Primula veris

La Primula veris

La Primula veris appartiene alla famiglia delle "primulaceae". Il genere Primula è strettamente legato all'alternarsi delle stagioni, infatti, il nome volgare italiano è "primavera" quello inglese è "primrose" e quello francese"primavere" per indicare la fine della cattiva stagione, l'inverno. La primula poi ha una sua storia legata alle esplorazioni botaniche delle varie epoche del passato. Le diverse specie che si coltivano in Italia, o che fanno parte, della flora spontanea, assumono curiosi e talvolta efficaci nomi dialettali. In Toscana i contadini amano definire la primula veris "orecchia d'orso". La primula veris viene anche chiamata: "primula odorosa" cresce spontaneamente nei prati e nei boschi. La Primula veris è una pianta erbacea, gracile e delicata. La sua fioritura è unica durante l'anno.

Fiore - Primula veris - Hose in Hose Cowslip - 100 Semi - Confezione Grande

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,39€


La primula veris le sue caratteristiche

primula veris La primula veris è una piantina la cui altezza varia dai 15 ai 25 centimetri.Le primule veris vengono considerate piante rustiche di semplice impianto e molto decorative. Il genere primula comprende oltre cinquecento specie, originarie dell'Europa, delle regioni temperate dell'Asia e del Nord America. Le primule sono piante caratteristiche delle regioni temperate, anche fredde,dell'emisfero settentrionale. In Italia, in molte zone alpine, e talvolta sulle Prealpi, è viva la presenza di molte specie di primula che si trovano anche ad altitudini diverse. La primula veris che con i suoi graziosissimi fiori gialli riesce a volte a bucare l'ultima neve e può arrivare a quote di duemila metri sopra il livello del mare, in luoghi erbosi. Le primule sono piante che amano un terreno leggermente acido, il migliore però è un terriccio a reazione neutra.

    semi di fiori in vaso Tagetes erecta, calendula gialli azteco, semi crisantemo cellulari, circa 50 particelle

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


    Primula veris: la coltivazione

    varie tipi di primule Un fattore importante per la buona riuscita della coltivazione della primula è anzitutto l'umidità atmosferica. Mai però eccesso di umidità nel terreno nel terreno che potrebbe causare del marciume e malattie fungine al colletto delle piante. L'esposizione migliore per la grande maggioranza delle specie coltivate è la mezz'ombra. Quasi tutte le primule si possono moltiplicare per divisione da effettuare tra giugno e settembre, dopo la fioritura, operando sui crespi più forti. Quasi tutte le specie di primula devono essere ripicchettate almeno due volte l'anno. La primula veris è una pianta che richiede assidue cure, anche, in seguito alla fioritura. Le primule spontanee oggi sono considerate una specie protetta e quindi non vanno assolutamente estirpate e neanche raccolte. Nel linguaggio dei fiori la primula veris sta ad indicare la prima giovinezza. Molti regalano le primule in segno di buona fortuna.


    La primula veris e le sue proprietà mediche

    primule e insalataAzione calmante, azione sedativa, azione calmante e espettorante sono solo alcune delle proprietà della primula veris. Nel campo medico ed erboristico della primula veris si utilizzano sia le foglie che i fiori. Le foglie vengono raccolte, in primavera, prima della fioritura. I rizomi della primula veris presi durante la stagione invernale si fanno essiccare in una parte buia e ventilata. I fiori, invece, interi devono essere raccolti prima che si schiudano anche questi vengono messi a seccare in un luogo buio e ben ventilato. Con un buon decotto di primula si può curare la bronchite. Foglie e fiori sotto forma di infuso sono ottime per curare: raffreddore, emicrania, insonnia. L'infuso di primula veris è usato anche nel campo dell'estetica come decongestionante per la pelle del viso. In molte parti d'Italia le foglioline tenere di primula vengono anche mangiate insieme all'insalata.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO