Amarillide

Il genere detto Amarillide, bulbi da fiore

Con il nome comune di Amarillide si chiamano le specie di piante bulbose comprese nel genere denominato in botanica Amaryllis, appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae. Questi vegetali sono originari dell'Africa meridionale e si adattano facilmente al clima mediterraneo. Spesso vengono confusi con il genere Hippeastrum, per i fiori dalle forme similari ma più piccoli. Nelle regioni settentrionali i bulbi vengono coltivati come piante da interno mentre al sud possono vivere in piena terra, se sono protetti dalle gelate e dalle correnti fredde. Gli esemplari di Amarillide si caratterizzano per il fogliame lungo diverse decine di centimetri, lineare, verde acceso. I fiori si dischiudono su steli fiorali eretti, grandi, a forma di tromba e dall'aspetto ricadente, sono profumati e possono essere di colore rosa, bianco e rosso.
Fiori di Amaryllis Gervase

100 COLORI MISTI, DI GLADIOLI LAMPADINE BULBI PER FIORI DA PATIO ROCKERY BORDO DA GIARDINO PER PIANTE PERENNI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,43€


La messa a dimora dei bulbi delle piante di Amarillide

Fiore della pianta Amaryllis belladonna I bulbi di Amarillide sono più resistenti ai climi freddi rispetto alle specie chiamate Hippeastrum. In base alle zone climatiche in cui vengono coltivati possono essere posti a dimora durante la stagione autunnale o primaverile. I contenitori devono essere capienti dato che il bulbo per germinare richiede una profondità di circa quindici, venti centimetri. Il terreno è composto da porzioni di terriccio da giardino, torba e sabbia grossolana. Per mantenere costante l'umidità ambientale, è opportuno nebulizzare di frequente. La temperatura ideale è intorno ai venti gradi e i nuovi esemplari di Amarillide vanno riposti in zone luminose e protette dalle correnti. Prima dell'emissione fogliare si sviluppa lo stelo floreale e solo dopo la fioritura crescono e si sviluppano le foglie nastriformi.

    RICAMBIO CUSCINO POLTRONA RELAX IMBOTTITA COLORE CICLAMINO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13€


    Tecniche colturali dei bulbi da fiore di Amarillide

    Fiore di Amaryllis Monaco Le diverse specie di Amarillide vengono coltivate a scopo ornamentale per realizzare aiuole in giardino e possono crescere anche in vaso. Il terreno deve essere assolutamente ben drenato, poiché queste piante temono i deleteri ristagni idrici che portano all'insorgere di marcescenze, causando il deperimento del delicato apparato radicale. Il terriccio è fertile, fresco e viene mescolato con della sabbia grossolana. Gli esemplari di Amarillide coltivati come piante da interno possono essere riposte all'aperto in primavera e in estate. Queste bulbose si adattano facilmente sia a zone ben soleggiate che a mezz'ombra. Le irrigazioni sono periodiche ma non abbondanti, durante la fioritura e l'emissione delle foglie. Le concimazioni vanno somministrate regolarmente soprattutto in primavera, utilizzando un fertilizzante liquido completo da diluire nell'acqua della annaffiature.


    Le diverse specie e varietà dei bulbi di Amarillide

    Fiore di Amaryllis Aphrodite Tra le specie appartenenti al genere denominato Amarillide, la più conosciuta è la cosiddetta Amaryllis belladonna. Le infiorescenze sono riunite e si compongono da diversi boccioli che quando si dischiudono assumono un portamento ricadente. I fiori sono principalmente rosa ma si possono trovare anche rossi a tinta unita oppure variegati di bianco. I bulbi di Amaryllis Aphrodite si caratterizzano per i grandi petali doppi di colore bianco, decorati ai margini con sfumature delicate di rosso. Un'altra varietà ottenuta attraverso selezioni e incroci, è l'ibrido denominato Amaryllis Gervase conosciuto anche come Amaryllis Fantasy. I petali all'estremità sono leggermente appuntiti, grandi e di colore rosa, hanno striature dalle intense tonalità sfumate di rosso che dipartono dal centro del calice.



    • amarillide Gli amaryllis, o Hippeastrum, sono tra le bulbose più appariscenti e colorate; i loro fiori sono di grandissime dimensio
      visita : amarillide

    COMMENTI SULL' ARTICOLO