Pyracantha navaho

Pyracantha navaho origini e caratteristiche

La pyracantha navaho è la versione nana della normale pyracantha, un arbusto sempreverde originario dell’Europa e di alcune zone dell’Asia. La specie madre può raggiungere fino i tre metri di altezza, mentre la navaho non supera mai il metro, dunque è molto adatta per creare delle barriere di bordura sotto piante più alte o delle siepi basse, ma pur sempre decorative. Da noi questa pianta viene comunemente chiamata agazzino nano, ed è sempre la variante più piccola del celebre agazzino coccineo. A differenza della pyracantha normale, la navaho produce anche tantissime bacche arancioni, che spuntano al termine della fioritura. I fiori sono piccoli, bianchi e dai petali a punta: sono anche molto profumati, infatti attirano molti insetti, dunque è bene non piantare questa specie vicino a porte e finestre. La navaho ha anche molte più spine delle altre varietà, anche se più piccole.
Le bacche della pyracantha navaho

Vivai Le Georgiche Pyracantha Navaho

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,8€


Pyracantha navaho coltivazione

Un bonsai di pyracantha navaho La pyracantha navaho è una pianta che non necessita di particolari cure e la sua coltivazione è piuttosto semplice. Anche per questo motivo, oltre che per siepi e bordure, questa specie nana è molto adatta anche per riempire vasi e fioriere e adornare così balconi e terrazzi; è molto usata anche per produrre degli originali bonsai. La navaho è un arbusto tondeggiante e va bene anche per creare dei vivaci cespuglietti qua e là nel giardino, magari per riempire degli angoli che altrimenti resterebbero vuoti. Tra l’altro, i frutti che crescono riuniti in grappoli possono anche essere mangiati. Questa specie preferisce le posizioni soleggiate che favoriscono la fioritura, ma sta bene anche a mezzombra. È rustica, dunque resiste bene a tutte le temperature e anche all’inquinamento e alla salsedine, elemento che la rende coltivabile anche in zone di mare.

    150 pz Semi Rare Olanda Arcobaleno Fiore di giardino domestiche di semi di fiore raro semi variopinti Lantana

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


    Pyracantha navaho cure e manutenzione

    Una pyracantha navaho fiorita Come tutte le altre varietà di questa famiglia di piante, anche la pyracantha navaho non ha bisogno di tantissimi accorgimenti. Una cosa molto importante è però la potatura: in primavera è consigliabile eliminare i rami più vecchi, quelli danneggiati e quelli che portano ancora i frutti dell’anno precedente; è facile trovare i frutti nati molti mesi prima, perchè queste bacche durano a lungo e crescono in continuazione. Se la pianta viene usata come siepe, allora poi bisogna intervenire anche in estate con una potatura di contenimento, che serve appunto a contenere la chioma e a conferirle la forma desiderata. Questa specie non teme la siccità e va annaffiata solo quando è un esemplare giovane e solo quando il terreno si è asciugato bene. Solo nel caso del bonsai le irrigazioni devono essere più regolari. La pyracantha navaho si adatta a tutti i terreni, l’importante è che siano ben drenati.


    Pyracantha navaho moltiplicazione e varietà

    Un cespuglio di pyracantha navaho Per far crescere al meglio la pyracantha navaho è sempre meglio fornirle, alla base dell’arbusto, del concime organico o del concime a lenta cessione in primavera, il periodo ottimale per questa specie. È molto semplice moltiplicare una navaho perché si può fare operando una talea legnosa: va asportato un rametto dell’arbusto in primavera o in autunno e va piantato in un terreno ben lavorato e ricco di humus e, per i primi tempi, regolarmente irrigato. La pyracantha navaho è spesso soggetta agli attacchi di afidi e di cocciniglia, che potrebbero danneggiarla se non si interviene tempestivamente. Esistono tante altre varietà di questo elegante arbusto: a differenza della navaho che le ha arancioni, la red column produce bacche rosse, mentre la soleil d’or le ha gialle. Esistono tantissimi ibridi di pyracantha, ma trovare una navaho con bacche gialle o rosse non è semplice, bisognerebbe rivolgersi a vivai specializzati in questo tipo di piante.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO