Agastache

Come irrigare l'agastache

Questa elegante pianta può essere coltivata sia in vaso, negli ambienti chiusi, sia in giardino; nel primo caso, le irrigazioni vanno effettuate con regolarità, due o tre volte alla settimana, mentre nel secondo devono essere eseguite in base all'andamento delle precipitazioni. Qualora, infatti, si verifichino periodi siccitosi, è indispensabile intensificare le annaffiature, facendo costantemente attenzione a lasciar asciugare il terreno tra un'operazione e l'altra. Se, al contrario, le piogge si rivelano abbondanti, ed in particolare se ciò accade in inverno, è necessario fornire alla pianta una minore quantità d'acqua. Quest'ultima deve essere povera di calcare, possibilmente demineralizzata. È essenziale evitare i ristagni idrici: questi, infatti, possono determinare marciumi delle radici.
Agastache fiori viola

Agastache - Liquorice Blue - 125 Seeds

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Suggerimenti per la coltivazione e la cura

Agastache giardino L'Agastache ha bisogno di un terreno profondo, fresco, sciolto e dotato di un buon drenaggio. L'impianto delle piantine acquistate in vivaio deve essere effettuato in un contenitore di medie dimensioni, riempito con terriccio e torba amalgamati con una piccola quantità di sabbia: successivamente, trascorsi alcuni mesi, può avvenire il trapianto in giardino, in pieno terreno, oppure in un vaso dal diametro maggiore. La potatura va praticata al termine della stagione invernale, così da eliminare i rami rovinati dal freddo; quelli attaccati da funghi o parassiti, invece, devono essere rimossi in ogni periodo dell'anno, immediatamente, in modo da proteggere il resto della pianta. Si raccomanda di disinfettare con attenzione le cesoie da utilizzare, e di applicare un cicatrizzante dopo l'operazione.

  • Pianta della melissa La pianta della melissa è un’erba perenne che raggiunge i sessanta o i settanta centimetri d’altezza. È originaria dell’Europa ma alcune specie autoctone crescono nei paesi africani che s’affacciano s...
  • gerbere fiori La gerbera è una pianta che ama le zone luminose e soleggiate e teme moltissimo l'umidità ed il ristagno idrico. Le innaffiature devono essere quindi molto moderate e fatte in modo da non bagnare le f...
  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • fiori lantana La natura è meravigliosa per molti, moltissimi aspetti, uno su tutti è chiaramente l’incredibile varietà con cui essa si mostra a noi: infatti se inglobiamo tutto il mondo che ci circonda nel mondo na...

Agastache Liquorice Blue - 100 Seeds - Perrenial Flower

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Come concimare la pianta

Agastache pianta Una concimazione preliminare dell'Agastache deve essere portata a termine al momento della messa a dimora; si suggerisce l'utilizzo di un prodotto naturale, per esempio lo stallatico. In seguito, nel corso del periodo vegetativo bisogna mescolare all'acqua delle annaffiature, ogni quindici giorni circa, un fertilizzante liquido apposito per le piante fiorite. In alternativa, è possibile servirsi di un concime granulare a lenta cessione da somministrare all'esemplare ogni tre mesi: esso deve bilanciare in maniera adeguata, anche sulla base della composizione chimica del terreno, tre macroelementi, ossia il potassio, il fosforo e l'azoto. Una loro carenza è da scongiurare assolutamente, poiché porterebbe la pianta ad uno stato di debolezza sempre più accentuato e ad un rallentamento della crescita.


Agastache: Esposizione, parassiti e malattie

Infestazione afidi neri Questa pianta può svilupparsi perfettamente sia in ambienti soleggiati, sia semi-ombreggiati; è importante, tuttavia, che l'esposizione avvenga in luoghi piuttosto spaziosi e non colpiti dai venti intensi. Un pericolo in più è rappresentato dagli afidi neri, i quali attaccano le foglie, i germogli ed i rametti perforandoli per succhiare la linfa: tra l'altro, in questo modo provocano numerose infezioni e vari tipi di malattie. Una soluzione è il macerato d'ortica, un ottimo antiparassitario, ma è conveniente anche l'infuso d'aglio, ancora più semplice da preparare. Le malattie fungine non sono frequenti, ma in caso di eccessiva umidità possono presentarsi marciumi alle radici o muffe che ricoprono il fogliame; il rimedio più adatto consiste nell'applicazione di fungicidi a base di zolfo o di rame.


  • agastache Questo genere comprende 30-40 specie di piante erbacee perenni rizomatose originarie dell'America settentrionale e centr
    visita : agastache

COMMENTI SULL' ARTICOLO