Agapanthus

Come annaffiare l'agapanthus

L'agapanthus (famiglia Liliacee) è una pianta dal notevole effetto decorativo, risultato dei suoi splendidi fiori, dai petali lunghi 5-8 cm, raccolti al termine degli steli in formazioni ombrelliformi molto appariscenti. I loro colori, azzurro, lavanda o bianco, in luglio, agosto e settembre creano un affascinante contrasto con il verde brillante delle lunghe foglie a nastro. Le principali varietà coltivate in Italia sono le sempreverdi agapanthus africano, che raggiunge un'altezza media di 70 cm (ma può arrivare anche ad un metro) e agapanthus praecox, dai fiori blu. Poi ci sono le varietà a foglia decidua, ossia il più diffuso agapanthus campanulato, con fiori imbutiformi azzurri, o azzurro-lavanda nella varietà Isis, di altezza simile alle precedenti, e l'agapanthus inapertus, con fiori blu. Le annaffiature dell'agapanthus nella stagione estiva devono essere generose e costanti, sia per le piante in vaso che in terra, ma evitando i ristagni di acqua che farebbero marcire le radici. In inverno invece occorre annaffiare l'agapanthus con molta moderazione. Prestare attenzione, però, che le foglie non si affloscino, in tal caso bisogna intervenire prontamente bagnandolo.
Agapanthus fiore

5pcs semi di Agapanthus africanus di semi di clivia viola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,59€


Come coltivare

Agapanthus tipologie Per coltivare l'agapanthus nel modo corretto bisogna iniziare dalla scelta del terriccio: fertile ma ben drenato, l'ideale è un miscuglio di terriccio universale per piante da fiore, mescolato a terriccio argilloso. Se si opta per la messa a dimora in vaso, c'è da sapere che le radici carnose di questa pianta tenderanno a spaccarlo, quindi non conviene inserirlo in un contenitore costoso. Altra nota da avere a mente è che l'agapanto non ama i rinvasi, può risentirne anche la fioritura. Per questo conviene scegliere da subito, in previsione della crescita, un vaso dalle dimensioni abbondanti. La coltivazione dell'agapanthus deve inoltre prevedere le cure del periodo invernale. Se il clima è mite può essere lasciato all'aperto, tagliando gli steli e pacciamando il vaso o il terreno, ad esempio con la paglia. Altrimenti è opportuno ricoverare le piante in interno, purché si tratti di un ambiente fresco. Difatti è nella stagione fredda che l'agapanthus produce i boccioli, e temperature troppo alte sarebbero in grado di alterare il ciclo della fioritura. La moltiplicazione si effettua in primavera con i semi. Dividere i cespi delle piante adulte invece può danneggiare la fioritura.

  • Agapanthus L'agapanthus, originario dell'Africa del Sud, vanta crescente diffusione anche in Europa per via dei fiori eleganti e delle foglie allungate, altrettanto decorative. Della pianta esistono oltre seicen...
  • Agapanto giardino Se la coltivazione si svolge in vaso, questa pianta necessita di annaffiature regolari, particolarmente in estate; l'importante è che l'operazione non si svolga nelle ore più calde e che il terreno ab...
  • piante giardino Le piante da giardino comprendono tutte quelle specie vegetali e floreali che possono avere una particolare funzione decorativa per il nostro giardino. La scelta di queste piante va fatta in base alle...

Agapanthus Pianta di Agapanthus in Vaso Ø 20 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


La concimazione

Agapanthus fiori bianchi L'epoca della concimazione dell'agapanthus deve iniziare ben prima della fioritura, ossia a primavera, per fornire alla pianta tutti gli elementi nutritivi che le occorrono per produrre le sue cospicue infiorescenze. Il concime idoneo è quello liquido, per piante da fiore. Deve contenere azoto, fosforo, potassio, nonché piccole quantità dei microelementi zinco, ferro, boro, manganese e rame; questo perché l'agapanthus è una pianta lievemente acidofila. Tale accorgimento è particolarmente importante se l'acqua con la quale si annaffia è molto calcarea: il calcio, difatti, ostacola l'assorbimento di alcuni micronutrienti, in primis il ferro. La cadenza della concimazione dell'agapanthus deve essere ogni 15 o anche 20 giorni, ed il concime deve essere diluito nell'acqua con la quale si bagna la pianta.


Agapanthus: Esposizione, malattie e rimedi

Agapanto pianta L'esposizione dell'agapanthus deve ricalcare quella della pianta nel suo habitat naturale, ossia in pieno sole. Soltanto in questo modo, difatti, la pianta potrà produrre le sue abbondanti fioriture. Per quanto riguarda le malattie dell'agapanthus, la buona notizia è che si tratta di una pianta robusta, piuttosto resistente agli attacchi di insetti e muffe. Gli unici nemici che talvolta possono provocare danni a questa Liliacea, nutrendosi delle sue foglie, sono la lumaca e la chiocciola. L'infestazione si riconosce dalle foglie tipicamente mangiucchiate. Il rimedio consiste nell'eliminare manualmente chiocciole e lumache all'alba, quando sono visibili proprio perché intente a nutrirsi. Difficilmente occorre utilizzare prodotti aggressivi come i lumachicidi, se si interviene a tempo. Un altro problema, derivante da un eccesso di annaffiature, consiste nella marcescenza delle radici. In tal caso occorre sospendere subito le irrigazioni.


  • agapanthus L'Agapanto, conosciuto anche come Agapanthus Africanus, è una pianta originaria dell'Africa Meridionale capace di produr
    visita : agapanthus

COMMENTI SULL' ARTICOLO