Concime per gerani

I gerani: caratteristiche comuni ed esigenze colturali

I gerani sono piante erbacee perenni molto amate e diffuse per le bellissime ed abbondanti fioriture e perché è facile averne cura, sono adatte in modo particolare a balconi ed aiuole. Il genere è originario dell’Africa meridionale, anche se gli esemplari oggi in commercio sono il più delle volte ibridi di origine orticola, creati a scopo ornamentale, diversi per altezza e caratteristiche di foglie e fiori. La fioritura, in genere, avviene da aprile fino alle prime gelate, ma in condizioni particolarmente favorevoli può durare tutto l’anno. I fiori, di vari colori e dimensioni, hanno una forma irregolare a 5 petali e sono riuniti in ombrelle in cima ad un peduncolo rigido; anche le foglie presentano diverse forme e consistenze. I gerani hanno bisogno di una posizione ben illuminata e ariosa, con temperature fresche e moderate, intorno ai 15 °C, ed anche se possono resistere a temperature prossime allo zero, in inverno dovrebbero restare all’aperto solo dove il clima è mite. Tollerano brevi periodi di siccità e sole intenso ma temono i ristagni, vanno pertanto annaffiati con regolarità e moderazione, controllando che non rimanga acqua nei sottovasi.
Bellissimo fiore di geranio

One Essence

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


I concimi: a cosa servono, cosa contengono

Tutte le piante per vivere hanno bisogno dell’acqua e del nutrimento che ricavano dal terreno. Quando vengono coltivate in vaso, o comunque in condizioni non ottimali, spesso è necessario integrare le scarse risorse a loro disposizione con la concimazione. Il concime è una sostanza fertilizzante che contiene gli elementi di cui le piante hanno bisogno per crescere e svilupparsi, i più importanti sono i cosiddetti elementi della fertilità, azoto, potassio e fosforo, indispensabili per tutte le specie vegetali. Spesso sono presenti elementi secondari come calcio, magnesio, sodio o microelementi, necessari solo ad alcune specie o in determinate circostanze. Quando la pianta non riceve abbastanza sostanze appare sofferente, o quantomeno mostra segni di scarso sviluppo e scarsa fioritura, ed è anche più sensibile alle malattie. I concimi si dividono in semplici e composti, a seconda che contengano un solo elemento, o come più spesso accade, una miscela; in organici e minerali, i primi contengono carbonio e sono di origine biologica.

  • Sorbus aucuparia Il Sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) appartiene alla famiglia delle Rosaceae e deve il suo nome al fatto che attraendo l’avifauna con le sue bacche, veniva piantato vicino agli impianti per l...
  • Divano per esterni Il giardino è uno spazio verde non solo del quale prendersi cura, ma anche dal quale farsi accogliere per trascorrere nel confort e nel relax il proprio tempo libero, in una dimensione tranquilla e ri...
  • Tavolo da giardino in legno Per un amante degli spazi all'aria aperta, il giardino non è solo un colorato angolo decorativo che introduce all'abitazione, ma è parte integrante dell'ambiente domestico nel quale vivere la propria ...
  • Ombrellone da giardino Con una spesa contenuta e poche semplici operazioni, è possibile ricreare zone d'ombra in qualsiasi giardino e in qualsiasi momento della giornata, grazie alle infinite varietà di ombrelloni presenti ...

CONCIME IDROSOLUBILE PER GERANEI E PIANTE FIORITE CONFEZIONE DA 600 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,47€


Quali caratteristiche deve avere un buon concime per gerani

Cascata di fiori di geranio edera Sono talmente tante le specie vegetali, ciascuna con le proprie esigenze, che è difficile indicare un concime che vada bene per tutte. Anche se in commercio esistono concimi universali è infatti meglio cercarne uno più specifico, ne esistono per piante grasse, per piante da fiore, per piante verdi, per orchidee e naturalmente per gerani. I nutrimenti necessari variano anche in base alle condizioni ambientali ed alla fase del ciclo vegetativo in cui si trova la pianta. Un concime per gerani deve contenere i tre elementi della fertilità: l’azoto rende sane e vigorose le parti verdi, è utile soprattutto nella prima fase della crescita; il potassio aiuta una crescita sana e rende più bella e duratura la fioritura; il fosforo rinforza radici e rami. Sono utili anche microelementi come ferro e magnesio che aiutano la fotosintesi clorofilliana, evitando l’ingiallimento delle foglie.


Concime per gerani: Quando e in che modo si devono concimare i gerani

Gerani coltivati in vaso Tutti i concimi vanno utilizzati con cautela, seguendo attentamente le modalità di somministrazione e soprattutto le dosi consigliate presenti sull’etichetta di cui tutti sono provvisti, in cui vengono anche indicati gli elementi presenti e le proporzioni. Il primo intervento su una pianta appena invasata dovrebbe avvenire dopo un paio di settimane con concime per gerani, verso maggio è opportuno fornire concime organico a lenta cessione specifico per piante da fiore, da giugno e per tutta l’estate si procede almeno ogni due settimane aggiungendo fertilizzante liquido per gerani all’acqua dell’annaffiatura. In inverno, quando la pianta di solito entra nella fase di riposo vegetativo, è opportuno sospendere le concimazioni. Evitare di concimare più spesso del necessario, in quanto concimazioni eccessive possono favorire lo sviluppo delle foglie indebolendo però le fioriture. Inoltre, per quelle in vaso, potrebbero alterare il ph del terriccio, rendendo le piante più deboli. Non va concimata una pianta che non è stata annaffiata da un po’, in quanto si rischierebbe di bruciarne le radici.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO