Albero di gelso

Caratteristiche principali dell’albero di gelso

L’albero di gelso appartiene alla famiglia delle moraceae ed è caratterizzato da foglie decidue di un bel colore verde intenso. Con il passare degli anni il tronco della pianta tende a contorcersi e diviene nodoso. Ne esistono varie specie diffuse in diverse zone del mondo anche se la più conosciuta è la morus alba di origine cinese che viene coltivata per foraggiare i bachi da seta. È una pianta molto decorativa e può essere adoperata per decorare giardini privati e parchi pubblici. A pochi anni di distanza della sua messa a dimora, crea zone d’ombra molto intense. Può raggiungere un’altezza massima di dieci metri e ha una chioma molto fitta di un colore verde intenso. Se viene inserita in un ambiente perfetto per le sue esigenze, il gelso può vivere anche oltre 150 anni.
Pianta di gelso e baco da seta

Vivai Le Georgiche Morus Nigra (Gelso Nero) – Albero Delle More [H. 250 Cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57€
(Risparmi 6€)


Moltiplicazione del gelso

Fiori femminili della pianta del gelso L’albero di gelso viene quasi sempre moltiplicato per propaggine aerea poiché i germogli hanno la facoltà di radicare senza essere messi a diretto contatto con il terreno. Per aiutare il germoglio a creare le radici è indispensabile tagliarlo a metà della sua lunghezza con una lama molto affilata creando una sorta di lingua lunga quattro o cinque centimetri. Dopo aver eseguito questa operazione, la ferita deve essere protetta con una stretta fasciatura in materiale plastico trasparente. Solo così si eviteranno infezioni alla pianta e, a distanza di un anno, il ramo può essere rimosso poiché avrà sicuramente prodotto nuove radici. Prima di metterli a dimora definitivamente, piantateli in vasi protetti in serra e lasciateli attecchire almeno un intero inverno.

  • Esemplare isolato di Gelso Il gelso appartiene alla famiglia delle Moracee ed al genere Morus, all’interno del quale si annoverano soprattutto due specie: il gelso bianco (Morus alba) ed il gelso nero (Morus nigra).Il primo è...
  • gelsomino1-1 Il gelsomino, nome botanico Jasminum L. comprende oltre 200 diverse specie di piante arbustive, rampicanti e sempreverdi. Quelle coltivate nei nostri giardini sono un rampicante sempreverde che serve ...
  • Gelsomino (Jasminum polyanthum) Il gelsomino “jasminum polyanthum” è una pianta rampicante appartenente alla vasta famiglia delle Oleaceae, che conta oltre 300 specie di arbusti rampicanti. Il gelsomino, in particolare, è originario...
  • Gelsomino sempreverde Il Trachelospermum è un rampicante sempreverde che conta oltre trenta specie arbustive di origine asiatica: come ogni gelsomino, si adatta a diversi tipi di climi e ambienti e può quindi crescere anch...

Vivai Le Georgiche Morus Alba (Gelso Bianco) – Albero Delle More [H. 200 Cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57€
(Risparmi 6€)


Esposizione e terreno

Piantagione di gelsi L’albero di gelso preferisce essere posizionato in una zona ben soleggiata. Sopporta bene gli elevati tassi d’inquinamento presenti nell’atmosfera e per tale ragione spesso viene inserito all’interno dei parchi cittadini. Necessita di essere messo a dimora in terreni profondi e ricchi di humus. Anche se non tollera i ristagni d’acqua, preferisce i suoli umidi. Mal tollera le zone ventose perché se sottoposto a frequenti venti intensi, tende a disidratarsi. Se avete intenzione di piantarlo nel vostro giardino, evitate di collocare altre piantine all’ombra delle sue fronde perché in piena estate non permetterà ai raggi di sole di raggiungerle con una buona dose d’illuminazione e inevitabilmente periranno. Durante i periodi meno piovosi è necessario irrigare quotidianamente la pianta.


Albero di gelso: Le varietà più note

More di gelso Fra le specie più apprezzate ci sono sicuramente la morus alba pendula e la morus nigra. La prima menzionata si chiama così perché ha un caratteristico portamento pendulo. Presenta una ramificazione bella da vedere sia in estate che in inverno, quando le foglie oramai sono già cadute. Viene coltivata per scopi ornamentali e per il suo legname pregiato, ottimo per realizzare attrezzature che devono permanere a contatto con l’acqua. La morus nigra invece è una varietà di gelso proveniente dai paesi asiatici e presenta un fogliame dentato. I suoi frutti sono paragonabili alle more comuni ma hanno un retrogusto leggermente acidulo e aspro. Vengono raccolti a metà estate e adoperati per realizzare confetture o altre preparazioni dolciarie dal gusto inconfondibile.


Guarda il Video
  • albero di gelso Il gelso, nome comune per morus, appartenente alla famiglia delle Moraceae comprende un piccolo genere di alberi decidui
    visita : albero di gelso

COMMENTI SULL' ARTICOLO