Hosta

Come e quando annaffiarla

Le hosta vengono di solito usate dai fioristi per la realizzazione di straordinari mazzi di fiori, ma per coltivarle al meglio bisogna annaffiarle con regolarità nei mesi estivi. Si usa di solito un terriccio ricco e drenato e soprattutto fresco. La hosta nasce in aprile e produce delle belle foglie variegate oltre a fiori che si presentano da luglio fino a ottobre. Le radici poi formano dei larghi reticoli che consentono una buona e rapida crescita oltre alla formazione di ampi cespugli. Si consiglia di non bagnare le foglie che per certe varietà diventerebbero meno brillanti ed inoltre l'acqua potrebbe attirare le lumache. Questa pianta non è esigente e si adatta senza particolari problemi a diversi disagi che supera egregiamente. Alla fine, le hosta si possono trovare nei giardini, sui balconi o come aiuole e durano a lungo.
Hosta

100 semi di fiore campana, multicolore, (percisifolia Campanula) piante migliori per Cottage giardini dura perenne grandi per il taglio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,05€


Coltivazione e cura

Varietà hosta La coltivazione della hosta può avvenire con la divisione o la semina. La divisione può essere eseguita in qualunque momento, anche se è meglio effettuarla in primavera. Nella zolla dividere le parti aiutandosi con una forca da giardino. Devono restare dei bei getti con le proprie radici da piantare ben distanziati gli uni dagli altri. Le hosta da vaso invece vengono trapiantate in primavera o in autunno. In effetti per la coltivazione in vaso è bene utilizzare un insieme di terra, terriccio e sabbia per consentire un agevole deflusso dell'acqua. Sul fondo creare uno strato di argilla e preparare per bene il terreno aggiungendo del concime organico. A differenza delle hosta da terreno, coltivare in vaso questo tipo di pianta significa annaffiare di più, concimare di meno, e dopo due anni cambiare il terriccio.

  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • fiori lantana La natura è meravigliosa per molti, moltissimi aspetti, uno su tutti è chiaramente l’incredibile varietà con cui essa si mostra a noi: infatti se inglobiamo tutto il mondo che ci circonda nel mondo na...
  • Fiori di elleboro bianco L'elleboro bianco viene comunemente chiamato anche rosa di Natale. I suoi fiori sbocciano nel periodo compreso fra l'inizio del mese di dicembre e la fine di febbraio. Il suo genere comprende una tren...
  • Infiorescenze dell'amaranthus Le varietà di amaranthus attualmente presenti nel mondo sono alcune decine. Alcune sono perenni mentre altre annuali. Sono largamente diffuse in molti paesi e sono caratterizzare da foglie lanceolate ...

100 parti / pacchetto roccia Cress, semi Aubrieta Cascade Fiore viola, Superb tappezzanti perenni per il giardino di casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,8€


Come concimare

Hosta foglie Il terreno ideale per la hosta è di solito organico, con pH, un poco alcalino e umido, oltre ad essere preferibilmente drenato e fresco. Importante per la pianta è pure la pacciamatura, da rinnovare negli anni. Verso la fine dell'inverno poi distribuire sul terreno del concime che si scioglierà lentamente assicurando in questo modo un apporto costante alla terra di sali minerali. I terreni da preferire sono quelli argillosi che trattengono l’umidità senza formare nessun ristagno. E' meglio comunque far rimanere ben aerato il terreno stesso anche se per ottenere questo risultato si deve spargere in novembre una pacciamatura con stallatico da incorporare e far assorbire delicatamente quando inizierà la bella stagione. La hosta spontanea cresce in montagna vicino a corsi d’acqua anche se si può trovare facilmente in commercio nelle numerose varietà dalle foglie rugose o color salvia, con grandi dimensioni o particolarmente piccole.


Hosta: Esposizione e possibili malattie

Bellissime foglie di hosta La hosta ama l’ombra, ma ci sono certe varietà che vivono bene anche al sole. Di solito la pianta con foglie piuttosto scure predilige luoghi ombreggiati, mentre quella dalle foglie più chiare preferisce zone soleggiate. La hosta è davvero perfetta in quanto non teme il freddo e sopravvive anche agli abbassamenti della temperatura. Nemmeno particolari malattie o parassiti la disturbano, tranne le lumache o chiocciole che mangiano le sue foglie e i getti in primavera. Per eliminarle bastano delle esche avvelenate o trappole da posizionare vicino alla pianta o da interrare. Fra le malattie della hosta esistono anche le virosi che fortunatamente in Italia sono sconosciute. Ma nei boschi e nelle aree campestri le foglie di questa pianta elegante e decorativa possono attrarre caprioli, conigli e topi che ne sono ghiotti.


  • hosta pianta Le hosta sono piante particolarmente facili da coltivare e di rapido accrescimento, infatti raggiungono in pochi anni la
    visita : hosta pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO