Alberi italia

Alberi latifoglie a-b

Acacia. È un albero la cui altezza è compresa tra i 4 e i 12 m. La sua chioma, durante la crescita, arriva ad assumere la forma ad ombrello. Il fusto dell’albero cresce eretto. Quando la pianta è giovane, la corteccia risulta di un verde che tende al grigio, poi, una volta cresciuta, la corteccia prende una sfumatura decisamente più scura. Le foglie, caduche, lisce e di un verde luminoso, sono larghe dai 15 ai 25 cm e lunghe dai 20 ai 40. Agrifoglio. È un albero di dimensioni modeste. Può essere alto fino a 15 m. Lo caratterizza una crescita piuttosto lenta ma, in compenso, vive moltissimo, sino ai 300 anni e oltre. Il fusto dell’albero è eretto e ramificato, il suo diametro può andare dai 60 ai 70 cm. Ha foglie sempreverdi, lunghe dai 6 ai 12 cm e larghe fino a 5. Betulla. Albero di grandi dimensioni, può arrivare a raggiungere i 25 m di altezza. Si sviluppa molto rapidamente e non è molto longevo, vive dagli 80 ai 100 anni. La betulla è caratterizzata da un tronco slanciato e dritto che non supera i 50 cm di diametro. Ha corteccia liscia e bianca. La chioma di solito ha forma ovale. Le foglie sono caduche, lunghe dai 5 ai 6 cm e larghe 3.
Albero di Acacia

FORBICI DA POTATURA PROFESSIONALI - Cesoie per Potare da Giardino per la Cura di Piante, Siepi ed Alberi da Frutto, Comoda e Versatile Cesoia Manuale ideale per piccoli & grandi Lavori di Giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,16€
(Risparmi 33,83€)


Alberi latifoglie c-e

Albero di Canfora Canfora. La canfora è verde per tutto l’anno, ed è questo uno dei motivi della sua bellezza. Ha un fusto massiccio che può raggiungere 35 m d’altezza. La corteccia è marrone. Le foglie sono coriacee e d’un verde lucido che le rendono particolari. Quando spuntano, però, queste foglie hanno un colore rosso lucido. Castagno. Albero originario dell’area mediterranea, raggiunge i 30 o i 35 metri in altezza. Il frutto, come tutti sappiamo, è la castagna, ricoperta dal cosiddetto riccio che la protegge durante la crescita. Il castagno presenta una corteccia marrone, liscia durante la giovinezza, diventa più rugosa in età adulta. Eucalipto. È un albero sempreverde. Alcuni esemplari raggiungono altezze notevoli, nel loro paese d’origine che è l’Australia. Si parla di alberi alti sino ai 90 m. quest’albero possiede foglie aromatiche di un colore grigio-verde. Esistono diverse specie di Eucalipto, ognuna con caratteristiche specifiche.

    Fiskars GG126004 XA3 WoodXpert Roncola

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,95€
    (Risparmi 15,26€)


    Alberi latifoglie f-m

    Magnolia in fiore Faggio. Molto comune e importante in Italia, presente nei boschi degli Appennini e delle Alpi. Raggiunge i 40 m d’altezza. Il fusto arriva a misurare i 250 cm di diametro. Non vive molto, non superando i 300 anni d’età. Ha un tronco dritto e slanciato. La chioma è ampia. Le foglie possono essere lunghe dai 4 ai 9 centimetri. Ficus. Di solito può capitare di trovare dei ficus in appartamento, piantati in vaso. Ma nei climi adatti, e cioè nel Sud Italia, esso può essere coltivato all’aperto e qui, l’albero, raggiunge anche i 30 m d’altezza. I vari tipi di ficus possono avere foglie sempreverdi o no. Ippocastano. L’altezza dell’ippocastano può raggiungere i 30 m d’altezza. Ha una chioma compatta a forma di piramide e ampia. Ha un tronco robusto che diventa sempre più nodoso man mano che l’albero cresce. Fiorisce nei mesi di aprile e maggio. Le radici restano, per la gran parte, in superficie. Magnolia. Ne esistono due tipi: una a foglie caduche e una a foglie permanenti. Questo è un albero molto apprezzato come ornamento da giardino per la grande bellezza dei suoi fiori. Non è adatta a climi freddi e inverni rigidi.


    Alberi italia: Alberi latifoglie n-s

    Salice piangente Noce. È un albero dall’aspetto imponente. Le radici sono molto robuste e arrivano a parecchia profondità ancorandosi saldamente. Le foglie della pianta sono caduche. Pioppo. Può raggiungere i 22 metri d’altezza e il fusto arriva a una circonferenza i due metri e mezzo, se in condizioni ottimali. Ha corteccia liscia, soprattutto quando l’albero è ancora giovane. Le foglie hanno una forma circolare. Rovere. Albero maestoso e massiccio che sfiora anche i 50 metri d’altezza, con un tronco il cui diametro può arrivare a misurare fino a 1 o 2 metri. Ha un tronco diritto e robusto. Una chioma densa. Il frutto di quest’albero è una ghianda. Salice. Anzitutto è un albero molto facile da coltivare perché non necessita di cure molto particolari. Spontaneamente, comunque, crescono soprattutto in prossimità dei corsi d’acqua. I salici hanno quella caratteristica e ben nota chioma i cui rami scendono dolcemente verso il basso, sino a carezzare il terreno.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO