Castagna d'acqua

Caratteristiche principali della castagna d'acqua

La castagna d'acqua è formata da una rosetta fitta di foglie piccole che galleggiano sul pelo dell'acqua. Hanno una forma a ventaglio dentellata e presentano un colore verde brillante. La pagina inferiore è caratterizzata da una folta peluria marroncina. Le foglie rimangono aderenti le une alle altre perché sono fissate ad uno stelo spugnoso. In primavera producono dei fiorellini piccoli e solitari che hanno una colorazione che varia dal bianco fino al rosa interno, passando per tutte le sfumature intermedie. Sotto la rosetta di foglie ci sono le radici che si ancorano al terreno. Nel periodo estivo, ogni fiore fecondato, dà luogo a un frutto coriaceo che protegge un seme carnoso. I frutti hanno l'aspetto di una testa di toro e il loro seme voluminoso è ricco di amidi, fibre e vitamine.
Castagne d'acqua

Sogno moderna da giardino lampada da parete in ferro battuto – Marsilea, bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 482€


Habitat della castagna d'acqua

Raccolta delle castagne d'acqua La castagna d'acqua è originaria delle aree caratterizzate da un clima temperato dell'Europa, dell'Asia e dell'Africa. Appartiene alla famiglia delle trampacee e può svilupparsi fino a raggiungere i cinque metri di profondità. Cresce meglio se esposta ai raggi diretti del sole ma può svilupparsi bene anche in altre condizioni di luce. Nei luoghi in cui le temperature in inverno permangono a lungo sotto lo zero, la pianta è coltivata come annuale. In Cina e in alcune regioni dell'India orientale queste piante sono coltivate da oltre 3mila anni nelle zone palustri. I loro semi vengono comunemente utilizzati nelle cucine tradizionali locali per preparare piatti gustosi ma soprattutto nutrienti. La castagna d'acqua è stata importata da pochi decenni anche nel nostro paese ma solo per scopi ornamentali.

  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • fiori lantana La natura è meravigliosa per molti, moltissimi aspetti, uno su tutti è chiaramente l’incredibile varietà con cui essa si mostra a noi: infatti se inglobiamo tutto il mondo che ci circonda nel mondo na...
  • Fiori di elleboro bianco L'elleboro bianco viene comunemente chiamato anche rosa di Natale. I suoi fiori sbocciano nel periodo compreso fra l'inizio del mese di dicembre e la fine di febbraio. Il suo genere comprende una tren...
  • Infiorescenze dell'amaranthus Le varietà di amaranthus attualmente presenti nel mondo sono alcune decine. Alcune sono perenni mentre altre annuali. Sono largamente diffuse in molti paesi e sono caratterizzare da foglie lanceolate ...

LANMING 5000pcs pallino colorato di cristallo magica dell'acqua gelatina terreno del fango - misto a colori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


Metodo di coltivazione

Castagne d'acqua appena raccolte La castagna d'acqua cresce meglio se viene posizionata in una zona be esposta ai raggi diretti del sole. Tuttavia può svilupparsi bene anche in zone semi ombreggiate. Nelle zone in cui le temperature, in inverno, permangono a lungo al di sotto degli zero gradi centigradi, queste piante vengono comunemente coltivate come annuali. Temono il freddo e muoiono se sottoposte a basse temperature. Tuttavia rilasciano cadere nell'acqua i loro semi e con i primi tepori primaverili ricompariranno nuove piante, senza che sia necessario effettuare alcuna semina. Se desiderate piantare le castagne d'acqua in uno stagno dove vivono stabilmente dei pesci, assicuratevi che gli stessi non si nutrano di queste specie perenni altrimenti sprecherete solo tempo e forze. Invece, altri pesci potrebbero intossicarsi con i rizomi.


Castagna d'acqua: Utilizzo in cucina

Castagne d'acqua pronte al consumo La castagna d'acqua ha una polpa croccante, leggermente aromatica e soda. Il suo gusto ricorda vagamente quello della noce di cocco. In Italia quasi nessuno le adopera per il consumo alimentare ma in altri paesi costituiscono una preziosa fonte di nutrienti. Possono essere mangiate sia crude che previa lessatura o cottura alla griglia. Sono ottime anche marinate oppure conservate in salamoia. Il frutto può essere fatto essiccare al sole e poi macinato finemente per ricavarne una farina dolciastra per farne polente o cialde da cuocere sulla piastra. I rizomi della castagna d'acqua sono ricchi di amido ma contengono anche preziose fibre, vitamina B6, manganese e potassio. Nei negozi specializzati nel commercio di prodotti esotici, si possono trovare rizomi inscatolati pronti al consumo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO