Pero cotogno

Caratteristiche principali del pero cotogno

Il nome botanico del pero cotogno è cydonia oblonga e appartiene alla famiglia delle rosacee. E’ un albero di piccole dimensioni che raramente supera i quattro metri d’altezza. Ha una chioma voluminosa e ben ramificata caratterizzata dalla presenza di foglie caduche. Le foglie sono ovali e di grandi dimensioni. Appena sbocciate dalle gemme sono ricoperte da una peluria sottile ma fitta che crea una sorta di morbido velluto che poi perdono mano a mano che crescono. Con i primi tepori primaverili la pianta offre prospere fioriture costituite da fiori paragonabili a rose semplici di cinque petali ciascuna di un color bianco panna sfumato di rosa o leggermente aranciato. I frutti compaiono a fine estate e hanno una forma irregolare allungata o tondeggiante.
Frutti del pero cotogno

POLTIGLIA BORDOLESE MANICA KG.1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,7€


I frutti del pero cotogno

Varietà di pero cotogno Il pero cotogno, noto anche con il nome di melo cotogno, produce frutti caratterizzati da una polpa molto compatta e dura che non può essere consumata cruda. Hanno una colorazione giallo oro ma visti a distanza sembrano quasi grigiastri a causa della peluria presente sulla buccia. Il cotogno è un albero da frutto antico ed è un antenato della mela moderna. Attualmente e poco coltivato poiché i suoi prodotti non riscontrano sul mercato un buon successo di vendite. Tuttavia questa pianta è un ottimo porta innesti sia per i meli che per i peri di diverse varietà poiché consente di ottenere alberi molto produttivi di piccole dimensioni che agevolano il raccolto meccanizzato. Dai frutti cotti si ricava una marmellata talmente dura da dover essere tagliata con il coltello.

  • Melo cotogno (Cydonia Oblonga) Fino agli anni '60 non esisteva podere, fattoria od orto che non annoverasse tra gli alberi da frutto il melo cotogno. Oggi, non è più così, anzi è sempre più raro riuscire a vedere in autunno, nella ...
  • Varietà di pianta di ciliegio L’albero di ciliegio è originario del continente asiatico ma da molti secoli viene coltivato anche in Europa con ottimi risultati in termini produttivi. Attualmente ne esistono numerose varietà sponta...
  • Albero di prugne L’albero di prugne, noto anche con il nome di susino, è originario del continente asiatico ma molte varietà nascono spontanee anche in Europa. Le specie presenti attualmente sono numerose e differisco...
  • Disegno botanico di fiore di melo selvatico e di fiore di melo domestico La pianta delle mele è originaria delle aree caucasiche dell'Asia, ma si è poi diffusa rapidamente anche in Europa. In Italia, l'albero di mele è coltivato prevalentemente al nord; le regioni consider...

Ausonia - Coltello da innesto a triangolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€
(Risparmi 1,7€)


Malattie e parassiti

Varietà di pero cotogno Il pero cotogno è semplice da coltivare e resiste molto bene sia al caldo che ai prolungati periodi di siccità estiva e nemmeno il gelo invernale comporta particolari problematiche al suo ciclo vitale. La peluria che ricopre i frutti e le foglie nate da poco, impedisce agli afidi e ad altri insetti simili di attaccare queste piante da frutto antiche. La polpa dei frutti è particolarmente consistente e non può essere penetrata da insetti che vi depongono le loro uova all’interno. I parassiti che attaccano il cotogno sono rari e non è necessario trattare le piante con sostanze fitosanitarie per prevenirli. È sufficiente mettere nei paraggi delle trappole ferormoniche in grado di attrarre le carpocapse adulte ovvero le rare specie di insetti che possono danneggiare la produzione.


Pero cotogno: Metodologie di coltivazione

Raccolto di pere cotogne Esistono diverse varietà di pero cotogno che differiscono le une dalle altre per la forma dei frutti ma tutte possono essere coltivate nello stesso modo. La messa a dimora deve essere effettuata a febbraio, prima della ripresa vegetativa. Concimate il terreno con letame maturo. Il cotogno preferisce i luoghi soleggiati e, se posto in semi ombra, la sua fioritura sarà meno prospera con la conseguente riduzione della produzione. Non ama particolarmente i venti forti e per tale ragione è sempre meglio posizionarlo a ridosso di una parete o in prossimità di altre piante che possano attenuare le intense correnti d’aria. Se desiderate ottenere un raccolto abbondante, annaffiate l’albero almeno un paio di volte a settimana durante i periodi caratterizzati da una scarsa piovosità.


Guarda il Video
  • melo cotogno Il melo cotogno (detto anche pero cotogno) è una pianta della famiglia delle rosacee, il cui nome botanico è cydonia obl
    visita : melo cotogno
  • pero da fiore Il pero è una di quelle piante che possono vantare delle origini davvero molto lontane nel tempo. Infatti questa pianta,
    visita : pero da fiore

COMMENTI SULL' ARTICOLO