Coltivare le fragole

Frutti piccoli da coltivare ma gustosi da mangiare

Le fragole sono dei frutti meravigliosi. Sono belli da vedere e buoni da mangiare.Ma ciò che li rende ancora più speciali è che in dei frutti così piccoli troviamo tante vitamine, zuccheri e sali minerali. Possono essere coltivate in grandi quantità e con le giuste cure anche tutto l'anno. Ci sono circa 600 varietà e quelle più note sono le fragole: Chandler, Cesena e Tudla. Possiamo comunque individuare due gruppi principali:l e unifore o non rifiorenti, che producono il frutto una sola volta all'anno; le bifere o rifiorenti, che producono i frutti più volte l'anno. Il clima ideale per coltivare le fragole è un clima temperato fresco, bisogna quindi proteggere da situazioni di eccessivo freddo e soprattutto dall'umidità. Possono ben sopravvivere sino e non oltre 1000m di altitudine. La vita media delle piante di fragole è di 3-4 anni,per questo quando necessario occorre rinnovare con delle piantine giovani. Quando si decide di iniziare la coltivazione delle fragole è preferibile recarsi da un vivaista di fiducia, perché anche se facili da coltivare è opportuno assicurarsi un elevato standard qualitativo e sanitario.
La fragola: un frutto dal colore rosso vivace

Vaso per piante da giardino verticali, colore: nero, in feltro, Living-Decorazione da parete con fiori, erbe per coltivare fragole

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€


Come coltivare le fragole nel terreno

Le fragole nel terreno: hanno bisogno di protezione Se vogliamo coltivare le fragole nel terreno bisogna innanzitutto liberare quest'ultimo da erbacce, pietre e tutto ciò che può essere d'intralcio per piantare le fragole. Il terreno deve essere sabbioso, morbido ed è preferibile aggiungervi dei fertilizzanti naturali al fine di avere il giusto apporto di sostanze organiche che aiutano alla crescita della pianta. Sistemato il terreno, creiamo dei fori dove posizioneremo le piantine che dovranno essere distanti almeno 30-35 cm fra loro. La pianta deve essere parallela al terreno, ovvero la corona fuori e le radici interrate. Prima di fare ciò si consiglia comunque di sistemare le radici delle piantine per un'ora circa in acqua, al fine di attutire lo shock causato dal trapianto. Il periodo migliore per piantare le fragole nel terreno è da settembre a novembre, meglio comunque chiedere consigli al vivaista che ci vende la pianta. Si consiglia di usare un film di copertura, al fine di mantenere calore ed evitare lo sviluppo di erbacce. In caso contrario è preferibile pacciamare (ovvero ricoprire) le piantine con paglia o foglie morte al fine di proteggere dalla pioggia e qualsiasi elemento esterno che possa creare problemi.

    Radis Et Capucine 10399 Fioriera per coltivare le fragole

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,5€


    Come coltivare le fragole nel vaso sul balcone

    La pianta di fragole in vaso: occupano poco spazio Anche se per alcuni può sembrare strano è possibile coltivare la pianta di fragole direttamente sul balcone. Per ottenere questo risultato occorre innanzitutto dotarsi di un vaso grande almeno 30×30, inserirvi all'interno il terriccio (quello universale va benissimo) e compattare con le mani. Fatto ciò posizioniamo la piantina all'interno e facciamo in modo che abbia 12 ore di sole e 12 ore di ombra. Innaffiamo con un bel po' di acqua,evitando però ristagni, al fine di mantenere un livello di umidità appropriato. Dobbiamo assicurarci che i vasi siano dotati degli appositi fori per permettere la fuoriuscita dell'acqua in eccesso. Queste piante infatti devono essere innaffiate regolarmente e il terreno deve essere sempre un po' umido. Sì consiglia di innaffiare il mattino presto e stare attenti a come annaffiamo: mai dall'alto sui frutti, ma sempre alla base della pianta. In genere le piante di fragole sono in grado di produrre frutti per qualche anno e generare altre piante che, staccate, possono essere interrate in altri vasi. In questo modo non rischiamo di rimanere senza le nostre fragole. Il periodo generalmente consigliato per la piantagione in vaso è da settembre a maggio.


    Coltivare le fragole: Consigli su come mantenere e proteggere le fragole

    Oltre ad annaffiare le fragole, bisogna prestare attenzione al terreno e ai possibili parassiti che possono attaccare i nostri frutti. Tra le principali malattie che possono colpire la pianta delle fragole abbiamo lo Oidio, detta anche "mal bianco", caratterizzata da una polvere biancastra che ricopre le piantine. Si consiglia di mettere vicino alla pianta di fragole un vaso in cui precedentemente siano state coltivate cipolla o aglio. Tra i principali nemici delle fragole troviamo le lumache e gli afidi. Mentre per le lumache si possono utilizzare dei rimedi naturali, per gli afidi è necessario l'utilizzo di insetticidi, che si possono facilmente acquistare presso qualsiasi negozio di giardinaggio. Bisogna evitare la formazione di ristagni al fine di contrastare il sorgere di funghi e muffe. Per conservare la pianta in ottime condizioni si consiglia, inoltre, di raccogliere le fragole manualmente, staccandole dal peduncolo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO