Albero di melograno

Storia e origine dell'albero di melograno

L'albero di melograno, in latino 'punica granatum', è una pianta che appartiene alla famiglia delle punicaceae. La denominazione latina deriva dalla regione costiera dell'odierna Tunisia in cui abitava la popolazione cartaginese o punica che insegnò ai romani come coltivare il melograno. Il nome melograno invece proviene dalle parole latine 'malum' e 'granatum', ovvero mela con i semi. Si pensa che l'albero provenga dall'Oriente e precisamente dalla regione compresa tra l'India e l'Iran. In generale è coltivato nella regione caucasica e soprattutto in Turchia, Armenia, Iran, India, Pakistan, Indonesia. Da tempo immemore è comunque presente anche nel bacino del Mediterraneo dove si è diffuso grazie ai fenici e ai greci. Fu poi introdotto nel continente americano dai colonizzatori spagnoli alla metà del Settecento e oggi è coltivato in California, Arizona e Messico.
Panoramica di un albero di melograno con frutti

Melograno Punica Granatum Pianta Astoni in vaso di Melograno Punica Granatum - Astone in vaso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Caratteristiche dell'albero di melograno

Gli alberi di melograno sono piante dal fusto non molto grande coperto da una corteccia di colore grigio scuro. La chioma è fitta di rami e di solito i melograni non superano l'altezza di 5 o 6 metri. Le foglie sono strette, lunghe e di un bel verde lucido e solitamente si aprono in primavera mentre in inverno la pianta rimane spoglia. In estate si avranno dei bellissimi fiori di colore rosso, composti da un calice corposo di 3-4 petali. La parte interessante dell'albero è il frutto, detto granata o melagrana, che altri non è che una bacca. Il frutto ha una consistenza robusta con una buccia dura e di forma sferica. La grandezza della melagrana dipende poi dalla varietà ed al suo interno ci sono dei piccoli settori che contengono i semi o arilli. I semi sono di un bel colore rosso immersi in una polpa dolce e profumata. Fonte: http://cindyknoke.com

  • Melograno con frutti Il melograno appartiene alla famiglia delle Punicacee, al genere Punica ed alla specie granatum. È un arbusto particolarmente cespuglioso, alto fino a 5 m, con un tronco tortuoso, screpolato e ramific...
  • Il melograno ha origini antiche L'albero del melograno è originario della Persia e ha poi attecchito in Spagna e in tutto il Mediterraneo. La città spagnola di Granada deve il suo nome proprio al frutto di questo albero. Il melogran...
  • disegno botanico del melograno punica granatum La pianta di melograno è originaria dell'Asia occidentale, ed appartiene alla famiglia delle Punicacee. Il suo nome botanico è infatti Punica Granatum.Sembra però che si sia diffusa già in epoche prei...
  • Fiore e frutto del melograno Il melograno è una pianta dall’elevato calore ornamentale. Fa parte delle famiglie delle Punicacee ed è originaria dei paesi asiatici. È caratterizzato da foglie piccole color verde scuro oppure tende...

Il Raccogli Frutta, raccoglitore agricolo leggero ed ecologico adesso in vendita l'unico Raccoglitore Frutta per cui non dovrai più piegarti, senza sforzo potrai raccogliere vari tipi di frutta quali mele, arance, limoni... rapidamente, svuotando la frutta raccolta nel secchio in un secondo e continuare la raccolta! La raccolta della frutta diventerà un gioco da ragazzi!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 74,95€


Come coltivare l'albero di melograno

Melagrana appesa all'albero Per coltivare l'albero di melograno non è necessario grande dispendio di tempo o di energie in quanto è una pianta da frutto che non presenta grandi problemi di coltivazione. Resiste molto bene alla calura estiva così come al freddo dei mesi invernali, sopportando temperature anche di -10°C. L'albero di melograno va quindi piantato scegliendo una posizione luminosa e un terreno sassoso, ben drenato o anche povero al quale aggiungeremo del terriccio nuovo e un po' di concime naturale. Questi alberi andranno irrigati solo nei periodi di grande siccità poiché temono i ristagni d'acqua. Le piante non avranno bisogno di grandi cure tranne una leggera potatura alla fine della stagione invernale per eliminare eventuali rami rovinati e foglie secche. L'albero può propagarsi per semina ma spesso si moltiplica in primavera per talea. Fonte: http://californiamediterraneandiet.com/


Albero di melograno: Usi e proprietà benefiche dell'albero di melograno

L'albero di melograno è impiegato come pianta ornamentale per abbellire parchi e giardini anche se spesso è coltivato per la produzione di frutti. Questi ultimi infatti hanno un sapore intenso e dolce e sono ricchi di tanta vitamina C e potassio. Sono utili per ridurre la pressione arteriosa, il colesterolo e per prevenire le malattie cardiache. Spremendo la polpa poi si può ottenere un succo con cui preparare fresche bevande, marmellate e conserve. Effetti benefici hanno anche la scorza dei frutti e la corteccia delle radici, perfette per preparare decotti e infusi. Le melagrane sono anche impiegate in ambito culinario, tanto che i semi si macinano per aromatizzare le salse mentre le bucce servono per dare un retrogusto amaro agli aperitivi e al vermouth. A Foggia invece la melagrana è contenuta nel 'grano cotto', dolce tipico della ricorrenza del 2 novembre.



COMMENTI SULL' ARTICOLO