Iberis

Quando e quanto irrigare

Le diverse specie appartenenti al genere denominato Iberis, sono piante erbacee semplici da coltivare e si adattano a differenti contesti climatici. Le irrigazioni non sono necessarie durante la stagione invernale, mentre iniziano ad essere regolari a partire dai primi mesi primaverili. Non richiedono grandi quantità d'acqua e riescono a sopportare anche brevi periodi di siccità. Tuttavia, se si vogliono ottenere fioriture abbondanti e prolungate, è necessario non fare mancare per troppo tempo le somministrazioni d'acqua. Inoltre, se vengono coltivate in vaso si deve fare molta attenzione ai ristagni idrici. Infatti, il mancato drenaggio delle annaffiature può fare insorgere pericolosi marciumi e muffe radicali, che portano facilmente al graduale deperimento delle piante erbacee di Iberis.
Infiorescenze iberis

AVANTI TRENDSTORE - Iberi - Fiorieria in legno con griglia ad arco convesso, molto pratico e decorativo, ideale per giardino o balcone, dimensioni: LAP 80x172x40 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,99€


Come prendersene cura

Fiori iberide Tutte le specie e le varietà di questo genere non richiedono particolari cure, per crescere e fiorire in modo rigoglioso. Possono adattarsi senza troppe difficoltà ai terreni aridi, poco fertili e sassosi, ma prediligono i substrati leggermente alcalini, sciolti e ricchi di materia organica. Piante rustiche che non temono le temperature invernali ma possono essere danneggiate dalle eccessive gelate e dalle condizioni climatiche inferiori ai -10°C. In questi casi, è utile realizzare una buona pacciamatura che protegga l'apparato radicale, durante i mesi più freddi. In base alle differenti specie, le piante di questo genere possono fiorire a partire dai primi mesi primaverili, come l'Iberis semperflorens e l'Iberis pruitii. L'Iberis aurosica invece si caratterizza per le fioriture estive.

  • piantaperenne Le piante perenni hanno un periodo vegetativo illimitato e rispetto a quelle annuali e biennali producono fiori e frutti durante tutto l’anno, senza necessità di essere sostituite. Con questa caratter...
  • papaveri1 “Lo sai che i papaveri sono alti, alti, alti e tu sei piccolina, che cosa ci vuoi far?”. Così recitava, negli anni ’50, una famosa canzone di Nilla Pizzi. Il brano inneggiava ai papaveri, fiori davver...
  • Surfinia La Surfinia è una particolare petunia pendula, ottenuta dall'ibridazione di due cultivar, la Petunia Nyctaginiflora e Petunia Violacea. E' una pianta molto diffusa in Italia, perchè di facile coltivaz...
  • Agrifoglio Imbattersi in una pianta di agrifoglio, in Italia, è molto facile: la pianta è originaria dell'area Mediterranea ed è presente come vegetazione spontanea praticamente in ogni regione. Questo non esclu...

Portal Cool Iberis (Candytuft): Seed Facile Sow Fiore Mr Fothergill mescoliamo Mat - giardino Vaso da fiori più venduti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Quando e come concimare

Concime iberis Per ottenere piante di Iberis sane e forti, è consigliabile seguire periodicamente degli specifici trattamenti a base di concime organico liquido. L'ideale è somministrare un fertilizzante per piante da fiore, ricco di fosforo e potassio, a partire dal mese di febbraio. Il procedimento viene ripetuto all'incirca ogni 15-20 giorni, per tutta l'estate fino all'arrivo dell'autunno, diluendo il concime direttamente nell'acqua destinata alle irrigazioni. In questa maniera, si potenzia adeguatamente la produzione floreale che ha inizio con l'arrivo della stagione primaverile. In alternativa, è possibile optare per un concime granulare a lenta cessione da mescolare agli strati superficiali del substrato. Il composto viene somministrato due volte all'anno, in primavera nel mese di maggio e in autunno ad ottobre.


Iberis: Esposizione, malattie e possibili rimedi

Pianta arbusto Le piante erbacee perenni e annuali di Iberis se vengono coltivate nelle zone settentrionali, prediligono esposizioni luminose e ben soleggiate. Nelle regioni meridionali e costiere è consigliabile trovare una collocazione che assicuri alcune ore di luce, ma è importante non sottoporre i vegetali al sole delle ore più calde. In generale, le specie di Iberis non sono sensibili alle malattie e agli attacchi parassitari. Tuttavia, possono deperire facilmente a causa di ristagni idrici, che portano in breve tempo a marciumi radicali e marciumi del colletto. Per rimediare occorre sospendere tempestivamente le irrigazioni, controllando lo stato delle radici. Inoltre, può essere colpita anche dal cosiddetto oidio. In questi casi, è opportuno intervenire con prodotti specifici a base di rame e zolfo.


  • iberis la famiglia degli iberis riunisce alcune decine di piante erbacee perenni, annuali e biennali, originarie dell'Europa me
    visita : iberis
  • iberis pianta Per innaffiare correttamente l'iberis è bene procedere in maniera regolare e costante. La pianta non necessita di grandi
    visita : iberis pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO