Ceratostigma plumbaginoides

Caratteristiche della pianta detta Ceratostigma plumbaginoides

Il Ceratostigma plumbaginoides è una specie appartenente alla famiglia delle Plumbaginaceae, in origine proveniente dalle zone temperate del continente asiatico. Queste piante, vengono coltivate a scopo ornamentale e sono utilizzate come rampicanti o anche come tappezzanti. I fusti si sviluppano direttamente dai rizomi carnosi, le ramificazioni sono flessuose e ricadenti. Il fogliame è di forma ovale, verde scuro e in autunno, prima di cadere, cambia colore diventando giallastro o rossastro. La caratteristica più apprezzata della pianta di Ceratostigma plumbaginoides è certamente l'abbondante fioritura che inizia nel mese di giugno e si protrae fino alla fine della stagione estiva. I fiori prodotti sono ad imbuto, di colore blu, riuniti a grappoli. Queste piante possono essere coltivate sia in vaso che in piena terra.
Fiori e piante di Ceratostigma plumbaginoides

Scottish Inspired Royal Blue Anemone, erica, colore bianco con fiori e Rose a cascata, motivo: Bouquet della sposa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 222,94€


Tecniche colturali della pianta di Ceratostigma plumbaginoides

Infiorescenze di Ceratostigma plumbaginoides Sono piante resistenti e semplici da coltivare, quelle della specie denominata Ceratostigma plumbaginoides. Vegetali dal portamento arbustivo, possono crescere facilmente all'aperto, se vivono in zone dal clima temperato e mite. Infatti, temono le temperature invernali rigide, al di sotto dello zero, e devono essere riparate dalle correnti fredde provenienti da nord. Queste piante si adattano ad ogni genere di terreno, purché sia ben drenato. Vengono impiegate per la realizzazione di giardini rocciosi e di coperture. I Ceratostigma plumbaginoides amano l'esposizione diretta ai raggi solari, per diverse ore al giorno. Crescono rigogliosamente lungo le zone costiere. Le irrigazioni devono essere regolari e abbondanti, soprattutto in primavera e in estate, riescono a sopportare brevi periodi di siccità.

  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • fiori lantana La natura è meravigliosa per molti, moltissimi aspetti, uno su tutti è chiaramente l’incredibile varietà con cui essa si mostra a noi: infatti se inglobiamo tutto il mondo che ci circonda nel mondo na...
  • Fiori di elleboro bianco L'elleboro bianco viene comunemente chiamato anche rosa di Natale. I suoi fiori sbocciano nel periodo compreso fra l'inizio del mese di dicembre e la fine di febbraio. Il suo genere comprende una tren...
  • Infiorescenze dell'amaranthus Le varietà di amaranthus attualmente presenti nel mondo sono alcune decine. Alcune sono perenni mentre altre annuali. Sono largamente diffuse in molti paesi e sono caratterizzare da foglie lanceolate ...

Vivai Le Georgiche HELLEBORUS NIGER HGC JASPER (ROSA DI NATALE) [Vaso Ø14cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,2€


Concimazione e potatura delle piante di Ceratostigma plumbaginoides

Infiorescenze di Ceratostigma plumbaginoides Per ottenere e supportare lo sviluppo dell'abbondante fioritura, caratteristica delle piante di Ceratostigma plumbaginoides, da giugno a settembre è consigliabile somministrare regolarmente del concime organico liquido per piante fiorite, da diluire periodicamente nell'acqua delle irrigazioni. Intervenire con una potatura incisiva, aiuta la specie di piante di Ceratostigma plumbaginoides all'emissione in primavera, di numerose, nuove gemme fogliari. Il periodo più adatto è al termine del riposo vegetativo, poco prima dell'arrivo della bella stagione. Le ramificazioni devono essere accorciate di almeno due terzi rispetto alla loro lunghezza, per aiutare la cicatrizzazione delle ferite si possono utilizzare dei prodotti specifici ed antiparassitari. Inoltre, durante l'anno è opportuno eliminare anche i rami danneggiati o secchi.


Propagazione e avversità delle piante di Ceratostigma plumbaginoides

Fiori e fogie di Ceratostigma plumbaginoides Per ottenere nuovi esemplari di Ceratostigma plumbaginoides è possibile utilizzare la tecnica per talea semi legnosa, in primavera. Occorre prelevare cime lunghe una decina di centimetri, prive di infiorescenze, il taglio obliquo deve essere fatto proprio al di sotto del nodo del ramo. È consigliabile, trattare le estremità tagliate con della povere radicante e antiparassitaria, per evitare l'insorgere di marcescenze. Successivamente, le talee possono essere piantate in contenitori, colmi di torba e sabbia, in luoghi temperati e non troppo luminosi. Un altro metodi di propagazione, è attraverso la divisione dei cespi, da effettuare durante la stagione primaverile. Le piante di Ceratostigma plumbaginoides temono i ristagni d'acqua che possono facilmente portare all'insorgere di muffe e marciume, facendo deperire velocemente l'intera pianta.




COMMENTI SULL' ARTICOLO