Iberis semperflorens

Come irrigare

Per quanto riguarda la corretta irrigazione dell'iberis semperflorens, è bene procedere molto frequentemente durante i mesi di maggiore siccità. Questa pianta, infatti, non riesce a tollerare una mancanza di acqua anche per brevi periodi. Ogni volta che si intende procedere con un'irrigazione dell'iberis semperflorens, è necessario controllare il terreno. Qualora il substrato risultasse ancora umido dalla bagnatura precedente, non è necessario irrigare la pianta ulteriormente. In caso contrario, infatti, si rischia solamente di sommergere le radici e causare la loro asfissia. La sommersione delle radici è la causa principale del marciume radicale che può portare anche alla morte della pianta. Per quanto riguarda il tipo di acqua di irrigazione, l'iberis semperflorens non presenta delle necessità particolari.
Esemplare iberis semperflorens

vegherb Grande Mullein (Verbascum Thapsus) Semi Comuni / (~ 250): Semi biologici certificati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Come curarlo

Germoglio iberis L'iberis semperflorens è una pianta che ama particolarmente le zone soleggiate. È consigliato posizionarla in luoghi in cui possa godere della luce solare per almeno 6 ore al giorno. L'iberis semperflorens, inoltre, non riesce a tollerare delle temperature troppo rigide. In inverno, la pianta rischia di venire danneggiata da climi freddi e da venti forti ed è quindi consigliato posizionarla in zone piuttosto riparate dagli agenti atmosferici. Per quanto riguarda la moltiplicazione, l'iberis semperflorens può riprodursi per seme in un semenzaio protetto, per talea o mediante divisione dei cespi. Questi processi possono essere effettuati in autunno o verso la fine dell'inverno. Il rinvaso della pianta viene effettuato una volta ogni 2 anni circa, in maniera tale da favorire lo sviluppo delle radici.

  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • papaveri1 “Lo sai che i papaveri sono alti, alti, alti e tu sei piccolina, che cosa ci vuoi far?”. Così recitava, negli anni ’50, una famosa canzone di Nilla Pizzi. Il brano inneggiava ai papaveri, fiori davver...
  • Surfinia La Surfinia è una particolare petunia pendula, ottenuta dall'ibridazione di due cultivar, la Petunia Nyctaginiflora e Petunia Violacea. E' una pianta molto diffusa in Italia, perchè di facile coltivaz...
  • Agrifoglio Imbattersi in una pianta di agrifoglio, in Italia, è molto facile: la pianta è originaria dell'area Mediterranea ed è presente come vegetazione spontanea praticamente in ogni regione. Questo non esclu...

200rare Bianco Eustoma Semi perenni fiorite piante da balcone Fiori in vaso semi Lisianthus per fioriere Vaso di fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,05€


Come concimare

Iberis semperflorens Per quanto riguarda la concimazione dell'iberis semperflorens, è bene procedere in primavera al fine di stimolare la crescita e lo sviluppo dei nuovi germogli. Per questa pianta è particolarmente consigliato un fertilizzante specifico per piante da fiore che sia ricco prevalentemente in azoto e potassio. Il concime può essere fornito sia in via liquida, diluendolo con l'acqua di irrigazione in dosi leggermente inferiori rispetto a quanto riportato sulla confezione, oppure sotto forma granulare a lenta cessione. L'iberis semperflorens è una pianta che cresce piuttosto bene anche nel comune terreno da giardino. Tuttavia, al fine di favorire uno sviluppo migliore della pianta, è consigliato addizionare il substrato di alcune materie organiche. È importante che il terriccio sia anche piuttosto sciolto e ben drenato.


Iberis semperflorens: Malattie e rimedi

Sempreverde fioritura Per quanto riguarda parassiti o insetti, l'iberis semperflorens non viene attaccato molto facilmente. Una delle principali malattie dell'iberis semperflorens è il marciume radicale. Questo problema viene causato da un'eccessiva irrigazione della pianta e può portare anche alla morte della stessa. Inoltre l'iberis semperflorens può essere infestato dal mal bianco o oidio. Questo fungo sviluppa delle macchie di colore bianco e farinoso all'altezza delle foglie e dei germogli. Il modo migliore per contrastare una possibile infestazione è quello di utilizzare dei fungicidi appositi. Al fine di proteggere le radici in inverno, è consigliato procedere con una pacciamatura di foglie secche o paglia sul terreno. Inoltre è bene eliminare i fiori secchi in maniera regolare per permettere una fioritura migliore.



COMMENTI SULL' ARTICOLO