Ciliegie di vignola

Ciliegie di vignola: il durone nero.

Le ciliegie di vignola sono quelle che crescono su una particolare varietà di ciliegio che è noto con il nome di durone nero di vignola. Tra gli alberi da frutta, questo, giunge a maturazione in un periodo medio - tardivo e produce dei frutti che devono essere consumati quando sono ancora freschi. Queste piante da frutta devono essere impiantate in un modo tale che parte del loro apparato radicale sia localizzato a livello del terreno. La zona che vi è intorno la si dovrà comprimere e miscelare con del concime organico così che si possa creare una conchetta che dovrà essere bagnata con venti litri di acqua. In tal modo la terrà aderirà alla zolla evitando che si formino bolle d'aria. E' questa un'operazione fondamentale se si vogliono ottenere delle ciliegie di vignola che siano saporite.
Ciliegie di vignola

PIANTA ALBERELLO DA FRUTTO ALBERO DI CILIEGIA DURONE NERO DI VIGNOLA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Ciliegie di vignola, periodo di piantumazione

Ramo con ciliegie Perché si possano ottenere delle saporite ciliegie di vignola, sarà importante piantare gli alberi da frutta sui quali maturano nel periodo adatto. Si suggerisce, quindi, procedere con tale operazione nei mesi di autunno avanzato e quindi tra novembre e dicembre, anticipando le gelate. La piantumazione tardiva, in pieno inverno, è possibile solo se la si attua a terreno non gelato. Un altro periodo utile è quello compreso tra febbraio e marzo spingendosi, in casi estremi, fino alla prima metà di aprile. Nel caso in cui tali alberi da frutta siano stati precedentemente coltivati in vasi, è possibile procedere con la piantumazione in altri periodi senza che la produzione delle ciliegie di vignola ne risenta particolarmente. E' importante che il terreno sia particolarmente fertile e profondo.

  • Ciliegio in fiore Il ciliegio appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Cerasus; le specie più importanti sono il ciliegio dolce, il più coltivato, e quello ac...
  • Ciliegia della qualità In Italia, fra le ciliegie di varietà più coltivate, ve ne sono alcune che è possibile già raccogliere dalla metà di maggio in poi. Queste ciliegie iniziano a maturare con il tiepido sole di maggio e...
  • Varietà Amarena Una delle più diffuse varietà è l'Amarena, frutto del ciliegio selvatico, che si distingue per il colore rosso intenso e il gusto acidulo. La maturazione può variare perché ne esistono più varietà: ci...
  • Prunus cerasus Queste tre tipologie di ciliegie si caratterizzano per il sapore acidulo e sono prodotte dal Prunus cerasus, detto anche Amareno, Visciolo o Marasco. Questa pianta è più piccola del Prunus avium, infa...

PIANTA ALBERELLO DA FRUTTO ALBERO DI PESCA NOCE INDIPENDENCE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Ciliegie di vignola: caratteristiche

Ciliegie di vignola su ramo Le ciliegie di vignola maturano, in genere, a luglio. Non è possibile però stabilire con estrema precisione il periodo poiché questo può variare di alcune settimane in relazione al clima e all'esposizione della pianta. Questi frutti hanno la caratteristica forma di un cuore. Le dimensioni delle ciliegie di vignola sono particolarmente notevoli ed hanno una colorazione molto scura che dal rosso si declina quasi verso un nero molto lucido. La polpa di questi frutti ha lo stesso colore. Le ciliegie di vignola sono note per il loro particolarissimo sapore, molto dolce e per la croccantezza della polpa. Sono queste le caratteristiche che le rendono note ovunque. Sono, questi, frutti noti ovunque, per questo vengono ampiamente venduti all'estero. Il loro prezzo, però, abbastanza elevato, non le rende adatte per la pasticceria.


Ciliegie di vignola: storia

Ciliegie di vignola Le ciliegie di vignola hanno una grande importanza culturale. Questa è testimoniata dall'esistenza di numerose sagre e fiere oltre che da pubblicazioni sull'argomento. Alcune ricerche storiche hanno permesso di individuare dei documenti in cui si rende nota la coltivazione degli alberi da frutta dai quali si ricavano tali ciliegie, già a partire dalla metà dell'Ottocento. Queste produzioni agricole si sono intensificate gradualmente conoscendo una vera e propria esplosione durante il secondo dopoguerra. In quegli anni, infatti, la produzione delle ciliegie di vignola è aumentata a tal punto da divenire una importante fonte di guadagno per la zona in cui vengono coltivate. Ancora oggi, questi frutti sono considerati uno dei più importanti biglietti da visita delle produzioni italiane, con la loro buccia lucente e la loro polpa succosa.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO