Corniolo

Caratteristiche principali

Con il termine corniolo si indica la specie Cornus mas, un arbusto della famiglia delle Cornacee diffuso particolarmente lungo le siepi e nei boschi di latifoglie in Europa, parte dell'Asia e in Asia Minore. Il tronco è piuttosto irregolare e molto ramificato, in genere di media altezza; la pianta tuttavia può raggiungere anche 6-7 metri. Il suo legno, duro e resistente, è pregiato e utilizzato in lavori di intaglio, ma il corniolo è conosciuto soprattutto per i suoi frutti simili alle nocciole. Questa pianta necessita di alcune cure per potersi sviluppare al meglio: dopo la messa a dimora, il primo anno bisogna innaffiare regolarmente l'esemplare nel periodo da marzo a settembre (per un totale di 6 mesi) almeno una volta a settimana. Successivamente si possono evitare le annaffiature in quanto il corniolo diventa completamente autonomo.
Albero corniolo fiore

Vivai Le Georgiche CORNUS ALBA GOUCHAULTII (CORNIOLO)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,2€


Coltivazione

Albero adulto corniolo Le foglie del corniolo sono ovali e hanno nervature che si uniscono tra loro nell'apice fogliare e si curvano verso quella centrale. I fiori, piccoli e gialli, sono rappresentati da piccole ombrelle globose che compaiono subito dopo la fine dell'inverno e prima della caduta delle foglie. Sono costituiti da 5-10 elementi disposti a raggiera e custoditi da quattro brattee basali. Questa specie si caratterizza per essere molto adattabile, quindi può vivere come esemplare singolo e ornamentale all'interno di un giardino oppure far parte di un frutteto. Se viene potato in maniera efficace e adatta a questa destinazione d'uso, può fungere anche da siepe, tuttavia è meglio che la sua crescita prosegua naturalmente. Al tempo stesso si coniglia di valutare quali sia la cultivar adottata, perché le dimensioni generali dell'albero possono cambiare. Si tratta di una specie molto longeva.

  • Manifestazione bolla pesco I sintomi della bolla del pesco sono visibili sulla pianta già nelle prime fasi del germogliamento, all'inizio della ripresa vegetativa in primavera. Le piccole foglioline che si aprono dalle gemme ma...
  • Fragole mature Le fragole rampicanti sono una varietà di piante che possono essere coltivate sia in piena terra che in un vaso. Si prestano perciò anche alla coltivazione in terrazzo oppure su un balcone, dove sprig...
  • Frutti vite La vite potrebbe essere danneggiata tanto dalla siccità della stagione estiva, quanto dalle piogge troppo intense in autunno o in inverno: per questa ragione, le annaffiature devono essere regolate su...
  • Azzeruolo L'azzeruolo non ha bisogno di annaffiature particolari, al limite può essere trattato come il melo, utilizzando però una quantità d'acqua ridotta. Infatti l'azzeruolo ha come caratteristica principale...

EVADE Diserbante Selettivo Erbicida Arbusticida per Tappeti Erbosi 1 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


Il terreno e la concimazioni

Frutti fiori pianta Il corniolo vive bene in qualunque terreno, tuttavia i risultati migliori si hanno con quelli sciolti, ricchi di sostanze nutritive e ben drenati. Anche in terreni aridi e poveri di sostanze nutritive la pianta vive senza crescere stentata: infatti non si tratta di una specie esigente in fatto di cure. In autunno e all'inizio della fase vegetativa bisogna effettuare una concimazione, interrando ai piedi dell'esemplare concime organico e stallatico maturo in buona quantità. Si consiglia di piantare il corniolo in terreni freschi e ricchi di calcio, cioè i luoghi dove cresce spontaneamente allo stato naturale. Per questo motivo il corniolo è considerato un ottimo indicatore del contenuto di calcio in un substrato. In genere, a parte la concimazione autunnale, non sono previsti altri interventi, anche se l'apporto di un po' di concime granulare per piante da frutto a lenta cessione in primavera aumenta la resa.


Corniolo: La propagazione e le malattie

Albero con fiori bianhi La propagazione del corniolo avviene per talea semilegnosa oppure per seme: nel primo caso è necessario farne in numero elevato perché attecchiscono con difficoltà. Per favorirne la crescita si possono cospargere di polvere di ormone radicante per poi piantarle in un compost formato da parti uguali di torba e sabbia. La maggior parte degli esemplari sono nati da seme, tuttavia i metodi della margotta e della talea sono utilizzati spesso per far moltiplicare una particolare cultivar, mantenendo tutte le sue caratteristiche intatte. Mentre la propagazione per talea avviene a fine estate, la semina è praticata in autunno e il germoglio spunta la prima primavera oppure quella seguente. Anche se la moltiplicazione è difficoltosa, il corniolo risulta una pianta robusta, perché in genere non è attaccato da parassiti e malattie varie.


  • corniolo Arbusto o piccolo albero a foglie caduche originario dell'Europa e dell'Africa; a crescita non molto rapida in età adult
    visita : corniolo
  • corniolo albero Il Corniolo (Cornus mal) è un bellissimo albero di piccole dimensioni che cresce spontaneamente in natura. La sua tempra
    visita : corniolo albero

COMMENTI SULL' ARTICOLO