Betulla bianca

Origine e caratteristiche

La betulla bianca, o Betula pendula, è una pianta arborea originaria dell'Europa del nord e si è diffusa in tutto l'emisfero nord, dai Balcani all'Europa atlantica all'Asia. Si trova anche sull'arco alpino, particolarmente anche nel Piemonte e nella Lombardia. Si tratta di una pianta che raggiunge un'altezza discretamente alta: può infatti raggiungere i 25-30 metri di altezza. È caratterizzata da una corteccia di colore bianco, la quale con il passare degli anni si sfalda formando delle lamine cartacee. Questo colore bianco è dovuto da una sostanza chiamata betulina che è contenuta nella corteccia. Presenta una chioma poco folta e leggera che si sviluppa verticalmente, sorretta da un tronco eretto e sottile. Le foglie sono caduche, di colore verde brillante, triangolari e con margine dentellato. Esse sono attaccate ai rami da un lungo picciolo e possono raggiungere i 6 centimetri di lunghezza. I fiori sono degli amenti, quelli maschili sono penduli mentre quelli femminili sono riuniti in spighe dritte e corte. Inoltre la betulla bianca, per via della sua origine, ha una grande resistenza alle temperature più rigide.
Bosco betulle

Proster LCD Igrometro Digitale Misuratore Umidità Tester Rilevatore Umidità Legno 2 Pin Auto Spegnimento per Misurazione Umidità di Parete Legna da Ardere Carta - Colore Arancione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Utilizzi

Foglie betulla bianca Normalmente non è una pianta molto coltivata in Italia, tuttavia viene utilizzata in vari modi. Il suo legno, essendo di colore bianco, elastico e resistente, viene impiegato per la costruzione di oggetti quotidiani, dai mobili ai parquet, alla fabbricazione di giocattoli alla produzione di carta. Il legno è anche usato come combustibile ma ha un basso potere calorifico, tuttavia brucia velocemente e lascia poche ceneri. Il suo uso riguarda anche la produzione di inchiostri, mentre nella medicina si sfruttano le sue proprietà benefiche per le infezioni intestinali. Dalla betulla bianca è possibile, inoltre, ricavare la linfa la quale viene fatta fermentare per produrre bevande alcoliche e aceto, essendo molto ricca di zuccheri. Ha funzioni ornamentali per via della sua corteccia bianca e del suo portamento molto fine e in selvicoltura viene utilizzata come pianta consolidatrice nei versanti instabili.

  • foglie ed infiorescenze di betulla bianca La betulla bianca, denominata semplicemente betulla, appartiene alla famiglia delle Betulacee, al genere Betula ed alla specie pendula. È un albero di grosse dimensioni, alto fino a 25 m, caratterizza...
  • Tintura madre di betulla La betulla è in assoluto tra le piante più sfruttate in ambito erboristico a scopo depurativo, poiché dotata di particolare efficacia nonché di facile reperibilità e lavorazione. Le foglie di betulla ...
  • Decotto betulla La betulla è una pianta molto utilizzata in erboristeria: sottoforma di decotto può apportare diversi benefici alla salute dell'organismo e agire a favore della bellezza e del benessere. Le betulle so...
  • Bosco di betulle In tre settimane, il decotto di betulla può mettere in moto i processi fisiologici di depurazione. È importante integrare, al decotto, l’assunzione di liquidi che rientra nel concetto di alimentazione...

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 2€)


Come prendersene cura

Esemplare betulla Himalaya La betulla bianca è una pianta molto resistente sotto vari aspetti e poco esigente. Può vivere fino ai 2000 metri di altitudine, sopporta bene suoli acidi con pH fino a 3,3. Predilige suoli freschi e ben drenati, ma si trova bene anche su terreni sabbiosi o sassosi e si adatta sia a suoli poveri di sostanze organiche sia a suoli ricchi di humus. Si tratta di una specie eliofila, quindi esposta in zone soleggiate. Per quanto riguarda il clima deve avere delle forti escursioni termiche tra le stagioni, con inverni molto freddi. Bisogna stare attenti però alla stagione estiva: non dev'essere troppo lunga e calda, altrimenti la pianta viene indebolita e rovinata, talvolta anche può morire. Non richiede attenzioni particolari: non sono necessarie grandi innaffiature e non ha bisogno di potature.


Betulla bianca: Malattie e parassiti

Adulto rodilegno giallo La betulla bianca è una pianta che non teme particolarmente gli attacchi esterni da patogeni, tuttavia anche lei viene colpita da malattie fungine e parassiti. Il Daedaleopsis confragosa è un fungo dal colore bruno rossiccio che se viene schiacciato diventa rosso, esso si sviluppa sulle ceppaie, sui tronchi e sui rami della pianta tutto l'anno. Bisogna stare attenti anche ai danni da secco, che colpiscono le piante con un apparato radicale superficiale, tra cui le betulle. Possono crearsi le macchie fogliari della betulla, ovvero delle macchie di colore marrone chiaro sulle foglie abbastanza grandi, causate anch'esse da funghi. Un'altra malattia fungina che colpisce la betulla è quella della marssonina della betulla: questa provoca delle macchie rosso-marroni sulle foglie della pianta. Il rodilegno giallo è un lepidottero, le cui larve si nutrono dei germogli e dei rami scavando delle gallerie nel legno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO