Camelia bianca

vedi anche: Camelia

Informazioni generali sulla camelia bianca

Appartenente al famiglia delle Teacheae, la camelia bianca del genere japonica Ŕ un piccolo arbusto, quasi sempre particolarmente rustico, originario del continente asiatico, in particolare di Cina e Giappone. Questa camelia bianca Ŕ in grado di raggiungere la ragguardevole altezza di 15 metri, avendo a disposizione un ciclo vitale particolarmente lungo, fino a moltissimi anni. Possiede foglie di colore verde scuro e brillante, dalla caratteristica forma seghettata ed allungata, che si dispongono in maniera precisa, in modo da delineare una chioma fogliare decisamente ordinata. Chiaramente di colore bianco, i fiori possono essere singoli, doppie o semidoppi e si sviluppano nel periodo compreso tra il mese di febbraio e maggio: il principale nemico della fioritura Ŕ rappresentato dalle gelate.
Camelia bianca da siepe

Vivai Le Georgiche PHOTINIA RED ROBIN

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€


Tecnica colturale ed esposizione della camelia bianca

Fiore di camelia bianca La facilitÓ con cui Ŕ possibile coltivare la camelia bianca del genere japonica risiede essenzialmente nella sua quasi assoluta rusticitÓ, che le permette di sopravvivere anche alle temperature pi¨ basse. Infatti, la camelia Ŕ in grado di resistere ad una temperatura minima intorno ai -15░C, soprattutto se la pianta viene coltivata direttamente a terra. Nel caso in cui si coltivi in vaso, Ŕ sufficiente ricoprire la pianta con un telo di plastica, per difenderla dalle gelate che finirebbero con il danneggiare radici, boccioli e foglie. La camelia bianca rifugge i luoghi che risultino molto illuminati, preferendo invece la condizione di mezz'ombra, tipica del sottobosco in cui cresce selvatica. Al fine di permetterne una crescita normale, quindi si consiglia vivamente di riporla in luogo fresco e ben asciutto.

    Giardino sogno lampadario ferro battuto paralumi - Kalmia

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 1705€


    Tipologia di terreno e concimazione della camelia bianca

    Camelia japonica biancaLa caratteristica fondamentale del terreno in cui la camelia bianca verrÓ coltivata Ŕ sicuramente la leggera aciditÓ, quindi substrati ideali sono quelli di origine vulcanica o provenienti dal sottobosco. Nel caso in cui si decida di coltivare direttamente a terra, ma il terreno sia eccessivamente basico ed argilloso, si dovrÓ procedere con l'escavazione di grosse buche da riempire con il substrato adatto e da isolare tramite grandi vasi di cemento. Inoltre, Ŕ importante assicurare alla pianta un ottimo drenaggio, in modo tale da evitare la formazione di ristagni idrici, che altrimenti danneggerebbero la camelia bianca. Dopo qualche anno dalla messa a dimora, si potrÓ procedere con la concimazione, utilizzando un fertilizzante per acidofile a ridosso della fioritura e ogni 15 giorni, diluendolo nell'acqua di irrigazione.


    Camelia bianca: Metodo di annaffiatura e potatura della camelia bianca

    Camelia bianca in vasoLa camelia bianca del genere japponica necessita di un terreno mantenuto costantemente umido, ma non in maniera eccessiva, in quanto i ristagni idrici finirebbero con il far marcire le radici della pianta. Durante la stagione invernale bisognerÓ innaffiare la camelia bianca almeno una volta a settimana, mentre durante l'estate bisognerÓ procedere quotidianamente. Per mantenere costanti i parametri di umiditÓ della pianta, si pu˛ inoltre pensare di nebulizzare le foglie, procedendo la mattina o la sera, in particolare durante la stagione estiva. BisognerÓ sospendere questa pratica al momento della foliazione o della fioritura. Solitamente la camelia bianca non necessita di interventi di potatura, ma fin dai primissimi anni Ŕ comunque possibile effettuare l'operazione di cimazione dei rami.


    Guarda il Video
    • camelia bianca Genere di oltre 80 specie di piccoli alberi ed arbusti sempreverdi, rustici, originari dell'India, della Cina e del Giap
      visita : camelia bianca

    COMMENTI SULL' ARTICOLO