Cedro

Quanto e quando irrigare

Il cedro è una pianta, probabilmente di origine asiatica, dalle caratteristiche molto particolari. Esso è solitamente coltivato in giardino come pianta ornamentale, a causa proprio del suo aspetto rustico. Nonostante ciò, i suoi frutti non hanno una grande valenza produttiva. L'irrigazione del cedro è la principale operazione da eseguire per consentire alla pianta stessa di crescere in maniera adeguata e mantenere un livello di salute elevato. Quando il cedro viene coltivato, non è consigliabile tenerlo in un ambiente asciutto, bensì la pianta deve essere collocata all'aperto, in giardino. Il cedro deve essere irrigato particolarmente nella stagione primaverile ed estiva. È necessario effettuare questa operazione ciclicamente e in maniera regolare, per mantenere il terreno costantemente umido ma non impregnato.
Albero cedro

6 Piastre XL LUNGHEZZA INTERA in legno di cedro per griglia - confezione da 6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Coltivare e curare

Potatura albero cedro Per la coltivazione del cedro, è necessario scegliere un terreno di coltivazione che abbia le caratteristiche adeguate. A tal proposito, prima di piantare questa specie, è necessario eseguire delle analisi del terreno di coltivazione per conoscerne le caratteristiche chimico-fisiche e, quindi, per valutare la sua capacità di ospitare il cedro. Altra nota fondamentale è il clima. La coltivazione del cedro è strettamente correlata al clima delle zone in cui viene coltivato. Infatti, il clima delle zone mediterranee italiane, con inverni mediamente rigidi ed estati non esageratamente calde, sembra essere quello ottimale. Una cosa importante da sottolineare, è che il cedro non è incline a sopportare il vento. A questo proposito, si consiglia di costruire delle strutture di protezione (recinzioni, paravento etc) intorno all'albero.

  • cedro1 E’ molto simile al limone, ma con un aspetto più rustico. Viene coltivato essenzialmente per fini ornamentali, perché i suoi frutti non rivestono una notevole importanza produttiva. Stiamo parlando de...

Grillart - Set da 6 tavolette in legno di cedro per grigliare, dimensione XL, 100% in legno di cedro rosso occidentale canadese naturale, per dare un sapore particolare alle vostre grigliate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€
(Risparmi 5,09€)


Consigli sulla concimaizione

Pianta cedro La concimazione è un'operazione fondamentale nei primi anni di vita dell'albero di cedro. Questa va effettuata attraverso l'utilizzo ciclico di prodotti organici ogni 12-15 giorni. Questo assicura alla pianta il giusto apporto di sostanze nutritive, che gli permetteranno di crescere e svilupparsi in maniera adeguata. In seguito ai primi anni di vita, è bene continuare la concimazione con l'utilizzo di prodotti organici. È consigliabile utilizzare anche altre sostanze di concimazione integrative a lenta cessione, in aggiunta a quelle organiche. Inoltre, è importante utilizzare dei concimi minerali liquidi integrativi specifici, che riescano a raggiungere le foglie insieme all'acqua quando si effettua l'operazione di irrigazione. L'attività di concimazione più intensa va effettuata durante il periodo vegetativo della pianta.


Cedro: Le malattie e i parassiti

Parassita piante conifere In linea generale, il cedro è una pianta con un elevato livello di resistenza. Nonostante ciò, questa caratteristica non lo rende immune dal contrarre pericolose malattie che ne possono più o meno compromettere lo stato di salute. I batteri e i parassiti che possono attentare all'integrità della pianta, sono innumerevoli. Per evitare che il cedro entri in contatto con eventuali agenti patogeni, la prima misura di prevenzione da adottare riguarda, sicuramente, l'utilizzo di una strumentazione di lavoro adeguatamente pulita. È necessario, quindi, tanto sterilizzare gli attrezzi con cui si effettua la potatura, quanto tenere puliti i guanti dell'operatore. In conclusione, è importante eliminare tutte le pozze d'acqua che si possono formare e concentrare alla base del tronco in seguito all'irrigazione, per evitare pericolosi ristagni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO