Paulownia tomentosa

La paulownia tomentosa

Quando si pensa ad un albero da poter piantare nel proprio giardino a scopo ornamentale, facilmente verrà consigliato dagli esperti di scegliere una paulownia tomentosa. Questa pianta ha già nel suo nome una delle sue principali caratteristiche: il termine tomentoso si usa in riferimento alle foglie, e indica che sono coperte da una sottile peluria. La paulownia è un albero che si è diffuso nei parchi europei già dall'Ottocento, dopo essere stato importato dalle sue terre di origine dalla Compagnia delle Indie Orientali. Si è subito fatta apprezzare per la ricca fioritura primaverile, che ne impreziosisce la chioma di piccoli fiori lilla. Ma la paulownia è un albero dalle molteplici virtù nascoste, spesso poco conosciute e apprezzate in occidente, dove se ne conosce prevalentemente l'aspetto estetico.
Albero di paulownia tomentosa in piena fioritura

Legler Pianta Un Albero "ontano Nero"

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,35€


Un albero poliedrico

Fabbricazione di strumenti musicali con il legno della paulownia tomentosa La paulownia tomentosa appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae, ed è originaria della Cina centrale, Paese, insieme al Giappone, che maggiormente ne conosce e ne sfrutta le molteplici proprietà. Ogni parte della paulownia può avere un impiego diverso, utile all'uomo. I fiori sono molti profumati, attirano gli insetti perchè sono ricchi di polline, e quindi sono all'origine di ottimo miele. Le foglie, i frutti e i fiori sono usati a scopi medicinali, per curare bronchiti e altri problemi respiratori. Il carbone che si produce con il legno della paulownia è usato per fare i fuochi d'artificio; e infine è il suo legno ad essere particolarmente versatile. Robusto, malleabile e resistente, con esso si fabbricano mobili con meravigliosi intarsi, strumenti musicali e materiale da costruzione. Siccome è un albero a rapida crescita, è utile anche per realizzare biomassa.

  • paulonia La Paulonia o Paulownia che dir si voglia (Paulownia tomentosa) è un albero appartenente alla famiglia delle Scrofulariaceae. In Cina, da cui proviene, raggiunge anche 20 m di altezza, con un portamen...
  • Un esempio di paulownia tomentosa in vaso da piantare La paulownia tomentosa è una pianta che viene usata per diversi scopi. Se la si vuole acquistare solo a scopo ornamentale, bisogna sapere che il suo prezzo varia a seconda dell'età e della grandezza d...

06-260-020 SUPERThrive 120ml, Marrone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,55€
(Risparmi 0,53€)


Un giardino fiorito

Fiori di paulownia tomentosa Ma il motivo per cui la paulownia tomentosa viene piantata in giardino, di solito, è la sua bellezza. Si tratta di un albero che cresce molto in fretta nei primi tre anni di vita, ed è dopo tre anni che comincia a produrre le prime fioriture. Ha una chioma ampia e folta, che fa molta ombra intorno, e può raggiungere anche i 20 metri di altezza. In genere quindi è bene mettere l'albero in un angolo in cui abbia molto spazio intorno. I fiori sbocciano in maggio, e al termine della fioritura vengono prodotti dei frutti che hanno forma ovale, ricche di semi. La paulownia è una pianta che ha anche il compito di ripopolare terreni impoveriti: infatti i suoi semi sono estremamente volatili e numerosi, vengono portati dal vento e possono dare vita a nuove piante. Le foglie hanno forma di cuore, e i fiori possono essere lilla e bianchi, e hanno un gradevole profumo.


Come curare la paulownia tomentosa

Frutti di paulownia tomentosa In aggiunta alle sue molteplici virtù, la paulownia tomentosa è anche un albero molto semplice da curare. Ha bisogno di essere annaffiato con una certa frequenza solo quando è giovane, perchè in seguito gli sono sufficienti le acque piovane. Non necessita di un terreno con particolare composizione, ma per piantarlo bisogna scegliere un angolo soleggiato e riparato. Infatti non ama molto il freddo, e teme le gelate. Sul terreno si può mettere un concime a lento rilascio, che penetri poco a poco. Riguardo a parassiti o malattie, in genere la paulownia non teme nulla: il suo legno infatti è ottimo anche perchè non viene attaccato dai tarli. Non ha bisogno di particolari potature, ma solo che vengano rimossi i rami secchi o morti. Si può riprodurre attraverso il seme, o per talea, mantenendo anche parte delle radici.


Paulownia tomentosa:



COMMENTI SULL' ARTICOLO