Photinia red robin

vedi anche: Photinia potatura

Photinia red robin origini e caratteristiche

La photinia red robin fa parte della famiglia delle rosacee ed è in realtà una varietà della comune photinia, nata dall’ibridazione tra la photinia glabra giapponese e la photinia serrulata cinese. Dall’Oriente dalla quale proviene, la red robin si è poi diffusa ovunque: può essere arbustiva oppure ad albero, dunque può essere utilizzata per creare cespugli o siepi alte fino a quattro metri, oppure per avere un grazioso albero che può raggiungere fino a dieci metri di altezza. I fusti sono sottili e molto ramificati, mentre le foglie sono di forma ovale e a punta, rosse alla nascita e poi di un verde molto intenso, anche se spesso in inverno tornano ad essere rosse o arancioni. In primavera la red robin produce graziosi fiorellini bianchi e profumati, mentre in estate spuntano delle bacche rosse, che rendono questa pianta decorativa per tutto l’anno.
Un esemplare di <strong>photinia red robin</strong> fiorita

Vivai Le Georgiche PHOTINIA RED ROBIN

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€


Photinia red robin coltivazione

Giovani esemplari di photinia red robin La photinia red robin va messa a dimora in un luogo soleggiato oppure a mezzombra; questa specie predilige il clima mite, tuttavia non teme né il freddo né il caldo. Per questo motivo, e anche perché resiste molto bene all’inquinamento e alle intemperie, viene molto usata come arredo urbano, sia lungo le strade che nei parchi. L’autunno è il periodo ideale per mettere a dimora la red robin, così a primavera potrà già produrre i suo bellissimi fiori. Se viene posta a dimora a terra, però, bisogna prima preparare il terreno, usando del terriccio e del letame ben mescolati, che contribuiranno a idratare le radici e a fornire alla pianta le sostanze necessarie per il pieno attecchimento. Volendo, però, la red robin a cespuglio può essere anche un bell’esemplare da vaso: in questo caso, bisogna ricordarsi di annaffiarla per bene durante i primi mesi dopo la messa dimora.

    Nuova casa giardino di piante 50 semi Photinia fraseri Frasery Serrulata Red Robin semi di fiori Tipluohu

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


    Photinia red robin siepe

    Un esempio di siepe realizzata con la photinia red robinGrazie allo splendido colore delle sue foglie, ai delicati fiori e alle decorative bacche, la photinia red robin è molto adatta per la creazione di siepi. Si otterrà una barriera folta, compatta, alta e ornamentale per tutto l’anno. Ma per fare le cose per bene bisogna seguire una precisa procedura: bisogna scavare una buca lungo tutto il perimetro dove intendiamo costruire la siepe; poi bisogna riempire questa buca con uno strato di ghiaia affinché le piante abbiano una buona base per il corretto drenaggio dell’acqua. Sopra bisogna mettere un terriccio ricco di humus e un po’ di stallatico e sopra un altro strato di terra dove andrà posta la pianta. La base andrà poi ricoperta con del terriccio e bisognerà formare una piccola conca affinché l’acqua non scorra via durante le prime irrigazioni, fondamentali per un buon attecchimento della pianta.


    Photinia red robin cure

    Una splendida siepe di photinia red robin fiorita Gli esemplari giovani della photinia red robin vanno annaffiate abbondantemente da marzo a ottobre, ma non troppo di frequente; gli esemplari più vecchi, invece, resistono bene alla siccità e, soprattutto in inverno, si accontentano dell’acqua piovana. Al termine della stagione fredda bisogna ricordarsi di porre del concime organico o del concime a lenta cessione alla base della pianta; la red robin si sviluppa bene in qualsiasi tipo di terreno, però è preferibile sceglierne uno morbido e ricco. La propagazione della photinia avviene per talea semilegnosa da asportare in estate per poi metterla in un terriccio composto da torba e sabbia in parti uguali. La red robin è spesso soggetta agli attacchi degli afidi, che tendono a colpire soprattutto i nuovi germogli; uno scarso drenaggio del terreno è invece il responsabile dei marciumi radicali e del deperimento della pianta, dunque bisogna fare molta attenzione all’irrigazione. Infine, bisogna sapere che tutte le parti della photinia contengono una sostanza tossica, dunque bisogna tener lontano da lei bambini e animali.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO