Palma nana

Caratteristiche della palma nana

La palma nana è una pianta sempreverde, caratterizzata da un apparato radicale robusto e da un fusto eretto alla cui cima si forma il caratteristico ciuffo di foglie. Il fusto forma, con il tempo, nuovi getti alla base, creando una pianta che sembra formata da molti fusti: si dice che ha un portamento policormico. Le sue foglie sono verdi, coriacee e nascono intere sfrangiandosi con il tempo, per assumere la forma tipica a ventaglio. Sono dotate di un grosso peduncolo, spesso biconvesso, e persistono per molti anni. In genere cadono prima le foglie più esterne sebbene non si stacchino completamente. I fiori della palma nana si riuniscono in infiorescenze a forma di pannocchia che sono situate alla base di ogni foglia. Sono pendenti e formati da numerosi fiori giallo-verdognoli. I frutti della palma nana sono bacche carnose le quali contengono soltanto un seme legnoso.
Una palma nana in natura

Closer to Nature (I-adempimento) P092W 3 ft 6 pollici seta artificiale Impianti e Albero Gamma Windmill Palma nana - Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,98€
(Risparmi 0,11€)


Coltivare una palma nana

Una palma nana in giardino Le palme nane sono piante di coltivazione non difficile, sebbene abbiano bisogno di condizioni climatiche particolari per crescere bene. Si possono coltivare sia in giardino che in vaso: stanno bene all'aperto in zone dove l’estate è fresca e l’inverno è mite. Sono piante che hanno una crescita piuttosto lenta. Per pulire le foglie basta usare un panno umido e morbido, e non usare degli appositi lucidanti che possono otturare gli stomi impedendo le sue funzioni fisiologiche. Il terreno in cui vengono piantate le palme nane deve essere sempre un po’ umido. Un eventuale rinvaso deve essere fatto solo quando il suo vaso è troppo piccolo per poter contenere la pianta, utilizzando un terriccio con foglie e sabbia grossolana al fine di evitare ristagni e favorire il drenaggio. Le palme nane vanno concimate ogni mese ma soltanto in primavera e in estate, mediante un fertilizzante liquido da diluire nell'acqua di irrigazione. È consigliabile che il concime abbia, oltre ai macroelementi come Azoto, Fosforo e Potassio, anche i cosiddetti "microelementi" come il Ferro, il Manganese, il Rame, ecc., per avere una crescita corretta della pianta.

  • Esempio di fioriera angolare in legno La necessita di creare le fioriere angolari è nata dal fatto che si voleva occupare ogni spazio del giardino, anche gli angoli, che quasi sempre rimanevano spogli. Molti , prima di questa invenzione, ...
  • composizione dendrobium Appartenente alla famiglia delle Orchidaceae, Il genere Dendrobium, comprende più di 1600 specie sparse un po’ ovunque. Esistono specie originarie dell’Australia, della Nuova Zelanda, dell’Asia orient...
  • Varietà Amarena Una delle più diffuse varietà è l'Amarena, frutto del ciliegio selvatico, che si distingue per il colore rosso intenso e il gusto acidulo. La maturazione può variare perché ne esistono più varietà: ci...
  • Il sambucus nigra Se facciamo una passeggiata nei nostri boschi alla ricerca della pianta del sambucus nigra e vogliamo poterla riconoscere senza avere dubbi, è necessario avere una sua precisa e particolareggiata desc...

1 PIANTA DI CHAMAEROPS HUMILIS IN VASO 15CM sempreverdi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Riproduzione della palma nana

Un tipo di palma nana La moltiplicazione della palma nana avviene attraverso i polloni formatisi alla sua base oppure per seme. La moltiplicazione per polloni si esegue in primavera: si asportano quelli che sono dotati di due o tre foglie e che sono alla base della palma. Si devono piantare in singoli vasi con un diametro di 15 cm circa, in un terriccio simile a quello per piante adulte. I vasi si devono tenere a circa 10°C di temperatura, con il terreno costantemente un po’ umido per due mesi almeno, fino a quando le radici non saranno sviluppate bene. È consigliabile che all’inizio dell’inverno si tengano in una serra fredda. Prima di piantarli all’aperto occorrono anche due anni, specie se i polloni asportati erano molto piccoli. La palma nana infatti teme un freddo prolungato e intenso e periodi di gelo. La moltiplicazione per seme si può fare, ma risulta molto laboriosa e lunga se si desidera farla in casa.


Palma nana: Curiosità sulla palma nana

L’orto botanico di Padova La palma è una pianta molto antica e l’origine sembra risalga al Cretaceo, sulla base dei numerosi fossili che ci sono pervenuti fino a oggi. La palma nana ha i germogli apicali che, quando sono giovani, sono commestibili e nell’antichità erano cucinati lessi come una verdura. Ciò ha contribuito a ridurre la diffusione naturale della palma nana sul territorio dell’Italia. I suoi frutti sono astringenti e anche ricchi di tannino. Le sue foglie, grazie alla loro fibrosità, venivano usate per fabbricare scope, cappelli, ceste, funi, stuoie, ecc. Si tratta di una pianta importante per quanto riguarda l’ambiente in quanto il suo forte apparato radicale contrasta l'erosione delle rocce e anche la desertificazione; inoltre continua a crescere senza problemi anche dopo gli incendi. A Padova, nell'Orto botanico, esiste una palma nana (Chamaerops humilis) che è stata piantata nel lontano 1585: è conosciuta comunemente come la "Palma di Goethe" poiché lo scrittore in un viaggio in Italia ne restò affascinato e le dedicò un saggio, nel 1790, intitolato "Metamorfosi delle piante".


  • palma nana La cycas revoluta è una pianta sempreverde adatta al giardino o all'appartamento, originaria dell'Asia; si tratta di una
    visita : palma nana
  • palme nane La palma nana è una pianta sempreverde da appartamento o da giardino. Alle nostre latitudini viene coltivata sia come pi
    visita : palme nane

COMMENTI SULL' ARTICOLO