone, e in Oriente in generale, è il fiore della vita, e viene regalato ai matrimoni o ai compleanni. L'orchidea in Oriente, per via della perfezione della sua corolla, è simbolo di purezza. In Occidente invece simboleggia l'amore, e viene sovente regalata agli anniversari di matrimonio, in differenti colori.



COMMENTI SULL' ARTICOLO