Coltivare bacche di goji

I goji. Tutte le virtù delle bacche delle salute

Che cosa sono i goji? Sono bacche della famiglia delle solanaceae, che nascono da un arbusto della medesima famiglia delle patate, dei peperoni e peperoncini, delle melanzane, dei pomodori, del tabacco e della belladonna.E' stato l'etnobotanico nord-americano Bradley Dobos ad aver battezzato il frutto con il nome di goji.Le bacche di goji sono assai famose, soprattutto in Oriente, per le numerose proprietà benefiche. I goji si presentano in bacche rosse leggermente allungate e sono frutti ricchi di carboidrati e di fibre. I goji contengono i preziosi acidi grassi essenziali, omega 3 e omega 6, sono una ricchissima fonte di proteine, fosforo, calcio, potassio, sodio, magnesio, cromo e manganese. Ma non è ancora finita, perché le cosiddette "bacche della salute" racchiudono al loro interno anche qualità ottimali di carotene, luteina, germano e vitamine C, E e B1.
Le bacche della pianta di goji

SAFLAX - Set per la coltivazione - Tamarindo / Dattero dell'India - 4 semi - Tamarindus indica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Le proprietà dei goji: riconoscimento del Ministero della Salute

La pianta delle bacche di Goji Il consumo di bacche goji è stato autorizzato dal Ministero della salute dello Stato italiano, il quale ha inserito il frutto nella lista dei vegetali impiegabili come antiossidanti. Lo ha fatto tramite decreto legislativo n. 169 in data 21 maggio 2004. Non solo l'Italia. Anche l'Europa, infatti, riconosce alle bacche di goji elevate proprietà benefiche. Ad affermarlo è la stessa Commissione Europea per la vigilanza sulla sicurezza alimentare. Per questi ed altri motivi vi consigliamo vivamente di riempire le vostre dispense di questo tesoro che ci offre la terra. Per questi ed altri motivi che vi esporremo abbiamo deciso di scrivere quest'articolo.Dalle potenti proprietà antossidanti, le bacche di goji aiutano coloro che hanno manifesti problemi di colesterolo e di trigliceridi, così come chi soffre di problemi alla pressione arteriosa e di metabolismo.

    Vivai Le Georgiche Ribes Nero (Ribes Nigrum)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,5€


    Il goji: come si coltiva e quando si può piantare

    Pianta con bacche di goji mature Come si possono coltivare le bacche di goji? Prima di tutto dobbiamo precisare che il Goji è una pianta da frutto molto delicata, che cresce in forma arbustiva. La pianta necessiterà dunque di molto spazio per far sviluppare al meglio le sue radici. Il Goji cresce fino a 3 metri d'altezza, con foglie strette e lunghe e frutti rossi. Affinché il Goji abbia una crescita ottimale è necessario un terreno sabbioso e ben drenato. Perfette l'argilla e la torba, che mantengono l'umidità del terreno. E' inoltre importantissimo che la pianta venga baciata dalla luce: il Goji non ama le esposizioni al sole, ma necessita di luce per crescere meglio. Ancora: l’albero della salute può essere piantato anche in vaso, l'importante è scegliere un vaso capiente. E' una pianta forte, che resiste alle temperature rigide, ma nonostante questo nei mesi invernali è sempre consigliabile proteggerla con un telo nylon.Possiamo coltivare il Goji impiegando i semi acquistati nei vivai o direttamente prelevandoli dalle bacche acquistate. Aprendo la bacca con la dovuta cautela estraiamo i piccoli semi per poi piantarli in un terreno povero e senza concime. Ultima indicazione: il Goji si semina soprattutto in primavera.


    Coltivare bacche di goji: Come puoi prenderti cura della tua pianta di Goji

    Le bacche rosse di gojiNon vogliamo cimentarci nella semina del Goji? La soluzione è solo una: dobbiamo acquistare una pianta. Dopo l'acquisto, se il vaso risulta troppo piccolo è necessario provvedere immediatamente al trapianto.Per aiutare lo sviluppo vegetativo della pianta, prima della fioritura, tra un'innaffiatura e l'altra il terreno che ospita il Goji dovrà risultare asciutto. Possiamo aiutare lo sviluppo della nostra pianta con del concime organico, meglio se liquido, somministrato ogni 15 giorni. Il Goji fiorisce in primavera-estate, tra i mesi di maggio e di luglio. In questo periodo è meglio innaffiare la pianta con più frequenza, chiaramente senza abbondare.Il mese di maggio è anche il periodo più indicato per le potature. Queste garantiranno che la pianta porti frutti più grandi e in maggior quantità. I frutti saranno maturi e pronti per la raccolta alla fine dell'estate. E' infine importante precisare che la pianta di Goji arriverà a piena maturità solo dopo 4 o 5 anni.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO