Coltivazione tulipani

vedi anche: Tulipani

Il tulipano: descrizione generale

Il tulipano è una pianta, variamente colorata, appartenente alla famiglia bulbosa e perenne. Il tulipano è molto usato per abbellire sia terrazzi, che aiuole, che giardini. Inoltre vi si possono comporre bellissimi bouquet, anche da sposa. Il genere a cui appartiene è il cosiddetto Tulipa. La pianta è composta da un bulbo sotterraneo. Dal bulbo viene generato uno stelo dritto, dall’intenso colore verde, sul quale germogliano poche foglie. Su ogni stelo, di norma, nasce un solo fiore. Il fiore è a forma di coppa, con tre petali. Può inoltre presentarsi in numerosissime sfumature di colore. Nel corso della storia è diventato il simbolo dell’Olanda, ma in realtà cresce in molteplici parti del mondo, dall’Europa Meridionale, alla Cina, all’Africa, ecc. L’Olanda è, comunque, il più grande produttore del tulipano.
Tulipano rosa

TecTake Aiuola rialzata con mensola porta-oggetti giardino 119 x 53 x 90 cm | resistente alle intemperie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 68,99€


La classificazione dei tulipani

Tulipani rosa e viola Esiste una classificazione delle diverse specie di tulipani che, in base alla diversa morfologia e dimensione delle piante, conta quindici tipologie di tulipani: 1) Single early – tra i 25 e i 60 cm, dalla coppa tondeggiante; 2) Double early – tra i 30 e i 40 cm, dai fiori simili a quelli della peonia; 3) Triumph – tra i 35 e i 60 cm, dalla coppa molto resistente alle intemperie; 4) Darwin hybrids – tra i 50 e i 70 cm, dai fiori grossi e di colore sgargiante; 5) Single late – tra i 45 e i 75 cm, dalla coppa ovale o squadrata; 6) Lily-flowered – tra i 50 e i 65 cm, dai fiori di forma appuntita; 7) Fringed – tra i 55 e gli 80 cm, dai petali a frangia; 8) Viridiflora – tra i 25 e i 60 cm, noti anche come tulipani verdi per il colore dei petali; 9) Rembrandt – tra i 45 e i 75 cm, dai fiori screziati; 10) Parrot – tra i 50 e i 65 cm, dal fiore grosso e di due colori; 11) Double late – tra i 40 e i 60 cm, anche questi somiglianti alle peonie; 12) Kaufmannina – tra i 10 e i 25 cm, dai fiori lunghi; 13) Fosteriana – tra i 20 e i 40 cm, dai fiori brillanti; 14) Greigii – tra i 25 e i 50 cm; 15) Species – tra gli 8 e i 45 cm, dai fiori di forma piccola e delicata.

  • tulipani2 Hanno dato il nome a film, cartoon e personaggi letterari di successo. Sono tra i fiori più belli che la natura ci abbia mai regalato, forse gli unici, per via della forma e dei colori dei petali. S...
  • rosa rosa L'amicizia è uno dei doni più preziosi che una persona possa fare a un'altra: non stupisce dunque che, nel linguaggio dei fiori, molte specie assumano il ruolo di esprimere questo importante sentiment...
  • Tulipani al sole Molto spesso si associa alla rosa rossa il simbolo dell'amore e della passione ma in realtà esiste un fiore il cui significato corrisponde alla perfezione dell'amore visto come un sentimento vero e di...
  • Tulipani rossi in Turchia I tulipani rossi, come tutti i tulipani, sono originari della Turchia, di cui sono persino simbolo nazionale per il loro vasto significato nella storia del paese, amati com'erano dal sultano Solimano ...

OFFERTA 6 BULBI PRIMAVERILI DI CALLA WHITE BULBS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


La coltivazione del tulipano

Tulipani rossi Avendo origine in zone montane, la crescita del tulipano ha bisogno di un periodo, detto di vernalizzazione, a basse temperature, durante il quale il bulbo della pianta deve essere piantato in autunno e all’aperto, così da essere esposta al freddo. Il bulbo va piantato a 10 o a 20 cm sotto terra. La coltivazione del tulipano va dunque effettuata in autunno, la fioritura avverrà dopo un anno. Questa pianta predilige l’esposizione al sole, in zone non particolarmente ventose. Sono necessarie almeno 5 o 6 ore al giorno in cui la pianta possa ricevere la luce diretta del sole. Il tulipano cresce bene dove la primavera è fresca e lunga e l’estate calda e poco piovosa. Essendo una pianta che ha origine in luoghi freddi, non teme affatto la basse temperature per cui la coltivazione del tulipano può essere effettuata, senza eccessive difficoltà anche nelle zone a clima temperato.


Coltivazione tulipani: Coltivazione del tulipano: annaffiatura, terreno, concimazione

Campo di tulipani La coltivazione dei tulipano è semplice anche perché sono piante che non hanno bisogno di particolari annaffiature. Di solito vi si deve procedere più spesso solo se il tulipano cresce in vaso e in zone non colpite da frequenti precipitazioni. Il terreno ideale per questa coltivazione è quello argilloso, da giardino, alleggerito però dalla presenza della torba. Alla concimazione si procede con l’aggiunta al terreno di letame maturo. Durante la stagione della fioritura – febbraio/maggio – si procede, poi, con l’aggiunta di fertilizzanti liquidi che vanno diluiti nell’acqua dell’irrigazione. In quanto alla potatura, il tulipano non ne richiede alcuna, a essere rimossi devono essere soltanto, nel caso in cui ce ne dovessero essere, i fiori appassiti. Alla fine dell’anno, le foglie appassiscono ma è del tutto naturale e non vanno rimosse se hanno ancora tracce di verde.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO