Paulonia

vedi anche: Paulonia

Quanto irrigare

La Paulonia Tomentosa è la varietà più diffusa e la sua fioritura avviene verso aprile e maggio, mentre in autunno la pianta produce i suoi frutti che restano sull'albero per aprirsi in primavera e far uscire i semi. Le giovani piante di Paulonia hanno bisogno di poche annaffiature nei mesi caldi, mentre gli alberi adulti utilizzano solo l'acqua piovana. Ma nel primo anno di messa a dimora bisogna annaffiare in abbondanza e se piove poco anche ogni dieci giorni. Questa pianta presenta delle belle foglie verdi scure che cadono in autunno, la sua corteccia è molto ornamentale e i fiori sembrano delle trombette che di solito sono di color viola. Fioriscono in primavera, ma i boccioli escono in autunno e decorano i rami dell’albero per tutto l'inverno, per poi aprirsi nelle prime giornate tiepide e soleggiate.
Pianta paulonia

Lavanda Piantine Lavanda in Vaso 7x7 cm - 10 Piantine Lavanda in Vasetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Come coltivare

Fiori albero paulonia In primavera si coltiva la Paulonia con i semi scuri delle noci secche, poi le piantine verranno messe a dimora. Ma sempre in primavera si può coltivare questa pianta anche con le talee di ramo o di radice. Quest'ultima va eseguita in novembre prendendo delle piccole parti di radice che devono essere posizionate in un composto di torba e sabbia, da tenere al buio e alla temperatura di 20°C. Solo a febbraio si possono spostare alla luce fino alla comparsa delle prime foglie. Mentre in aprile verranno inserite in contenitori adeguati e riparati. Finalmente sarà in autunno che verranno messe a dimora. La Paulonia è un albero orientale e più precisamente cinese. In queste località è tenuto in grande considerazione sia per il suo legno assai prezioso che per la sua rapida crescita che favorisce un uso energetico di valore.

  • paulonia La Paulonia o Paulownia che dir si voglia (Paulownia tomentosa) è un albero appartenente alla famiglia delle Scrofulariaceae. In Cina, da cui proviene, raggiunge anche 20 m di altezza, con un portamen...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Frutti di Asimina L’asimina appartiene alla famiglia delle Annonacee, al genere Asimina ed alla specie triloba. È una pianta originaria degli Stati Uniti, è diffusa in alcuni stati del nord e costituisce fitte boscag...
  • Frutti di Corbezzolo Il corbezzolo appartiene alla famiglia delle Ericacee, al genere Arbutus ed alla specie unedo. È un piccolo albero sempreverde a lenta crescita, alto mediamente 5-7 m, con una forte attitudine pollo...

Bonsai di Mirto in vaso quadro bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


Come concimare

Paulonia Per concimare la Paulonia si consiglia di distribuire alla base della pianta un fertilizzante organico maturo in primavera, poi procedere con concimazioni che si sciolgono lentamente nel terreno una volta ogni anno. La Paulonia non ha grossi problemi di terreno e si adatta senza difficoltà, ma la terra dovrà essere ben drenata. Per ottenere degli ottimi risultati il terreno deve essere fresco e ricco soprattutto in estate e per le giovani piante. Inoltre i ristagni d'acqua non dovranno essere presenti in quanto causerebbero delle serie affezioni alle radici, magari proprio durante la crescita. La Paulonia inoltre non va potata obbligatoriamente, ma è bene togliere i rami secchi. Al limite si potrà intervenire sui rami più piccoli e bassi, perché i rami grossi se vengono tagliati non si cicatrizzano facilmente con conseguente proliferare di funghi. Questa pianta reagisce bene ai tagli a livello del terreno per far crescere più tronchi. Con questo metodo si potrà ottenere un grosso cespuglio alto anche tre metri, ma senza fioritura.


Paulonia: Esposizione e malattie

Fioritura pianta ornamentale giardino La Paulonia ama il sole e la luce che le serve per crescere; non teme il freddo e il gelo e nemmeno la calura estiva. Si adatta a diversi terreni e climi, infatti vive bene anche a 25°C. Per mantenere la sua splendida fioritura deve essere riparata dai venti freddi che potrebbero seccare i boccioli. Quindi, si consiglia di posizionarla vicino ad un muro rivolto a Sud, che assorbe calore di giorno e lo rilascia di notte. La Paulonia non è particolarmente soggetta a malattie o parassiti, ma in zone umide e calde è possibile che la pianta venga attaccata dall'oidio, da sconfiggere con zolfo o prodotti simili e specifici. Anche l’armillaria può essere un problema in quanto non esiste una cura adatta; bisogna solo prevenire con del terreno ben drenato e diminuendo le annaffiature. Inoltre, per le piante più giovani che sono soggette alla verticillosi bisogna fare prevenzione con un fungicida.



COMMENTI SULL' ARTICOLO