Portulaca

Portulaca

Appartenente alla famiglia delle Portulacaceae, le piante di Portulaca, hanno avuto origine nell’America meridionale nelle zone dell’Argentina, del brasile e dell’Uruguay). Il genere comprende circa 200 specie erbacee coltivate sia come piante annuali che come piante perenni. Sono piante con un portamento prostrato o eretto e presentano dei fusti e foglie carnose di colore verde scuro. Le Portulaca sono costituite da foglie cilindriche o piatte con alla base un ciuffetto di peluria. I loro fiori di colori vari che vanno dal giallo al rosa e al rosso presentano cinque petali ed i frutti che ne seguono sono a capsula e contengono numerosissimi e piccolissimi semini. Queste piante possono raggiungere circa i 20 centimetri di altezza e circa 15 centimetri di larghezza. Dal mese di marzo fino al mese di ottobre, queste piante, vengono coltivate in campo mentre nei periodi restanti vengono coltivate nelle serre. Se viene coltivata in campo, la Portulaca, può essere raccolta dopo tre o quattro settimane dalla semina, in serra invece dopo una ventina di giorni dalla semina. Per la loro rapida crescita vengono seminate più volte in un anno in modo tale da ottenere numerose raccolte e germogli.
portulaca con fiori

Fiore - Portulaca Happy Trails Rosa - 250 Semi Pellettati - Confezione Maxi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,57€


Coltivazione

vari coloriLe piante di Portulaca si adattano facilmente a qualsiasi tipo di terreno che utilizziamo per la loro coltivazione. Nonostante tutto c’è da dire che preferiscono dei terreni sabbiosi e ben drenati. Il consiglio è quello di utilizzare un terreno composto da del terriccio bilanciato con l’aggiunta di perlite oppure pietra pomice. Per ottenere una buona crescita di queste piante bisogna esporle in luoghi in cui ci sia la luce diretta del sole, in questo modo otterremo delle fioriture abbondanti. Sono piante che temono molto le basse temperature, infatti con l’arrivo dei periodi freddi tendono a deperire facilmente ed in modo molto rapido. Per quanto riguarda le annaffiature, le Portulaca, vanno annaffiate regolarmente ma non abbondantemente. Vanno annaffiate ogni volta che ci accorgiamo che il terreno è asciutto facendo attenzione a non inzuppare troppo il terriccio. Esse temono gli eccessi d’acqua ed i ristagni idrici, al contrario, riescono a sopportare dei periodi di siccità. Per uno sviluppo ottimale è possibile somministrare del concime a queste piantine. Il concime da somministrare è quello per piante da fiori ogni 15 – 20 giorni, esso va diluito nell’acqua utilizzata per le annaffiature.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

ZOLUX Girasole per uccelli da giardino - Alimenti uccelli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,98€
(Risparmi 4€)


Proprietà

La Portulaca è una pianta conosciuta date le interessanti proprietà nutritive e medicinali che contiene al suo interno. E’ una pianta che contiene un elevata quantità di proteine crude e di polisaccaridi idrosolubili. Inoltre è ricca di vitamine C, B1, B2, B3, B6 e provitamina A e contiene anche carboidrati, proteine e Sali minerali come ferro, sodio, calcio, fosforo ed acido ossalico. E’ una tra le migliori fonte vegetali di acido grasso omega -3. L’insieme di queste proprietà danno una spiegazione al suo uso in cucina per l’alimentazione umana ed anche per il suo impiego in medicina. A questo tipo di pianta vengono attribuite proprietà depurative, diuretiche, toniche, rinfrescanti, antibatteriche, vermifughe, febbrifughe e antiscorbutiche. Era conosciuta come pianta dalle grandi proprietà già dai tempi antichi e, in precedenza, è stata utilizzata più come pianta commestibile piuttosto che come pianta medicinale. Della Portulaca si possono mangiare le foglie, gli steli più morbidi e i boccioli dei suoi fiorellini. I boccioli vengono conservati sotto aceto e col sale, più o meno hanno la stessa funzione dei capperi ed il loro sapore è acido – salato. Ancora oggi, parti di questa pianta, vengono utilizzati per delle ricette tradizionali anche se non tutti gradiscono il sapore un po’ particolare.


Usi

Come già scritto precedentemente, le piante di Portulaca, vengono utilizzate sia in cucina che in medicina. Per quanto riguardano i suoi usi in cucina, essa può essere consumata sia cruda che cotta. Viene usata cruda o da sola o accompagnata con dei pomodori per la preparazione di insalate, viene usata cotta per la preparazione di minestre, zuppe, risotti e frittate. Se conservata sotto aceto oppure in salamoia può essere utilizzata come condimento ottenendo un risultato pari a quello dei capperi. Molti non gradiscono la sua consistenza ma questa sua proprietà è importante ed utile per addensare dei ripieni o delle minestre. Il suo sapore acido simile al limone è dovuto al fatto che contiene vitamina C. Per quanto riguardano i suoi usi in medicina, la Portulaca, è conosciuta perché la medicina utilizza i suoi infusi per curare i vermi intestinale e la bronchite oppure come tisana per curare i sintomi portati dalla febbre. Le foglie ed il succo ricavato da queste piante sono utilissimi per i loro effetti benefici riguardo le malattie della pelle e le punture degli insetti. In Indonesia, da sempre, è utilizzata per risolvere dei problemi cardiaci, mentre in Cina viene impiegata contro la febbre, la diarrea e le infezioni alle vie urinarie. La Portulaca contiene uno zucchero che svolge un’azione contro il tumore sulle cellule del fegato ed inoltre svolge un effetto inibitorio sulla crescita delle cellule del tumore del colon e quello gastrico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO